23 settembre 2019

Sport

Chiudi

31.03.2019

In alto frenano le rivali Palermo e Benevento

Serse Cosmi (Venezia)
Serse Cosmi (Venezia)

In attesa di Lecce-Pescara, scontro diretto per le zone alte in programma stasera alle 21, il Brescia guadagna altro terreno prezioso sulle dirette concorrenti. A confezionare il primo regalo alla squadra di Eugenio Corini è il Cosenza di Piero Braglia che in casa blocca sull’1-1 il Palermo. Il gol di Sciaudone, che pareggia il precedente acuto firmato da Nestorovski, porta i rosanero a -3 dalla vetta a parità di partite. PERDE terreno anche il Benevento, ora staccato di nove lunghezze dal Brescia: rocambolesco il 2-2 rimediato ad Ascoli. Al doppio vantaggio firmato dal tandem offensivo composto da Ardemagni e Ciciretti rispondono Coda e Viola, su rigore, allo scadere. Incandescenti gli ultimi minuti, con i campani costretti a chiudere in nove a causa delle espulsioni rimediate per somma di ammonizioni dai difensori Caldirola (ex Brescia) e Tuia: entrambi salteranno il prossimo impegno contro il fanalino di coda Carpi. I campani di Cristian Bucchi vengono ora affiancati in sesta posizione dal Perugia di Alessandro Nesta, uscito vittorioso dalla sfida del «Curi» contro il Livorno: nel 3-1 finale spiccano la doppietta realizzata da Verre e l’acuto di Carraro. Ai labronici, agganciati dal Crotone in quartultima posizione, non basta il gol della bandiera firmato da Gori su rigore. Gli umbri possono cullare sogni di alta classifica. In zona play-off resta anche il Cittadella di Roberto Venturato che non riesce però ad approfittare pienamente del turno di riposo osservato dallo Spezia. L’1-1 ottenuto nel derby casalingo contro il Padova permette ai granata di staccare di un punto i liguri. In avvio il Cittadella sciupa con Iori (ex Carpenedolo) il rigore del possibile vantaggio, mentre sul versante biancoscudato non fa sconti Capello che in avvio di ripresa sblocca il risultato. È Moncini a fissare il definitivo pareggio. FINISCE in parità anche il confronto dello stadio «Arechi» tra la Salernitana e il Venezia: sono i veneti guidati in panchina dall’ex biancazzurro Serse Cosmi a passare per primi in vantaggio con una rete firmata dall’ex di turno Bocalon. Per i campani rimedia Djuric a pochi minuti dallo scadere. Dalle zone calde prova a risalire il Crotone che, complice il 2-1 rifilato in trasferta al fanalino di coda Carpi, balza a quota 30. La squadra guidata da Giovanni Stroppa, a sua volta ex centrocampista del Brescia, è riuscita a conquistare la vittoria grazie alla doppietta realizzata da Simy (un gol per tempo, il secondo dagli undici metri), mentre gli emiliani hanno accorciato a metà ripresa di Poli.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
10
Virtus Entella
10
Ascoli
9
Salernitana
9
Pisa
8
Perugia
8
Empoli
8
Pescara
7
Pordenone
6
Cremonese
6
Chievoverona
5
Crotone
5
Spezia
4
Venezia
4
Frosinone
4
Livorno
3
Cittadella
3
Cosenza
1
Juve Stabia
1
Trapani
0
Benevento - Cosenza
1-0
Chievoverona - Pisa
2-2
Cremonese - Crotone
2-1
Empoli - Cittadella
1-0
Frosinone - Venezia
1-1
Juve Stabia - Ascoli
1-5
Livorno - Pordenone
2-1
Pescara - Virtus Entella
1-1
Spezia - Perugia
2-2
Trapani - Salernitana
0-1