09 aprile 2020

Sport

Chiudi

16.02.2020

Brescia, corsia d’emergenza per un’impresa da marziani

Gli assenti del Brescia: in senso orario Joronen, Cistana, Gastaldello, Torregrossa, Romulo e TonaliMario Balotelli, 29 anni, con Bruno Martella, 27: entrambi titolari contro la JuveL’attaccante più che mai sarà l’uomo chiave all’Allianz Stadium di Torino  FOTOLIVE
Gli assenti del Brescia: in senso orario Joronen, Cistana, Gastaldello, Torregrossa, Romulo e TonaliMario Balotelli, 29 anni, con Bruno Martella, 27: entrambi titolari contro la JuveL’attaccante più che mai sarà l’uomo chiave all’Allianz Stadium di Torino FOTOLIVE

Altro che corsia d’emergenza per il Brescia. Serve una corazza per affrontare la Juventus nel suo inespugnabile fortino (10 vittorie e un pareggio in 11 partite all’Allianz Stadium di Torino), con un’infermeria più piena della classifica attuale e il distacco dalla zona-salvezza salito a 7 punti per la vittoria del Lecce in casa contro la Spal. Magra consolazione: ci si lustrerà gli occhi nel vedere uno stadio vero, avveniristico e verrà un groppo in gola a pensare a una realtà economica di primo piano come Brescia, che non sa esprimere un imprenditore capace di prendere in mano le sorti della società e soprattutto con un tugurio chiamato stadio, che intristisce solo a vederlo, figurarsi a giocarci. E MONTA la rabbia ogni volta che ci si rende consapevoli di un fatto: il Brescia in Serie A è un’eccezione, la norma è la Serie B. Lo dice la storia, purtroppo. Non lo dicono, invece, quei tifosi che anche oggi seguiranno la squadra a Torino, un migliaio almeno, che al presidente Cellino stanno dando un credito come mai a nessuno in passato. Se il Brescia è in piena zona retrocessione, non è colpa solo del tugurio ripittato di Mompiano. A questa squadra manca la qualità. E quando c’è una moria dei migliori giocatori come in questo caso, la coperta da corta si fa mini scampolo. Diego Lopez deve rinunciare a titolari in ogni reparto: in difesa (Cistana), a centrocampo (Romulo, Tonali), in attacco (Torregrossa). L’ultimo della serie è Joronen, che ieri mattina non ha partecipato alla rifinitura per un guaio muscolare. E in infermeria c’è pure Gastaldello. C’è tutto per disperarsi, immaginare cosa potranno fare i vari Dybala, Higuain, Pjanic, non Cristiano Ronaldo, come all’andata non convocato da Sarri. Eppure, nel pessimismo più cupo (il tifoso bresciano medio lo porta cucito come una seconda pelle), le parole di Lopez contribuiscono quantomeno a tranquillizzare: «Guardare la classifica in questo momento fa male - dice l’allenatore del Brescia -, meglio quindi pensare solo alle cose belle che ci fanno bene. Ripartiamo dal secondo tempo contro l’Udinese: a me la squadra è piaciuta». UN TEMPO non basta ma Lopez tiene botta: «Tante assenze, e pure pesanti? Non serve pensare a chi non c’è, dobbiamo credere in chi abbiamo a disposizione. Sono convinto che chiunque schiererò offrirà una grande prova. Contro la Juventus, fortissima a prescindere dal momento, saranno necessari personalità e coraggio. Solo con una grande prestazione possiamo arrivare al risultato». La prima settimana intera di lavoro della sua gestione è servita a Lopez per rendersi conto che «dobbiamo lavorare ancora tanto. Ma migliorandoci giorno dopo giorno in allenamento, possiamo far crescere il livello delle nostre prestazioni. E solo così possiamo pensare a un grande risultato contro la Juventus». Alle porte un cambio di modulo, oltre di interpreti: dal 4-3-1-2 al 4-3-3, con Dessena per Tonali, Mateju centrale per Cistana, il debutto da titolari di Bjarnason in mezzo e Zmrhal davanti, con Balotelli e Ayé a completare il tridente d’attacco. Il resto sarà fortuna, preghiere, soprattutto la voglia di non mollare nemmeno ora. L’emergenza a volte fa miracoli. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Vincenzo Corbetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
69
Crotone
49
Frosinone
47
Pordenone
45
Spezia
44
Cittadella
43
Salernitana
42
Chievoverona
41
Empoli
40
Virtus Entella
38
Pisa
36
Juve Stabia
36
Perugia
36
Pescara
35
Ascoli
32
Venezia
32
Cremonese
30
Trapani
25
Cosenza
24
Livorno
18
Benevento - Pescara
4-0
Chievoverona - Cosenza
2-0
Cittadella - Pordenone
0-2
Empoli - Trapani
1-1
Frosinone - Cremonese
0-2
Juve Stabia - Spezia
3-1
Perugia - Salernitana
1-0
Pisa - Livorno
1-0
Venezia - Crotone
1-3
Virtus Entella - Ascoli
3-0