30 settembre 2020

Sport

Chiudi

09.08.2020 Tags: Brescia Calcio

Brescia al nodo panchina La storia gioca contro Lopez

Il Brescia deve metabolizzare la delusione per la retrocessione e andare oltre.È il momento di cercare le forze per rialzarsi e ripartire di slancio AGENZIA FOTOLIVEDiego Lopez, 45 anni: 2 vittorie, 4 pareggi e 10 ko con il Brescia
Il Brescia deve metabolizzare la delusione per la retrocessione e andare oltre.È il momento di cercare le forze per rialzarsi e ripartire di slancio AGENZIA FOTOLIVEDiego Lopez, 45 anni: 2 vittorie, 4 pareggi e 10 ko con il Brescia

Diego Lopez è in discussione e non da ieri. Nonostante un contratto in scadenza a giugno 2022, l’allenatore del Brescia è sempre in bilico tra conferma e addio. Tra le due scelte, che spettano entrambe alla società, non c’è soltanto il nome ingombrante di Alessio Dionisi (che pare essersi avvicinato in modo decisivo all’Empoli) ma anche la storia degli ultimi 20 anni di Serie B. Dal 2000 ad oggi, infatti, chi ha confermato l’allenatore retrocesso non è quasi mai riuscito a centrare la missione dell’immediato ritorno in A. L’impresa della promozione istantanea - l’obiettivo dichiarato del Brescia targato Cellino-Perinetti - è riuscita quasi esclusivamente alle società che hanno avuto la mano ferma e la mente lucida per cambiare guida tra una stagione e l’altra. TRE SOLTANTO le anomalie: Franco Colomba, Delio Rossi e Luigi De Canio. Soltanto questi tre allenatori, rispettivamente alla guida di Reggina (2001/02) e Lecce (2002/03, 2009/10) sono riusciti nell’impresa di vincere il campionato da confermati dopo una retrocessione. Il fatto che le loro imprese siano tutte concentrate nella prima decade del nuovo millennio si può leggere come un segno del calcio che cambia e del solco sempre più profondo tra le due categorie negli ultimi anni. Si diceva che Giorgio Perinetti è l’uomo delle promozioni. Ebbene, per due volte nell’ultimo ventennio il neo-diesse del Brescia è riuscito a riportare la squadra in A al primo colpo, ma in entrambi i casi la sua linea a inizio stagione è stata quella del rinnovamento tecnico. A Siena, annata 2010/11, ha scelto Antonio Conte, successore del retrocesso Alberto Malesani. Un campionato ai limiti della perfezione, con un 4-2-4 di grande sostanza e un salto di categoria azzeccato alle spalle dell’Atalanta. Discorso simile a Palermo tre anni più tardi, con una sola postilla, l’ingaggio di Gennaro Gattuso in sostituzione del retrocesso Beppe Sannino. Una parentesi di 6 giornate (ma lì c’era da fare i conti anche con il rottamatore Zamparini) prima di chiamare Beppe Iachini e riportare i siciliani in A. A proposito di Iachini. L’ex Brescia guida la classifica degli specialisti con 3 promozioni al primo colpo, tutte da neo-tecnico, 2 su 3 da subentrato. Gli è successo con il Chievo e la Sampdoria oltre al citato Palermo, tutte società che avevano voltato pagina dopo la retrocessione. LA LISTA degli allenatori che hanno portato un rinnovamento vincente al primo anno di B è lunga e conta nomi illustri. Quello di Didier Deschamps, campione del mondo in carica con la Francia, è forse il più altisonante ma ci sono da considerare i contorni del suo regno juventino come qualcosa di fuori dall’ordinario. I casi più recenti sono stati quelli di Alfredo Aglietti e Fabio Pecchia a Verona, Aurelio Andreazzoli a Empoli e Massimo Rastelli a Cagliari. Prima di lui ci ha provato pure Diego Lopez, ma la sua missione con il Bologna è stata portata a termine dal solito Delio Rossi, un altro specialista in promozioni. Chissà che proprio da qui non parta la considerazione del duo Cellino-Perinetti. Chi scegliere, dunque? Lopez è in Uruguay convinto di poter tornare a guidare il Brescia, ma la storia della B consiglia tutt'altro. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Armanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cittadella
3
Empoli
3
Venezia
3
Pisa
1
Reggio Audace
1
Ascoli
1
Reggina
1
Brescia
1
Salernitana
1
Chievoverona
1
Pordenone
1
Spal
1
Virtus Entella
1
Cosenza
1
Lecce
1
Monza
1
Pescara
1
L.r. Vicenza Virtus
0
Cremonese
0
Frosinone
0
Brescia - Ascoli
1-1
Cosenza - Virtus Entella
0-0
Cremonese - Cittadella
0-2
Frosinone - Empoli
0-2
Lecce - Pordenone
0-0
Monza - Spal
0-0
Pescara - Chievoverona
0-0
Reggio Audace - Pisa
2-2
Salernitana - Reggina
1-1
Venezia - L.r. Vicenza Virtus
1-0