21 maggio 2019

Sport

Chiudi

08.04.2019

Feralpisalò da record:
vince e si riprende
il secondo posto

Vittoria, secondo posto in classifica, record di punti e distanza accorciata rispetto alla capolista Pordenone. Dopo avere pareggiato 1-1 le ultime tre gare interne (contro Sudtirol, Sambenedettese e Giana), stavolta la Feralpisalò riesce a sfatare il tabù «Turina»: batte la Vis Pesaro e, approfittando del pareggio della Triestina a Gubbio, raggiunge gli alabardati, secondi, posizione occupata l’ultima volta il 1 dicembre, alla 14esima giornata.

A QUATTRO TURNI dalla conclusione del campionato, i gardesani vantano un bottino di 58 punti, il massimo ottenuto negli 8 anni di serie C, con possibilità di ulteriore miglioramento (primato precedente: 56, nel 2014-15, ai tempi di Beppe Scienza). Intanto il Pordenone, fermato sul 2-2 a Gubbio, ha visto ridotte a 7 le sue lunghezze di vantaggio. Ha deciso Andrea Ferretti, con una rasoiata da 25 metri, sulla quale il portiere si è tuffato in leggero ritardo. Altre due occasioni non sono state adeguatamente sfruttate per arrotondare il punteggio e mettere al sicuro il risultato. Gli ospiti hanno avuto una sola palla gol, su punizione di Lazzari, respinta dall’incrocio dei pali.

LA PARTITA. Domenico Toscano deve rinunciare a tre big del calibro di Pesce (squalificato), Scarsella, autore di 9 gol, e Legati, fermati entrambi da risentimenti muscolari. Di conseguenza la formazione subisce parecchie modifiche. In difesa rientrano sia Magnino che De Lucia (domenica scorsa il portiere era rimasto in tribuna a causa di una botta in testa rimediata alla vigilia). Regia affidata a Guidetti, ex Monza, che può contare su Vita a destra e Hergheligiu a sinistra (altra novità). Caracciolo, torre di riferimento d’area, è sostenuto da Maiorino e Ferretti, che ritorna titolare.

LA VIS PESARO di Leonardo Colucci sta attraversando un brutto periodo. Dopo avere battuto i gardesani l’8 dicembre con un tiro da lontano di Hadziosmanovic, ha vinto appena una delle 18 gare disputate (2-0 a Terni il 26 gennaio), segnando nelle ultime 9 partite soltanto un gol, con l’ex Voltan, a Monza. All’inizio viene osservato un minuto di silenzio per ricordare l’anniversario del terremoto dell’Aquila. Dopo un paio di azioni molto confuse in area, da una parte e dall’altra, il primo tentativo è di Ferretti: sinistro da lontano, centrale. Lo stesso attaccante impegna Tomei in una parata in due tempi. Nel finale della prima frazione una conclusione alta di Hergheligiu. Poche le emozioni. Piuttosto prevedibile la manovra della Feralpisalò che, pur mantenendo a lungo l’iniziativa, non riesce a trovare varchi e a sfondare. Vis Pesaro prudente e quasi mai propositiva. Spesso sbaglia in fase di disimpegno, rilanciando in maniera pasticciata, ma se la cava sempre.

LA RIPRESA. Marchigiani subito pericolosi con una punizione calciata da Lazzari e respinta dall’incrocio dei pali: sulla ribattuta, Briganti calcia a lato. All’8’ occasionissima per la Feralpisalò: da Caracciolo a Vita, che da posizione favorevole spara alle stelle. Mordini rileva Hergheligiu. Il punteggio si sblocca al 20’: da Vita a Ferretti, che lascia partire un radente da 25 metri, indirizzandolo nell’angolino basso. Nel finale ritorna in campo il terzino Tantardini, che ha (finalmente) smaltito l’infortunio al ginocchio: è la sua prima presenza del 2019, l’ultima risaliva al 29 dicembre, 0-0 col Monza. Mordini non inquadra lo specchio con una conclusione da lontano. Caracciolo conclude debolmente. In pieno recupero Romei commette un fallaccio sul 16enne Tirelli, di Villanuova, appena entrato, e viene espulso. Al pari dell’allenatore Toscano, allontanato per proteste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sergio Zanca
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Hellas Verona
52
Cittadella
51
Spezia
51
Perugia
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Venezia
38
Salernitana
38
Foggia
37
Padova
31
Carpi
29
Brescia - Benevento
2-3
Carpi - Venezia
2-3
Crotone - Ascoli
3-0
Hellas Verona - Foggia
2-1
Lecce - Spezia
2-1
Padova - Livorno
1-1
Palermo - Cittadella
2-2
Perugia - Cremonese
3-1
Pescara - Salernitana
2-0
Cosenza - [ha Riposato]