13 dicembre 2019

Sport

Chiudi

07.11.2019

Feralpisalò, gli ottavi nel mirino C’è la coppa per concedere il bis

Tommaso Ceccarelli: obiettivo Coppa Italia per la Feralpisalò
Tommaso Ceccarelli: obiettivo Coppa Italia per la Feralpisalò

Nemmeno il tempo di gioire per la strepitosa prestazione in campionato contro la Triestina, che la Feralpisalò deve rituffarsi in Coppa Italia. Stasera il «Turina» riaprirà i battenti per ospitare il Lecco, che milita nel girone A e domenica è andato a vincere sul campo della Carrarese di Silvio Baldini. Un derby dei laghi che suscita interesse e curiosità, da giocare in gara secca, con eventuali supplementari e rigori. La vincente approderà agli ottavi e nel prossimo turno affronterà in casa la Pro Patria di Ivan Javorcic, che ieri ha battuto il Monza di Cristian Brocchi per 3-2. Sia da una parte che dall’altra scenderanno in campo le seconde linee. I gardesani proporranno il consueto 4-3-3: difesa a quattro (coppia centrale formata da Altare e dal rientrante Legati, esterni Eleuteri e Mordini), centrocampo a tre (gli infortuni di Carraro e Guidetti obbligano a schierare Altobelli in regia, con Magnino e Hergheligiu ai fianchi), attacco a tre (Bertoli torre di riferimento, assistito da Mauri e Ceccarelli). Il Lecco, che ha cambiato allenatore, passando da Marco Gaburro al 37enne Gaetano D’Agostino, ex Bari, Roma, Udinese e Fiorentina, si affiderà al 3-4-3. Stopper Malgrati, il capitano, un ex, uno dei pochi titolari che verranno schierati. Da tenere d’occhio in particolare le punte Chinellato e Negro. «IL SUCCESSO di lunedì deve darci la convinzione che il lavoro svolto nel corso della settimana porta frutti preziosi - spiega Stefano Sottili, tecnico della Feralpisalò - Il tipo di prestazione offerta è una gratificazione sia individuale che per l’intero gruppo. Anche in Coppa Italia puntiamo al successo. Il Lecco dispone di un attacco insidioso. Sta attraversando un buon periodo di forma e cercherà di metterci in difficoltà». D’Agostino, dal versante opposto: «Non possiamo permetterci cali di concentrazione. Turnover? Abbiamo disputato tre partite in una settimana e ci sono ragazzi che hanno bisogno di mettere minuti nelle gambe. La Feralpisalò ha una rosa importante, con giocatori d’altra categoria inseriti in un gruppo di primissimo livello». Quest’estate la Feralpisalò ha partecipato alla Coppa Italia con le squadre di A e B, superando l’Adriese e il Pordenone. È stata eliminata a Ferrara dalla Spal. Nella coppa di Lega Pro ha battuto il Sudtirol a Bolzano. Negli anni scorsi ha quasi sempre avuto vita breve, raggiungendo il terzo turno soltanto due volte. Ora l’obiettivo è di andare il più avanti possibile. Anche perché chi si aggiudicherà la Coppa Italia avrà la chance di partecipare ai play-off saltando la prima fase. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sergio Zanca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
34
Pordenone
25
Cittadella
25
Chievoverona
24
Frosinone
23
Perugia
23
Crotone
22
Virtus Entella
22
Ascoli
21
Pescara
21
Empoli
21
Pisa
20
Spezia
19
Salernitana
19
Venezia
18
Cremonese
17
Cosenza
14
Juve Stabia
14
Trapani
13
Livorno
11
Benevento - Trapani
5-0
Chievoverona - Cremonese
1-0
Cittadella - Salernitana
4-3
Empoli - Ascoli
2-1
Juve Stabia - Frosinone
0-2
Perugia - Cosenza
2-2
Pescara - Venezia
2-2
Pisa - Virtus Entella
0-2
Pordenone - Crotone
1-0
Spezia - Livorno
2-0