15 agosto 2020

Sport

Chiudi

21.11.2019 Tags: Calcio

Tonali vs Zaniolo:
gioielli che risplendono
in azzurro

Sandro Tonali, 19 anni, e Nicolò Zaniolo, 20, insieme in Nazionale
Sandro Tonali, 19 anni, e Nicolò Zaniolo, 20, insieme in Nazionale

Secondo l’ultimo report del Cies, l’osservatorio del calcio internazionale, tra i due balla una differenza di 40 milioni tondi tondi. La sfida del cartellino, ad oggi, la stravince Nicolò Zaniolo: per strapparlo alla Roma ci vogliono la bellezza di 79,8 milioni. Per Tonali, invece, ne occorrono molti meno, su per giù una quarantina, anche se il suo valore potrebbe aumentare a dismisura nei prossimi mesi. Quel che è certo, però, è che sul campo tutta questa differenza non la si percepisce.


TONALI E ZANIOLO, pur giovanissimi, sono i due poli gravitazionali delle rispettive squadre. Sandrino si è preso il Brescia che non era ancora maggiorenne, lo ha trascinato in Serie A con giocate di classe, assist e prestazioni di responsabilità. Zaniolo, arrivato dall’Inter nell’affare Nainggolan come una contropartita qualsiasi, è diventato ben presto un calciatore insostituibile nello scacchiere giallorosso: era apprezzato un anno fa da Eusebio Di Francesco, è ammirato oggi da Paulo Fonseca. E anche Mancini lo tiene in palmo di mano. Dopo averlo visto al Bernabeu di Madrid, lo ha trascinato nel giro della nazionale per non levarlo più. Questi due giovanotti, che all’anagrafe denunciano rispettivamente 19 e 20 anni, sono il volto pulito e sorridente di questo Roma-Brescia. Reduci dalle fatiche con l’Italia, sono ora pronti a sfidarsi da avversari per tre punti pesantissimi. Alla Roma servono per tenere il ritmo Champions League, al Brescia per uscire dalla sabbie mobili del fondo classifica. In campo si incroceranno proprio come si sono incrociati in Nazionale. Da compagni hanno appena vissuto le ultime prove da record dell’Italia di Mancini ma sono anche reduci dalla più cocente delusione della loro carriera internazionale, l’eliminazione (con polemica) agli Europei Under 21 giocati in casa in estate. Fa tutto parte dei rispettivi percorsi di crescita. A dispetto del valore economico, i numeri di quest’annata di Serie A per ora sorridono a Tonali. Che vince per numero di presenze (11 a 9) ma ha dati realizzativi meno luminosi. Il centrocampista della Roma ha già segnato 3 gol: uno ogni 3 partite giocate. Tonali è fermo a uno, tanto bello quanto inutile siglato nel primo tempo di Genova.


NEL RENDIMENTO prestazionale Opta (che si ricava con dati oggettivi e non con pareri giornalistici) però il regista lodigiano del Brescia è avanti: 6.96 a 6.79. Segno di una continuità di rendimento che prescinde dalle oscillazioni del contesto. Zaniolo, invece, ha già potuto assaggiare la ferocia della critica e ha toccato con mano cosa significa la pressione dell’ambiente romano. Alle parole velenose di Fabio Capello ha risposto con prestazioni da urlo, tanto in Serie A quanto in nazionale. Ecco, forse è in questo che il talentino della Roma ha già fatto uno scatto che a Tonali ancora manca. Non tanto per i suoi due gol all’Armenia quanto per la personalità con cui ha saputo calcare il palcoscenico di Palermo. L’impressione è che il gioiellino del Brescia si sia limitato a un compito più scolastico, da portatore di secchi più che da direttore d’orchestra. Quale migliore occasione, allora, se non la gara di domenica all’Olimpico per prendersi gli applausi e conquistare un’altra platea? Cellino attende solo la sua definitiva consacrazione. E tutta Brescia sogna giocate che possano portare punti pesanti alla causa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Armanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
86
Crotone
68
Spezia
61
Pordenone
58
Cittadella
58
Chievoverona
56
Pisa
54
Frosinone
54
Empoli
54
Salernitana
52
Venezia
50
Cremonese
49
Virtus Entella
48
Trapani
48
Cosenza
46
Ascoli
46
Pescara
45
Perugia
45
Juve Stabia
41
Livorno
21
Ascoli - Benevento
2-4
Chievoverona - Pescara
1-0
Cosenza - Juve Stabia
3-1
Cremonese - Pordenone
2-2
Frosinone - Pisa
1-1
Livorno - Empoli
0-2
Salernitana - Spezia
1-2
Trapani - Crotone
2-0
Venezia - Perugia
3-1
Virtus Entella - Cittadella
2-3