26 maggio 2019

Sport

Chiudi

14.04.2019

Germani alla resa dei conti È molto più di un derby

Luca Vitali e la presidentessa Graziella Bragaglio ieri a RoncadelleBrian Sacchetti, 32 anni, ala della Germani: oggi nuova sfida con papà Meo, coach della Vanoli Cremona
Luca Vitali e la presidentessa Graziella Bragaglio ieri a RoncadelleBrian Sacchetti, 32 anni, ala della Germani: oggi nuova sfida con papà Meo, coach della Vanoli Cremona

Ultima chiamata per i play-off: la Germani Brescia ospita oggi (contesa alle 19,05) una determinata Vanoli Cremona in un derby dai mille risvolti. Una grande classica, una rivalità rinverdita dopo i fasti degli anni ‘80-’90 tra le vecchie società che rappresentavano i capoluoghi di provincia e oggi sono modelli diversi di basket sostenibile, realtà vincenti nelle ultime stagioni. In palio qualcosa in più di 2 punti che fanno gola a tutti chi oggi vince inguaia l’avversario, e in casa Leonessa c’è la certezza che chi scenderà in campo dovrà dare l’anima. Nella stagione dei rimpianti (troppi) non c’è più spazio per i rimorsi: oggi si gioca la prima di una serie di sfide senza ritorno, in cui vincere non è semplicemente fondamentale. È l’unica cosa da fare, se non si vuole andare in ferie il 12 maggio (o peggio ancora prima - mentalmente - vista la brillante idea dell’assemblea di Lega di anticipare al 24 aprile la sfida con la Virtus Bologna): e a rendere l’impresa ancora meno facile ci pensano gli infortuni. CUNNINGHAM ancora ai box con una caviglia fuori uso (non si conoscono diagnosi e prognosi), mentre Sacchetti (pubalgia) e Zerini (gomito), nonostante il dolore, saranno regolarmente in campo, stringendo i denti: certo è che tra i rimpianti di stagione resterà il non aver speso l’ultimo visto a disposizione per potenziare un roster che ha fatto i miracoli per essere dov’è oggi, visti gli infortuni, variabile impazzita che fa parte però del gioco. In tutto questo Andrea Diana ha cercato di fare quadrato con la squadra: «Senza parlare dei temi della partita, lasciatemi innanzitutto fare un elogio ai ragazzi - dice il coach della Germani -. Veniamo da una settimana di allenamenti con così tanti indisponibili da richiedere la presenza fissa di 3 under 18». Premessa non delle migliori, ma Diana conosce bene il valore dei suoi ragazzi: «A tutti ho richiesto un extra-sforzo e la risposta è stata la grande voglia di fare». Ben 16 vittorie, terza posizione in classifica, Coppa Italia in bacheca, Cremona è la nuova Brescia: coach Diana spiega i punti di forza della squadra di Meo Sacchetti. «Numeri alla mano viene da pensare che l’attacco sia il punto forte di Cremona, che da inizio stagione ha centrato una sua quadratura ed è nelle zone nobili». Crawford e Aldridge restano i pericoli principali, ma sua maestà Travis Diener è il cervello: 8 giocatori in rotazione più Gazzotti e Sanguinetti (arrivato dopo l’esclusione di Siena dall’A2) con vittime eccellenti e un 3° posto da difendere con i denti. BRESCIA ha le motivazioni giuste per cercare l’impresa: dall’ex Luca Vitali, ieri a Roncadelle con la presidentessa Graziella Bragaglio per l’inaugurazione di un campetto di basket rimesso a nuovo, a Brian Sacchetti che sfida suo papà in un derby che vede coach Meo avanti 2-1: «All’andata Meo Sacchetti aveva commentato di aver fatto un regalo di Natale anticipato a Brian - conclude Diana -. Speriamo voglia fargli anche quello di Pasqua». Ad attendere la partita che la famiglia Bonetti più sente (viste le origini del patron e il passato dirigenziale proprio alla Vanoli) ci sarà il record di spettatori: sugli spalti si dovrebbe arrivare a quasi 5000 presenze, con la tifoseria di casa che ha annunciato una coreografia imponente e tutto il pubblico in maglia blu. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Banzola
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Hellas Verona
52
Cittadella
51
Spezia
51
Perugia
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Venezia
38
Salernitana
38
Foggia
37
Padova
31
Carpi
29
Brescia - Benevento
2-3
Carpi - Venezia
2-3
Crotone - Ascoli
3-0
Hellas Verona - Foggia
2-1
Lecce - Spezia
2-1
Padova - Livorno
1-1
Palermo - Cittadella
2-2
Perugia - Cremonese
3-1
Pescara - Salernitana
2-0
Cosenza - [ha Riposato]