25 agosto 2019

Sport

Chiudi

10.04.2019

Brescia, i gol più
pesanti dai «big»
meno utilizzati

La diabolica conclusione mancina di Luca Tremolada a Palermo: agguantato l’1-1 a tempo scadutoLa stoccata di Daniele Gastaldello in Brescia-Lecce 2-1, il 17 dicembre: unica rete in campionato del difensore ma pesantissima FOTOLIVE
La diabolica conclusione mancina di Luca Tremolada a Palermo: agguantato l’1-1 a tempo scadutoLa stoccata di Daniele Gastaldello in Brescia-Lecce 2-1, il 17 dicembre: unica rete in campionato del difensore ma pesantissima FOTOLIVE

Di solito è un giochino si fa al contrario, e moltiplica i travasi di bile oltre che il turpiloquio. I tifosi del Brescia, a questo giochino, masochisticamente si esercitavano in agosto e settembre, dopo i troppi punti persi dopo il 90’. La storia è cambiata, dopo il 90’ succede spesso che il Brescia vada a bersaglio. E ripassando mentalmente uno a uno i 62 gol in 31 partite (2 tondi di media, miglior attacco cadetto), ce ne sono 2 che luccicano come pepite d’oro. E potrebbero rivelarsi determinanti a fine stagione. Oltre a essere stati realizzati ben oltre il 90’, queste prodezze hanno in comune le firme di giocatori fin qui molto poco utilizzati. Come sarebbe la classifica del Brescia senza il 2-1 di Daniele Gastaldello contro il Lecce il 17 dicembre (2-1) e la rete del pari di Luca Tremolada a Palermo il 15 febbraio? E si sta parlando delle rivali più agguerrite per la promozione diretta. Semplice: basta togliere 3 punti ai biancazzurri (i 2 in più contro il Lecce e quello di Palermo), aggiungerne uno i salentini e 2 ai rosanero. E il risultato è il seguente: Brescia terzo con 54 punti, dunque fuori dalla zona «A», a una lunghezza da Lecce e Palermo. E non, come ora, primo da solo a quota 57, a + 3 sul Lecce secondo e +4 sul Palermo terzo. Un giochino, ma che procura soddisfazione. GASTALDELLO E TREMOLADA, però, sono pochissimo utilizzati da Eugenio Corini. L’esperto difensore, classe 1983, è stato chiamato in causa in 17 occasioni, 9 da titolare per un totale di 823 minuti; il fantasista, nato nel 1991, ancor meno: 14 presenze e solo 478 minuti in campo. Ma per quel poco che hanno giocato, la loro incidenza è stata altissima, soprattutto se si parla di Tremolada. Oltre al gol di Palermo, il numero 32 biancazzurro è stato decisivo a Foggia in novembre, firmando il definitivo 2-2 direttamente su punizione, e soprattutto il 7 ottobre al «Rigamonti» contro il Padova. Corini lo schierò nel secondo tempo, con il Brescia sotto di una rete e imbottito di mediani: il trequartista era Bisoli. Tremolada, schierato dietro alle punte, diede una scossa non indifferente non solo alla partita ma anche all’allenatore stesso. Da 0-1 il Brescia passò al 4-1 (pari di Tremolada e tripletta di Donnarumma). E Corini quel giorno si rese definitivamente conto di avere in mano una squadra da far giocare a briglia sciolta, senza remore, evitando la ricerca di un improbabile equilibrio che questa squadra non ha mai avuto, vista la quantità di reti al passivo, 38, che fanno dei biancazzurri l’ottava retroguardia del campionato. Gastaldello, contro il Lecce, ha segnato in mischia dopo una corta respinta di La Mantia, pressato da Ndoj su corner di Tonali. Tremolada, contro il Palermo, ha indovinato una parabola che, conoscendone la tecnica, di casuale ha molto poco. Nessuno dei 2 ha mai alzato la voce per lo scarso utilizzo Una dote rara. Come farsi trovare pronti e segnare gol luccicanti come pepite d’oro. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Vincenzo Corbetta
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Spezia
3
Ascoli
3
Salernitana
3
Cremonese
3
Virtus Entella
3
Benevento
1
Cosenza
1
Crotone
1
Pisa
1
Chievoverona
0
Empoli
0
Frosinone
0
Juve Stabia
0
Perugia
0
Pordenone
0
Venezia
0
Livorno
0
Pescara
0
Trapani
0
Cittadella
0
Ascoli - Trapani
3-1
Cittadella - Spezia
0-3
Crotone - Cosenza
0-0
Empoli - Juve Stabia
Perugia - Chievoverona
Pisa - Benevento
0-0
Pordenone - Frosinone
Salernitana - Pescara
3-1
Venezia - Cremonese
1-2
Virtus Entella - Livorno
1-0