22 aprile 2019

Sport

Chiudi

10.02.2019

Alla Feralpisalò basta un colpo per calare un poker da record

Mattia Marchi in azioneL’esultanza a fine gara dei giocatori della Feralpisalò dopo l’1-0 all’AlbinoLeffePer la squadra del presidente Giuseppe Pasini un momento davvero magico
Mattia Marchi in azioneL’esultanza a fine gara dei giocatori della Feralpisalò dopo l’1-0 all’AlbinoLeffePer la squadra del presidente Giuseppe Pasini un momento davvero magico

Il poker è servito e la Feralpisalò resta a contatto con le grandi. Battendo l’Albinoleffe per 1-0, conquista il quarto successo consecutivo e si consolida al 4° posto (con 40 punti) a una lunghezza dall’Imolese, terza, e a 3 dalla Triestina, seconda. Che non fosse una gara semplice lo si è capito subito. L’AlbinoLeffe, guidato da Michele Marcolini (ex giocatore e allenatore del Lumezzane), è parso più carico e aggressivo sin dall’avvio, abile negli inserimenti, rapido negli scambi in attacco. Pur senza mai chiamare De Lucia a interventi miracolosi, ha pressato a lungo. La Feralpisalò stentava invece a schiacciare il piede sull’acceleratore, nel timore di prestare il fianco a qualche insidioso contropiede degli avversari. NELLA RIPRESA i verde blu hanno premuto maggiormente, finchè Pasquale Maiorino, uno degli acquisti al mercato di gennaio, ha estratto il coniglio dal cilindro e sbrogliato la matassa con una rasoiata dal limite dell’area, sulla quale Cortinovis non è sembrato impeccabile. Toscano apporta un solo ritocco, inserendo in difesa Giani al posto di Magnino. Pesce fa il regista, con Guidetti e Scarsella mezze ali. Vita e Maiorino a sostegno di Caracciolo. Marcolini propone il consueto 3-5-2, con l’esterno Gusu piuttosto bloccato indietro. Genevier, altro ex del Lumezzane, dirige il traffico nell’imbuto centrale. Le punte: Sibilli e Cori, che con la maglia del Monza con un suo gol ha beffato la Feralpisalò nella giornata inaugurale del campionato. Un minuto di silenzio per ricordare i giovani calciatori deceduti per un incendio scoppiato nel centro sportivo del Flamengo, in Brasile, poi il via. Al 7’ sventola di Gonzi, controllata in due tempi da De Lucia. Al 14’ conclusione di testa (debole) di Cori, da posizione favorevole. LA FERALPISALÒ rompe gli indugi al 18’, con un assist di Guidetti per Maiorini: conclusione assorbita a terra da Cortinovis. Al 22’ una sventola di Vita è corretta da un difensore, fuori dallo specchio. Non inquadrano lo specchio i tentativi di Sbaffo (da una parte) e Legati (dall’altra). Al 39’ gol annullato a Sibilli per fuori gioco. Primo tempo equilibrato. Lo 0-0 rispecchia abbastanza fedelmente l’andamento. Nella ripresa, dopo un assaggio (centrale) di Contessa, ci prova Gonzi: il portiere arranca e perde il pallone: lo recupera Canini. Al 10’ sinistro di Maiorino, deviato in corner da Cortinovis. Al 17’ Sibilli insidioso: tiro alto di poco. Al 20’ Maiorino tenta di nuovo, ma calcia alto su corta respinta del portiere. Una punizione di Caracciolo termina a lato di un soffio. La Feralpisalò ha ormai assunto un piglio diverso. E’ più convinta, e decisa. Al 31’ la reteb decisiva. La firma Maiorino, con un destro da fuori. Lo stesso trequartista sfiora il raddoppio, mandando di una spanna sopra la traversa. Al 41’ la più bella azione della giornata: una triangolazione Caracciolo-Mattia Marchi, non sfruttata dall’Airone. L’AlbinoLeffe, calato alla distanza, cerca di andare all’assalto, sperando in un guizzo. Pur reggendo il fanalino di coda, i 13 pareggi ottenuti (record) testimoniano la tenacia con la quale si batte. Ma sul versante opposto Giani e Canini dirigono la difesa nel modo migliore, e non lasciano più passare nulla. Così, dopo la Ternana (3-2), il Vicenza (2-1) e il Teramo (2-1), ecco un altro successo di misura contro l’Albinoleffe. Domenico Toscano eguaglia così il record di Aimo Diana, che nell’autunno del 2015 aveva superato l’Albinoleffe a Bergamo(5-1), 2-1 sia nel derby contro il Lumezzane, che a Mantova che con il Pordenone: sono gli unici due tecnici ad avere messo sul tavolo il poker in 8 anni di Terza Serie. E martedì a Rimini si punta alla cinquina. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sergio Zanca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
60
Lecce
57
Palermo
56
Benevento
50
Pescara
49
Hellas Verona
48
Spezia
46
Cittadella
45
Perugia
45
Cremonese
39
Cosenza
39
Ascoli
39
Salernitana
38
Crotone
34
Venezia
33
Foggia
30
Livorno
30
Padova
25
Carpi
25
Ascoli - Venezia
Brescia - Salernitana
Carpi - Pescara
Cittadella - Cremonese
Cosenza - Spezia
Foggia - Livorno
Hellas Verona - Benevento
Palermo - Padova
Perugia - Lecce
Crotone - [ha Riposato]