27 settembre 2020

Sport

Chiudi

16.01.2020

Brescia, l’acquisto
più atteso Donnarumma
resta e rilancia

Alfredo Donnarumma con il presidente Massimo Cellino, 63 anni: intesa ritrovata, nessuna cessione
Alfredo Donnarumma con il presidente Massimo Cellino, 63 anni: intesa ritrovata, nessuna cessione

Non solo Simon Skrabb. Gli acquisti di questi giorni sono due: senza nulla togliere al trequartista finlandese, il più incoraggiante è un centravanti di Torre Annunziata che ha il gol nel sangue. Uno che si è dato una griffe a suon di prodezze. Alfredo Donnarumma: AD9 come ET11 (Ernesto Torregrossa) e MB45 (Mario Balotelli), terza freccia di un arco che ha mille problemi, ma davvero in attacco. E allora perché crearsene? Donnarumma ora come ora non è titolare, ma ha tutto per tornare protagonista e per farlo nel Brescia, dov’è amato e atteso con fiducia. Il Brescia, del resto, qualora si privasse di un elemento richiesto da mezza Serie B difficilmente potrebbe rimpiazzarlo in pochi giorni con un centravanti alla sua altezza, per di più da inserire in meccanismi nuovi. Continuare insieme, insomma, conviene a entrambi. Per questo ieri pomeriggio, nel colloquio fra il presidente Massimo Cellino e il procuratore dell’attaccante Mario Giuffredi, di tante cose si è parlato, ma non di cessione. Nonostante per lui si fossero messi in fila Cremonese, Benevento, Frosinone e Salernitana, tutti ingolositi all’idea di assicurarsi il bomber che ha collezionato due promozioni consecutive con 2 squadre diverse (Empoli prima, Brescia poi). ADESSO deve tornare la (bella) stagione di Donnarumma, che non segna dal 24 settembre. Era la sera dell’occasione mancata (fra le tante) più prestigiosa: Brescia-Juventus 1-2. AD9 aveva firmato il vantaggio e pareva un novello Masaniello capace di spaventare il potere costituito, Davide che si ribella a Golia e trascina con il suo coraggio un intero popolo (biancazzurro). Al di là della sconfitta, quel Donnarumma era assolutamente da Serie A. Capocannoniere della squadra con 4 reti in avvio. Poi è come se si fosse spenta la luce. Impressionante pensare che il bomber mai sazio da allora non ha fatto più centro, e sono passati 4 mesi. Scavalcato da Balotelli (che nel frattempo è salito a quota 5 gol) perché (sarebbe un ritorno). La coesistenza difficile sul piano tecnico con SuperMario, più adatto a giocare al fianco di un attaccante di fisico e manovra come Torregrossa, non basta a spiegare il calo. Donnarumma ha avuto guai fisici, negli ultimi tempi non è più titolare, ma di opportunità per mettersi in mostra e rendersi utile ne ha avute. Le chance fallite contro Spal, Sassuolo e Parma non sono da lui. In 40 partite, fra A (5), B (32) e coppa Italia (3) aveva fatto segnato 32 gol (4, 25 e 3). Media quasi 1 a incontro (0,8). Nelle prime 6 giornate in A Donnarumma segnava il 66 per cento delle reti della squadra (4 su 6). Come può quello stesso giocatore per cui si parlava di Nazionale essere sceso a 1 gol ogni 229’? Donnarumma deve ritrovarsi. L’operazione rilancio è fattibile e anche da qui passano le speranze di salvezza del Brescia. In termine di minutaggio, di gol e di assist il riacquisto di AD9 è fondamentale. Il primo a pensarlo è Eugenio Corini, allenatore che in passato ha saputo valorizzarlo ed è ben contento di poter ancora contare su di lui.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gian Paolo Laffranchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
3
Venezia
3
Ascoli
1
Reggina
1
Brescia
1
Salernitana
1
Chievoverona
1
Pordenone
1
Spal
1
Virtus Entella
1
Cosenza
1
Lecce
1
Monza
1
Pescara
1
Cittadella
0
Cremonese
0
Pisa
0
Reggio Audace
0
L.r. Vicenza Virtus
0
Frosinone
0
Brescia - Ascoli
1-1
Cosenza - Virtus Entella
0-0
Cremonese - Cittadella
Frosinone - Empoli
0-2
Lecce - Pordenone
0-0
Monza - Spal
0-0
Pescara - Chievoverona
0-0
Reggio Audace - Pisa
Salernitana - Reggina
1-1
Venezia - L.r. Vicenza Virtus
1-0