16 luglio 2019

Sport

Chiudi

17.06.2019

La scelta è fatta:
con Vecchi
siamo ai dettagli

Stefano Vecchi: per due volte sulla panchina della prima squadra dell'Inter, ora è pronto per Salò
Stefano Vecchi: per due volte sulla panchina della prima squadra dell'Inter, ora è pronto per Salò

Dopo avere guidato la Feralpisalò negli spareggi promozione, eliminando il Ravenna e il Catanzaro (con una prestazione in trasferta che rimarrà nella storia verdeblù), perdendo soltanto in semifinale con la Triestina, l’allenatore Damiano Zenoni ha inutilmente atteso una telefonata del presidente Pasini. Sperava, in cuor suo, di ottenere la conferma per la prossima stagione, e invece l’ex centrocampista dell’Atalanta tornerà a guidare la Berretti.

 

LA FERALPISALÒ ha decisamente virato su Stefano Vecchi, 48 anni il prossimo 20 luglio, che, a differenza di Zenoni, originario della provincia (Trescore Balneario), è bergamasco di città. Il direttore sportivo Gianluca Andrissi ha condotto la trattativa, che, a meno di clamorose sorprese, dovrebbe essere perfezionata nelle prossime ore. Il tecnico è stato notato al «Turina» in occasione dei play-off, e in questi giorni ha avuto modo di confrontarsi con Andrissi sui giocatori da confermare o da liberare. Ricordiamo che 17 di loro hanno il contratto ancora per un anno o due (il portiere De Lucia, il terzino Contessa, il difensore Giani, il centrocampista Miceli). Sono invece in scadenza gli altri 7: il rifinitore Maiorino, sul piede di partenza per Monza, i difensori Altare, Canini, Paolo Marchi e Dametto, i centrocampisti Ambro e Hergheligiu. Cresciuto col Ponte San Pietro, da calciatore Vecchi è rimasto nelle giovanili dell’Inter dall’86 al ’90, guidato negli ultimi tempi da Giampiero Marini. In quel periodo è stato seguito anche da Andrissi, rimasto per 18 anni nella «cantera» nerazzurra. Quindi Oltrepò, Spezia, Arezzo, Fiorenzuola, Brescello, Spal, Pavia e Pergocrema. Da allenatore ha iniziato nel Mapello, ottenendo la promozione in Eccellenza (2005-06), e proseguito con Colognese e Tritium (due promozioni in due stagioni). Eccolo quindi alla guida di Spal (8 punti di penalizzazione, e retrocessione), Sudtirol e Carpi, neo promosso in B (dopo 29 gare gli è subentrato Bepi Pillon). Nel 2014 è diventato il tecnico della Primavera dell’Inter. In quattro anni ha vinto due volte sia il Viareggio (febbraio 2015, marzo 2018) che il campionato (2017 e ’18), la coppa Italia (2016), la supercoppa (gennaio 2018). È stato chiamato per due brevi periodi a pilotare i grandi: traghettatore da Frank De Boer a Stefano Pioli la prima, poi dopo l’addio di quest’ultimo. Passato la scorsa estate al Venezia, in B, ha resistito soltanto 6 partite (una vinta, una pareggiata, quattro perse), lasciando la panchina a Zenga.

 

IL NODO. Ora la Feralpisalò ha bisogno di districare il nodo Domenico Toscano, che ha ancora un anno di contratto, e, prima di firmare con la Reggina, sua prossima destinazione (già raggiunto l’accordo col direttore sportivo Massimo Taibi), deve trovare il modo di giungere a una risoluzione consensuale. Pur abitando a Cosenza, l’allenatore è originario di Reggio, e ci tiene a diventare profeta in patria. Ai gardesani chiede una buonuscita: per sé, per il vice Michele Napoli e il preparatore Roberto Bruni, licenziati a maggio. Alla sua nuova società ha chiesto di tesserare Fabio Scarsella, un centrocampista che sul lago ha siglato la bellezza di 11 reti. L’attaccante Andrea Ferretti è invece corteggiato dalla Giana di Riccardo Maspero e dal Teramo di Bruno Tedino, ex Pordenone e Palermo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sergio Zanca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Hellas Verona
52
Cittadella
51
Spezia
51
Perugia
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Venezia
38
Salernitana
38
Foggia
37
Padova
31
Carpi
29
Brescia - Benevento
2-3
Carpi - Venezia
2-3
Crotone - Ascoli
3-0
Hellas Verona - Foggia
2-1
Lecce - Spezia
2-1
Padova - Livorno
1-1
Palermo - Cittadella
2-2
Perugia - Cremonese
3-1
Pescara - Salernitana
2-0
Cosenza - [ha Riposato]