20 giugno 2019

Sport

Chiudi

13.01.2019

Hamilton, finalmente «Decisiva la difesa»

La grande gioia di Jordan Hamilton: ottima la sua prova
La grande gioia di Jordan Hamilton: ottima la sua prova

Una serata di festa, che il pubblico bresciano voleva fortemente: ha portato bene la «Madonnina dai riccioli rock» di Enrico Zani, che prima della contesa è risuonata sul parquet con il rocker bresciano in mezzo al campo. Ancora meglio è andata quando la Leonessa ha cominciato a macinare gioco e canestri. In attacco è stata trascinata da Jordan Hamilton: doppia doppia (20 punti e 11 rimbalzi) e lampi di classe infinita, per l’ex nomade dell’Nba. Che nel post partita loda giustamente i suoi compagni di squadra per una prestazione che va al di là dell’immaginabile: «Siamo stati aggressivi da subito ed è quello che ci ha chiesto il coach - commenta l’ala forte della Germani, finalmente sereno e contento di fronte ai taccuini dei giornalisti -. Abbiamo preparato bene la partita durante la settimana e sapevamo che potevamo far una bella partita, nonostante fossimo in emergenza e contro una grande avversaria». IL SEGRETO è stato sicuramente la difesa, anche la sua ad essere sinceri: «Moss su tutti in fase di non possesso ha fatto la differenza e quindi poi siamo riusciti a ripartire sfruttando la fiducia presa dal nostro modo di contrastare l’attacco avversario». Per quanto riguarda la sua prova, Hamilton fa notare come abbia saputo fare di necessità virtù, come il resto della squadra ovviamente. «Mi sono trovato bene con Moss da play atipico, ma tutti quanti hanno disputato davvero una bella partita». VISTA l’emergenza e la contingenza, da lui ci si aspettava una grande risposta, e se tralasciamo per un secondo la sciocchezza del fallo tecnico per proteste (il metro arbitrale italiano non lo soddisfa e si è capito, ma andare faccia a faccia a muso duro con gli arbitri non lo aiuterà), è arrivata finalmente la prestazione che tutti volevano vedere da parte sua: «Ho avuto maggiori responsabilità e me le sono sentite cucite addosso; ho avuto però la possibilità di andare ad attaccare il ferro sia giocando in isolamento, sia penetrando e potendo sfruttare il gioco del resto della squadra. Questo mi ha permesso di esprimermi al meglio e di poter aiutare Brescia a vincere». E adesso? «Ora bisogna continuare così». Vale sia per la squadra, sia per lui: sperando che sia veramente arrivato il momento della svolta per il giocatore più atteso dai tifosi bresciani. •

A.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Hellas Verona
52
Cittadella
51
Spezia
51
Perugia
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Venezia
38
Salernitana
38
Foggia
37
Padova
31
Carpi
29
Brescia - Benevento
2-3
Carpi - Venezia
2-3
Crotone - Ascoli
3-0
Hellas Verona - Foggia
2-1
Lecce - Spezia
2-1
Padova - Livorno
1-1
Palermo - Cittadella
2-2
Perugia - Cremonese
3-1
Pescara - Salernitana
2-0
Cosenza - [ha Riposato]