21 maggio 2019

Sport

Chiudi

07.04.2019

Feralpisalò, tabù da sfatare Al Turina conta solo vincere

Andrea Caracciolo:  il capitano verdeblù, 12 reti in campionato, sarà il terminale offensivo di riferimento
Andrea Caracciolo: il capitano verdeblù, 12 reti in campionato, sarà il terminale offensivo di riferimento

Sfatare il tabù Turina. È l’imperativo della Feralpisalò che, dopo avere pareggiato in casa per tre volte consecutive per 1-1 (contro Südtirol, Sambenedettese e Giana), vuole tornare al successo contro la Vis Pesaro per rafforzare il terzo posto. Il tecnico Domenico Toscano dovrà rinunciare a tre titolari: Pesce è squalificato, Scarsella (9 gol in campionato) e Legati sono reduci da risentimenti muscolari. In difesa rientreranno sia Magnino che De Lucia tra i pali. Domenica il portiere era rimasto in tribuna a causa di una botta in testa rimediata il venerdì, durante la preparazione. La regia verrà affidata a Guidetti che potrà contare su Hergheligiu a destra (altra novità) e Vita a sinistra. Caracciolo, torre di riferimento d’area, sarà sostenuto da Maiorino e Ferretti, che ritorna titolare. Con 12 reti l’Airone, che in questi giorni si è gestito al meglio, svolgendo un lavoro differenziato, occupa il secondo posto nella graduatoria dei bomber, alle spalle di Granoche della Triestina (14). Arrivasse a 13, uguaglierebbe il traguardo raggiunto col Brescia l’anno scorso. PERIODO poco positivo per la Vis Pesaro di Leonardo Colucci che, dopo avere battuto i gardesani l’8 dicembre scorso con un tiro da lontano di Hadziosmanovic, ha vinto solo una delle successive 18 gare disputate (2-0 a Terni il 26 gennaio). Nelle ultime 9 partite ha segnato appena un gol, con l’ex Voltan a Monza. In trasferta ha vinto più che in casa (5 successi esterni contro 3). «Non serve a nulla guardare i risultati ottenuti nel corso della stagione. Ogni incontro fa storia a sé - sostiene Toscano -. La Vis Pesaro è temibile al pari di tutte le altre. Il girone è quanto mai equilibrato, e riserva sorprese di qualsiasi genere. A Fano, un paio di settimane fa, abbiamo vissuto la stessa situazione, e le reclute si sono comportate benissimo. Cambiare il modulo? No, non credo». «Dobbiamo cercare di stabilizzare le esperienze degli ultimi tempi, sia positive che negative - aggiunge il tecnico di origine calabrese -. Basta poco per orientare una partita in un senso piuttosto che nell’altro. Vogliamo portare gli episodi dalla nostra parte. Il ritmo, la concentrazione e l’intensità possono essere determinanti. Non guardiamo gli avversari, ma cerchiamo dentro di noi le giuste motivazioni». Sul versante opposto è l’ex Voltan ad analizzare la sfida. «Prestazioni? Le abbiamo sempre fatte. Purtroppo gli episodi non sono girati, tante, troppo volte, a nostro favore». E l’attaccante Guidone: «Non stiamo segnando, ma non è il caso di allarmarsi. Dobbiamo tirarci fuori con le nostre forze dalle zone basse della classifica, proseguendo senza ansie o preoccupazioni. Sulla carta la Feralpisalò è forse la squadra più forte del girone, ma noi andiamo lì per conquistare punti». IN OCCASIONE della gara di oggi, a partire dalle ore 15.30 ci sarà la sfilata delle giovanili. Gli atleti del settore maschile e femminile, unitamente ai ragazzi del progetto «Senza di me che gioco è?», saluteranno il pubblico nell'appuntamento annuale che porta sullo stesso campo tutte le rose, dai giocatori agli staff tecnici agli accompagnatori. Una passerella a cui tutti sono chiamati a partecipare per vivere una giornata di grande allegria, votata al senso di appartenenza al club. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sergio Zanca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Hellas Verona
52
Cittadella
51
Spezia
51
Perugia
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Venezia
38
Salernitana
38
Foggia
37
Padova
31
Carpi
29
Brescia - Benevento
2-3
Carpi - Venezia
2-3
Crotone - Ascoli
3-0
Hellas Verona - Foggia
2-1
Lecce - Spezia
2-1
Padova - Livorno
1-1
Palermo - Cittadella
2-2
Perugia - Cremonese
3-1
Pescara - Salernitana
2-0
Cosenza - [ha Riposato]