11 novembre 2019

Sport

Chiudi

20.10.2019

Olimpia Lumezzane di forza, Prevalle cede

Angelo Bona (Olimpia) e Stefano Mascadri (Prevalle) FOTOLIVELeon Tomic (Olimpia) e Nikola Scekic (Prevalle): derby combattuto ma a esultare è Lumezzane FOTOLIVEFederico Cullurà (Olimpia) FOTOLIVE
Angelo Bona (Olimpia) e Stefano Mascadri (Prevalle) FOTOLIVELeon Tomic (Olimpia) e Nikola Scekic (Prevalle): derby combattuto ma a esultare è Lumezzane FOTOLIVEFederico Cullurà (Olimpia) FOTOLIVE

Vittoria casalinga per l’Olimpia Lumezzane nell’attesissimo derby di C Gold con Prevalle. Un incontro che, come spesso accadde nelle sfide molto sentite, è stato più emozionante che bello, con le due contendenti che sono sempre state a contatto. L’Olimpia ha messo in mostra tutto il proprio potenziale di squadra composta da giocatori esperti, che ha nel collettivo la propria forza come testimoniano i quattro di Lumezzane arrivati in doppia cifra: Marelli, Pesenti, Milovanovic e Tomic. Il Prevalle da parte sua ha messo in mostra la coppia Mascadri-Raskovic, 44 punti in due, ma la squadra è apparsa corta, con i giovani che hanno molto sofferto la difesa aggressiva di Lumezzane e la tensione del derby. Buon avvio di partita del Prevalle, che prende da subito un leggero margine di vantaggio grazie ai canestri della coppia Mascadri-Raskovic: 4-10 e 8-15 al 5’. L’Olimpia riesce però a registrare il proprio gioco, risale la china e raggiunge la parità sul 18-18. Quindi il sorpasso sul 20-18, chiudendo poi la prima frazione in vantaggio di 5 lunghezze. Nella seconda frazione il testa a testa prosegue, con Prevalle che al 4’ rimette la testa avanti sul 29-31. Un fuoco di paglia, perché l’Olimpia è in agguanto e va di sorpasso, facendo segnare il +3 con il quale le squadre vanno al riposo lungo. ALLA RIPRESA del gioco è ancora Lumezzane a giostrare e a condurre le danze anche nel punteggio: sul finire della frazione l’Olimpia allunga toccando il massimo vantaggio a 2’18” dalla sirena, con una bomba di Gotti che porta il parziale sul 63-50. Sullo slancio i valgobbini chiudo poi la frazione in vantaggio di 10 punti. Ma non è finita. Nel quarto finale Prevalle con un parziale di 2-10 si rimette in piedi e torna a farsi sotto. L’ultimo sussulto prima della resa: dopo un canestro per parte, Martelli per l’Olimpia mette a segno due triple consecutive che ridanno margine alla squadra di coach Cullurà, che a questo punto è brava a non farsi più scappare la partita dalle mani e a portare a casa i due punti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Dario Zucchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
25
Crotone
21
Cittadella
20
Pescara
19
Pordenone
19
Perugia
19
Chievoverona
18
Salernitana
18
Ascoli
17
Empoli
17
Frosinone
17
Pisa
16
Venezia
16
Virtus Entella
16
Cremonese
15
Cosenza
12
Spezia
12
Juve Stabia
11
Livorno
10
Trapani
7
Cremonese - Salernitana
1-0
Crotone - Ascoli
3-1
Empoli - Pescara
1-2
Frosinone - Chievoverona
2-0
Juve Stabia - Benevento
1-1
Perugia - Cittadella
0-2
Pisa - Spezia
3-2
Trapani - Cosenza
2-2
Venezia - Livorno
1-0
Virtus Entella - Pordenone
1-1