27 novembre 2020

Sport

Chiudi

30.01.2017

Cellino, i piani per
l’estate: Leeds tra le
big e ritorno in Italia

Massimo Cellino pronto a rientrare nel calcio italiano
Massimo Cellino pronto a rientrare nel calcio italiano

Che intenzioni ha Massimo Cellino? Ha già un piano? È davvero stufo del calcio inglese? Ha seriamente intenzione di tornare nel calcio italiano di cui è stato protagonista dal 1992 al 2014 come presidente del Cagliari? Curiosamente è lo stesso arco di tempo in cui Gino Corioni ha guidato il Brescia.

COINCIDENZE a parte, dall’Inghilterra fanno sapere che, sì, Cellino ha davvero individuato nel Brescia la piazza giusta per tornare a fare calcio in Italia. E resterebbe nel mirino anche se il Leeds, la società di cui ha appena ceduto il 50 per cento delle sue quote ad Andrea Radrizzani (imprenditore italiano, co-fondatore della Sport Media Agency MPS e Silva, già consigliere del gruppo Suning), dovesse centrare il ritorno in Premier League. La promozione nel campionato più famoso del mondo porterebbe nelle casse del Leeds qualcosa come 140 milioni di euro solo di diritti televisivi.

Nella classifica della Championship, la serie B d’Oltremanica, il Leeds è quarto con 51 punti, in zona play-off, dietro alla capolista Brighton (60), al Newcastle di Rafa Benitez (58) e al Reading (52). Ieri la squadra di Cellino è stata eliminata al quarto turno di FA Cup, la Coppa d’Inghilterra: 0-1 in trasferta con il Sutton.

E allora: con tutti quei soldi, che senso avrebbe avventurarsi nuovamente nel ginepraio del calcio italiano? Cellino è attratto a prescindere dal progetto Brescia, che di recente lui stesso ha definito «una piazza storica del calcio italiano e ha grandi potenzialità».

E le potenzialità sono soprattutto legate al nuovo stadio, il cui iter - a detta del presidente biancazzurro Alessandro Triboldi e dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Emilio Del Bono - è finalmente avviato sulla strada giusta.

ANCHE A CAGLIARI Cellino si è impegnato per la costruzione di un nuovo stadio, l’Is Arenas, utilizzato dal Cagliari per una stagione (2012-13), e per 14 partite, soltanto 7 delle quali in presenza di spettatori per problemi di natura burocratica.

È risaputo che le probabilità del Brescia di trovare un proprietario sono direttamente proporzionali alla costruzione del nuovo Rigamonti. Cellino, a quanto pare, aspetta di vedere cosa accadrà nel mese di maggio, quando la società biancazzurra presenterà in Comune il progetto preliminare affidato al professionista bresciano Lamberto Cremonesi di Crew, che agirà in concorso col colosso tedesco Gmp.

Vincenzo Corbetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
17
Salernitana
17
Lecce
15
Spal
15
Venezia
14
Chievoverona
14
Frosinone
13
Cittadella
11
Monza
10
Brescia
9
Pordenone
9
Cosenza
8
Reggina
7
Pisa
7
Reggio Audace
7
L.r. Vicenza Virtus
6
Ascoli
5
Virtus Entella
5
Pescara
4
Cremonese
3
Ascoli - Virtus Entella
1-1
Brescia - Venezia
2-2
Cittadella - Empoli
2-2
Frosinone - Cosenza
0-2
Lecce - Reggio Audace
7-1
L.r. Vicenza Virtus - Chievoverona
Pordenone - Monza
1-1
Reggina - Pisa
1-2
Salernitana - Cremonese
2-1
Spal - Pescara
2-0