19 ottobre 2020

Sport

Chiudi

18.09.2020 Tags: Brescia Calcio

Brescia, in attacco le porte sono girevoli

Leonardo Morosini, 24 anni, e Alfredo Donnarumma, 29: una doppietta a testa contro il Renate
Leonardo Morosini, 24 anni, e Alfredo Donnarumma, 29: una doppietta a testa contro il Renate

Chissà se la coppia s-coppierà. Se succederà, non sarà perché il feeling si è rotto: Donnarumma e Torregrossa sono ancora AD9 & ET11, tandem capace di intendersi a meraviglia e non a caso determinante per la promozione del 2019. Ma le strade potrebbero dividersi, perché in questo momento per uno che si riavvicina al Brescia c’è un altro che si allontana. Mentre Ernesto Torregrossa è sparito dal radar - gli è stata tolta la fascia di capitano, non gioca le amichevoli: ne riferiamo qui a fianco - Alfredo Donnarumma pare tornato prepotentemente al centro del progetto. Premessa e precisazione: non è un cambio di rotta da parte della società, visto che Massimo Cellino ha detto fin dall’inizio di non voler lasciar partire i migliori (Sandro Tonali a parte, naturalmente) e non ha cambiato idea. Il presidente li terrebbe entrambi, Torregrossa e Donnarumma; ma si può tenere chi vuol partire? E vorrà davvero partire alla fine Torregrossa, che a Brescia e al Brescia ha dimostrato in più occasioni di essere legato? IL MAL DI PANCIA di Torre nel rapporto con il club è controbilanciato dal rientro forte e chiaro di Alfredo Donnarumma. Forte e chiaro perché il capocannoniere dell’ultimo campionato di B disputato (e vinto) dal Brescia si è mostrato nella sua versione più eloquente e convincente nell’amichevole a Torbole con il Renate, un semplice test d’inizio stagione ma pur sempre contro una formazione professionistica. Donnarumma ha timbrato in zona-gol, due volte. Ma non si è limitato a questo. A quasi trent’anni (li compirà il 30 novembre) ha l’esperienza, la maturità e i gradi conquistati sul campo per porsi come punto di riferimento per compagni più giovani e non solo. Questo ha fatto, nel Brescia che sta nascendo sotto la guida del nuovo tecnico Gigi Delneri. Ha parlato, si è mosso e ha fatto muovere, si è proposto e ha centrato il bersaglio. Un Donnarumma così, dimenticate le sirene di mercato e le dichiarazioni del suo agente determinato a spostarlo altrove, può essere un’arma decisiva per il Brescia che verrà. DUE CAMPIONATI fa AD9 segnava a raffica, mentre Leonardo Morosini restava a guardare spesso. Ma era parte del gruppo e il suo mattoncino per costruire una scalata eccezionale l’aveva portato, eccome. Stavolta il suo ruolo potrebbe essere ancora più rilevante. Delneri l’ha riaccolto dopo la (buona) stagione in prestito all’Ascoli, che sarà il primo avversario di questo torneo e che il primo maggio 2019 pagò il conto della vittoria-promozione del Brescia al Rigamonti (1-0, Dessena). Nelle Marche il Moro ha approfondito una categoria che ormai conosce come le sue tasche. Punta atipica, in questo Brescia dalle porte girevoli in attacco può trovare spazio tra chi viene e chi va non solo nei due davanti, ma anche nei due sulle fasce. Punta o ala? Delneri medita di impiegarlo in entrambi i modi. Lo considera all’altezza anche di un impiego sulla destra, posizione esterno alto, compito fondamentale nel gioco del nuovo allenatore biancazzurro. La corsa non gli manca, la generosità nemmeno. E la ricerca costante della porta, sua qualità naturale, non nuocerà certo a una squadra che vuole segnare tanto per risalire presto. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gian Paolo Laffranchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cittadella
7
Salernitana
7
Empoli
7
Frosinone
6
Reggina
5
Reggio Audace
4
Brescia
4
Chievoverona
4
Lecce
4
Venezia
4
Pordenone
3
Spal
3
Cosenza
3
Monza
2
Cremonese
2
Virtus Entella
2
Pisa
2
L.r. Vicenza Virtus
1
Pescara
1
Ascoli
1
Brescia - Lecce
3-0
Cosenza - Cittadella
1-1
Cremonese - Venezia
0-0
Frosinone - Ascoli
1-0
Monza - L.r. Vicenza Virtus
Pescara - Empoli
1-2
Pordenone - Spal
3-3
Reggio Audace - Chievoverona
0-1
Salernitana - Pisa
4-1
Virtus Entella - Reggina
1-1