21 settembre 2019

Sport

Chiudi

15.04.2019

Tutto l’orgoglio di Moss «Non abbiamo mollato»

David Moss amareggiato ma fiero dopo il match FOTOLIVE/Simone Venezia
David Moss amareggiato ma fiero dopo il match FOTOLIVE/Simone Venezia

La delusione per la sconfitta. L’addio ai play-off. Ha già smaltito tutto, David Moss, prima di entrare in sala stampa. Lui è il basket e in campo lo si vede molto bene: nei momenti difficili si fa trovare sul pezzo. Sempre. In difesa, in attacco: l’uomo in più di questa squadra, un capitano vero. Considerando l’anagrafe (36 anni a settembre), viene da chiedersi se ci sia un segreto dietro a quello che riesce a far vedere in campo ogni domenica. «Se c’è, non lo conosco - sorride Moss -. So solo che senza Cunningham dovevo giocare di più. E a me piace giocare e aiutare la squadra in ogni condizione possibile. Andrea, il nostro coach, mi ha chiesto di avere più minuti in campo ed ho cercato di aiutare il più possibile». Il rammarico c’è: al di là del sorriso che non lascia mai il giocatore di Chicago, la speranza di arrivare ai play-off c’era eccome. «Peccato per questa partita. La cosa importante è stata non aver mollato. Ci abbiamo provato. Un percorso di crescita c’è stato». Coadiuvata dalla pausa delle nazionali. «Lo stop di febbraio ci ha aiutato: ripenso a quanto abbiamo patito le prime settimane di agosto senza diversi elementi. Non è stato facile costruire la squadra senza di loro: quando la Nazionale ha centrato la qualificazione, abbiamo avuto un Abass che ha trovato grande fiducia in sé». SABATO sia per Abi che per David ci sarà la partita dell’ex, contro Milano: Moss molto probabilmente avrebbe voluto giocarla con qualche punto in più in classifica. «Giocare contro una squadra che tutti dicono sia la migliore è di per sé molto motivante: sai già che vorrai dare il massimo per provare a batterla». Anche se la stagione di Brescia non indica pronostici favorevoli: «Sarà una grande opportunità per cercare di farlo, credo. Vogliamo farlo anche per i nostri tifosi: giocheremo per vincere». A proposito di tifosi, il clima che si respirava nel derby era veramente elettrizzante. «Tifo vero, che galvanizza. Ci era mancato un po’ in altre occasioni, in Eurocup». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Virtus Entella
9
Benevento
7
Pisa
7
Perugia
7
Ascoli
6
Pordenone
6
Pescara
6
Salernitana
6
Empoli
5
Crotone
5
Chievoverona
4
Venezia
4
Frosinone
4
Spezia
3
Cremonese
3
Cittadella
3
Cosenza
1
Juve Stabia
1
Livorno
0
Trapani
0
Benevento - Cosenza
Chievoverona - Pisa
Cremonese - Crotone
Empoli - Cittadella
Frosinone - Venezia
1-1
Juve Stabia - Ascoli
Livorno - Pordenone
Pescara - Virtus Entella
Spezia - Perugia
Trapani - Salernitana