30 settembre 2020

Sport

Chiudi

25.01.2020

Cellino in panca, Ayé in campo «Poca fortuna, avanti tutta»

Il presidente Massimo Cellino in panchina per la prima volta: un debutto sfortunato FOTOLIVE
Il presidente Massimo Cellino in panchina per la prima volta: un debutto sfortunato FOTOLIVE

Corioni lo faceva spesso. Nei momenti di difficoltà scendeva dall’Olimpo della tribuna e si piazzava in panchina, accanto ai suoi giocatori, alle spalle dei suoi allenatori. Fa niente se poi li esonerava tre giorni dopo. Lui era lì. Come Corioni, Cellino. Il presidente ieri ha seguito la partita da bordocampo, una visuale non certo privilegiata per percepire distanza e profondità ma certamente indicata per tastare il polso della situazione e vivere la partita con lo stesso trasporto dei protagonisti. Non è dato sapere se ci sia una numerologia nascosta o qualche tipo di scaramanzia (a quanto pare inefficace) dietro questa scelta. Di certo il presidente era lì e ha visto tutto da vicino. Il Brescia tosto della prima ora di gara, chiaro, ma anche quello fragile che ha regalato un gol al Milan. Chissà poi se questa incursione sia stata finalizzata a nuove manovre di mercato. Di certo ha prodotto una scossa nell’applicazione e nell’intensità. Quel che non è riuscito è il miracolo di limitare le carenze tecniche. Quelle restano. Cellino non ha parlato alla squadra. Non lo ha fatto prima, non lo ha fatto dopo la partita. Si è limitato a interagire con qualche giocatore e naturalmente con Corini. Tra i promossi del presidente c’è Ayé. «Mi ha parlato quando sono uscito e mi ha detto che ho fatto una grandissima partita - è la confessione dell’attaccante francese -. Sono contento per la stima che mi ha dimostrato, è uno dei tanti attestati ricevuti stavolta». Il primo glielo aveva dato Corini schierandolo al posto di Donnarumma. Il secondo, una riconciliazione, è arrivato dai tifosi dopo la sostituzione. Ayé è più di altri il simbolo di questa ennesima sconfitta interna. Un giocatore che ha fornito una prestazione certamente positiva, che è andato oltre i propri limiti come tutta la squadra, ma è uscito dal campo senza punti. «Ci è mancata certamente la fortuna - è la sua spiegazione -. Abbiamo fatto una buona gara, cercando di proporre il nostro calcio. Di certo avremmo meritato di più ma alla fine non ha girato bene. Ci siamo creati numerose occasioni, purtroppo non abbiamo fatto gol e uno lo abbiamo incassato». I SUOI NUMERI dicono della migliore partita con la maglia del Brescia. Un tiro in porta (di testa) parato da Donnarumma, l’85% di passaggi riusciti, 3 duelli aerei vinti, un tackle. Il dato peggiore è certamente la frequenza nel gioco: i 27 tocchi di palla finali sono ancora pochi per uno che fa il suo ruolo. Nel complesso, però, Ayé sorride e ripensa alle ultime settimane. «Ho trascorso un periodo non facile - rivela -. Ne ho parlato con Corini, che mi ha consigliato e mi ha aiutato a guardare avanti. Sono un po’ dispiaciuto per alcune critiche ricevute, io ho sempre dato il massimo per il Brescia. Nel contempo, però, sono anche felice di aver ricevuto gli applausi dei tifosi uscendo dal campo. Ora il momento negativo è alle spalle, posso tornare a guardare avanti e ricominciare a sognare il primo gol in Serie A con la maglia del Brescia. Mi manca soltanto quello». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Armanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cittadella
3
Empoli
3
Venezia
3
Pisa
1
Reggio Audace
1
Ascoli
1
Reggina
1
Brescia
1
Salernitana
1
Chievoverona
1
Pordenone
1
Spal
1
Virtus Entella
1
Cosenza
1
Lecce
1
Monza
1
Pescara
1
L.r. Vicenza Virtus
0
Cremonese
0
Frosinone
0
Brescia - Ascoli
1-1
Cosenza - Virtus Entella
0-0
Cremonese - Cittadella
0-2
Frosinone - Empoli
0-2
Lecce - Pordenone
0-0
Monza - Spal
0-0
Pescara - Chievoverona
0-0
Reggio Audace - Pisa
2-2
Salernitana - Reggina
1-1
Venezia - L.r. Vicenza Virtus
1-0