25 agosto 2019

Sport

Chiudi

09.04.2019

Brescia, serve ancora uno scatto per vincere la volata-promozione

Alfredo Donnarumma: è il capocannoniere del campionatoDimitri Bisoli svetta sotto gli occhi dei giocatori del  Venezia e di  Serse Cosmi.Per il centrocampista figlio d’arte un’altra prova di sostanza FOTOLIVE/Simone Venezia
Alfredo Donnarumma: è il capocannoniere del campionatoDimitri Bisoli svetta sotto gli occhi dei giocatori del Venezia e di Serse Cosmi.Per il centrocampista figlio d’arte un’altra prova di sostanza FOTOLIVE/Simone Venezia

Forse non avrebbe messo tutti d’accordo, ma il pareggio tra Palermo e Verona sarebbe stato senz’ombra di dubbio il risultato perfetto per il Brescia. Perché avrebbe tenuto in primis più lontana la formazione rosanero, e al tempo stesso permesso ai biancazzurri di guadagnare un paio di punti su entrambe alla luce del precedente successo maturato contro il Venezia di Cosmi per 2-0. IL GOL realizzato da Nestorovski in avvio di ripresa abbassa il margine di punti che il Brescia avrà la possibilità di gestire. Una parola che Romagnoli e compagni non hanno mai dato l’impressione di voler utilizzare. Meglio continuare ad attaccare. E a vincere. La classifica recita Brescia 57, Lecce 54 (ma con una gara in più rispetto alla squadra di Eugenio Corini) e Palermo 53: sui 18 punti ancora a disposizione nelle ultime 6 giornate il margine di vantaggio è di 4 lunghezze. Che sale fino a 5 se considerati gli scontri diretti favorevoli al Brescia nei confronti dei siciliani. Al successo maturato all’andata per 2-1 (con doppietta-lampo di Donnarumma) ha fatto poi seguito l’1-1 del Barbera: con il re dei bomber fuori causa (in panchina ma reduce da un infortunio) ci ha pensato Tremolada all’ultimo respiro a realizzare quello che ad oggi assume i contorni del gol più importante della stagione biancazzurra. LA STRADA che conduce verso la Serie A non è ancora del tutto spianata, ma poco importa. Perché il traguardo da raggiungere è già impostato nella mente di un Brescia che fino ad ora non ha mai tradito. Questione di solidità e di mentalità. Ma per tornare nell’olimpo del calcio italiano c’è bisogno ancora di un ultimo importante scatto per vincere la volata. L’ultimo turno di campionato va comunque in archivio in maniera più che positiva: il primo posto del Brescia è più che mai solido e il vantaggio sulle dirette inseguitrici Lecce, Pescara e Verona è stato incrementato di tre punti. Solo il Palermo, che ha vinto faticando, e il Benevento hanno tenuto il passo. E domenica alle 21, allo stadio Vigorito, sanniti e rosanero si ritroveranno di fronte per un altro importante scontro diretto. La squadra di Roberto Stellone, priva dello squalificato Bellusci, in caso di sconfitta verrebbe agganciata dai giallorossi, in ripresa grazie alle due recenti vittorie consecutive. Mentre il Lecce, impegnato sabato alle 15 in casa contro il Carpi, dovrebbe incontrare meno difficoltà rispetto alle altre formazioni di alta classifica. Il Brescia chiuderà lunedì prossimo alle 21 a Livorno nel posticipo del Picchi, quando sarà già a conoscenza di tutti i risultati delle rivali. Vantaggio o svantaggio? Presto per dirlo. Così come è ancora presto per fare calcoli. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandro Maffessoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Spezia
3
Ascoli
3
Salernitana
3
Cremonese
3
Virtus Entella
3
Benevento
1
Cosenza
1
Crotone
1
Pisa
1
Chievoverona
0
Empoli
0
Frosinone
0
Juve Stabia
0
Perugia
0
Pordenone
0
Venezia
0
Livorno
0
Pescara
0
Trapani
0
Cittadella
0
Ascoli - Trapani
3-1
Cittadella - Spezia
0-3
Crotone - Cosenza
0-0
Empoli - Juve Stabia
Perugia - Chievoverona
Pisa - Benevento
0-0
Pordenone - Frosinone
Salernitana - Pescara
3-1
Venezia - Cremonese
1-2
Virtus Entella - Livorno
1-0