30 settembre 2020

Sport

Chiudi

07.08.2020 Tags: Brescia Calcio

Balotelli, la delusione e i rimpianti Ma doveva per forza finire così?

Mario Balotelli: la sua stagione bresciana è finita prima del previsto
Mario Balotelli: la sua stagione bresciana è finita prima del previsto

Per alcuni era un fallimento (sportivo) annunciato. Per altri è stata una delle tante occasioni mancate di una carriera ricca più di bassi che di alti. Altri ancora, oggi in schiacciante minoranza, assolvono Balotelli da ogni accusa e puntano il dito contro società e allenatori. Ma dove sta la verità? Come giudicare la stagione 2019/20 di Balo, presumibilmente la prima, l’ultima, l’unica con la maglia del Brescia? L’EPILOGO è noto. L’esclusione dal gruppo alla ripresa, la richiesta di reintegro, il Brescia che procede per la risoluzione unilaterale del contratto per giusta causa, la messa in mora da parte del giocatore per lo stipendio di marzo, l’uscita di Raiola sui «mancati tamponi», l’ispezione della Procura Federale, il colloquio con lo stesso Balo, la mail di addio della società, il silenzio, la retrocessione. Se la questione «giusta causa» è in mano al Collegio Arbitrale, l’assoluzione o la colpevolezza sportiva di MB45 sono ancora tutte da dibattere. Anzitutto, i numeri. Balotelli - che ora è vicino al Cluji - ha giocato 19 partite: 13 con Corini, 4 con Lopez, 2 con Grosso. Le reti sono state 5, tre delle quali (Spal, Parma, Lazio) in poco meno di un mese dall’8 dicembre al 5 gennaio. Tutte sono arrivate durante la gestione Corini, l’allenatore che più di ogni altro gli ha dato fiducia. Certo, Lopez gli ha messo al braccio la fascia da capitano, ma poi lo ha escluso per giocarsi le chance con Donnarumma, Torregrossa e Ayé. In questo sta forse la parte più intrigante dell’analisi: cosa avrebbe potuto fare Balotelli dopo il lockdown? Molti attaccanti - Ibrahimovic, ma anche Belotti, Di Carmine, Bonazzoli e tanti altri - dopo la sosta hanno migliorato il rendimento. Ritmo più lento, meno pressione dagli spalti, tante rotazioni, partite dal punteggio tennistico uguale più possibilità di essere pericolosi. Chissà come l’avrebbe vissuta Balo. Non si saprà mai. Quel che invece è noto sono le partnership stagionali, dalla cui analisi emerge un fatto evidente: la totale incompatibilità tra Balotelli e Donnarumma. Hanno giocato insieme 4 volte e mezza (Juve, Napoli, Inter, Verona e uno spezzone con l’Atalanta) ed è sempre arrivata la sconfitta. Il non aver scelto tra l’uno e l’altro è stato uno dei tanti errori tecnici compiuti durante l’anno. Poco meglio è andata la coppia Balo-Ayé, impiegata in 6 gare (Fiorentina, Genoa, Torino, Udinese, Juventus) con 2 punti racimolati. Gira e rigira, il migliore abbinamento è stato quello con Torregrossa. Lo era sulla carta, così è stato in campo. I due hanno giocato insieme 8 volte (Atalanta, Spal, Lecce, Sassuolo, Parma, Lazio, Samp e Cagliari) e la squadra ha raccolto ben 8 punti. Ecco quindi uno dei punti chiave mai abbastanza sottolineati: Balotelli ha patito la mancanza di assistenza. Non a caso la sua richiesta di avvicinare alla porta Tonali, l’unico con cui avesse un dialogo tecnico oltre a Torregrossa, è caduta nel vuoto. La dichiarazione «Tonali è un trequartista» è del 6 febbraio, tre giorni prima dell’inizio della gestione Lopez. Un grido disperato al nuovo tecnico? Negato quell’accorgimento tattico, Balotelli ha iniziato una rapida discesa verso l’anonimato. Ma è davvero tutta colpa sua? Cosa sarebbe accaduto se Mazzone avesse fatto spallucce ai consigli di Baggio? • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Armanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cittadella
3
Empoli
3
Venezia
3
Pisa
1
Reggio Audace
1
Ascoli
1
Reggina
1
Brescia
1
Salernitana
1
Chievoverona
1
Pordenone
1
Spal
1
Virtus Entella
1
Cosenza
1
Lecce
1
Monza
1
Pescara
1
L.r. Vicenza Virtus
0
Cremonese
0
Frosinone
0
Brescia - Ascoli
1-1
Cosenza - Virtus Entella
0-0
Cremonese - Cittadella
0-2
Frosinone - Empoli
0-2
Lecce - Pordenone
0-0
Monza - Spal
0-0
Pescara - Chievoverona
0-0
Reggio Audace - Pisa
2-2
Salernitana - Reggina
1-1
Venezia - L.r. Vicenza Virtus
1-0