26 maggio 2019

Sport

Chiudi

26.04.2019

Gastaldello vs
Meccariello: dalla
salvezza alla Serie A

Meccariello in maglia giallorossa: ben 30 presenze agli ordini di Fabio Liverani
Meccariello in maglia giallorossa: ben 30 presenze agli ordini di Fabio Liverani

Lo scorso campionato erano compagni di squadra e lottavano per la salvezza. Divisi, si sfidano domenica per giocarsi la promozione diretta in A. Possibile che alla fine taglino entrambi il traguardo. Daniele Gastaldello e Biagio Meccariello per un anno si allenano insieme e condividono la responsabilità di blindare la difesa biancazzurra. Questa è l’intenzione del presidente Massimo Cellino appena acquistato il Brescia, nell’estate 2017, fidando sull’esperienza di entrambi: Gastaldello, padovano, classe 1983, ha nel palmares 2 promozioni dalla B (Sampdoria nel 2011-12 con Beppe Iachini, Bologna nel 2014-15 con Delio Rossi) e 325 presenze in A; Meccariello, nato a Benevento il 27 marzo 2991, una lunga e onorata milizia tra i cadetti con la Ternana: 111 gettoni in 5 stagioni.

L’UNIONE PERFETTA, pare, dopo anni di retroguardie colabrodo, di frangiflutti di cartapesta. L’inizio in coppia è promettente sotto la guida di Roberto Boscaglia, seduto su una panchina sempre precaria: dopo l’uno-due costato la sconfitta ad Avellino nel turno inaugurale, ecco lo 0-0 interno contro il Palermo, l’1-0 di Parma e lo 0-0 con la Pro Vercelli ancora al «Rigamonti». Da quanto tempo il Brescia non mantiene la porta inviolata così a lungo? Nel campionato precedente, quello concluso con la salvezza firmata Gigi Cagni, la retroguardia biancazzurra era stata la più perforata con 58 reti. Il duo Gastaldello-Meccariello, però, non regge. La squadra vive di alti (pochi) e bassi (tanti). Gastaldello mantiene il posto da titolare e assomma 36 presenze con 2 reti contro Ternana e Cremonese in casa, nel ritorno. Meccariello, invece, viene lasciato spesso fuori da Pasquale Marino, da ottobre subentrato a Boscaglia. La sua stagione bresciana finisce il primo maggio 2018, quando Ivo Pulga, sostituto del Boscaglia-bis, lo inserisce negli ultimi 6 minuti per blindare l’1-1 con il Frosinone, che significherebbe salvezza quasi certa. Invece Meccariello, sull’ultimo spiovente verso l’area bresciana nel recupero del recupero, sbaglia l’intervento aereo e consente a Ciano di siglare il gol-vittoria della sua squadra. Meccariello da quel momento non sarà più convocato. E in agosto, dopo aver svolto la preparazione agli ordini di Suazo, è ceduto al Lecce.

IN GIALLOROSSO il difensore sannita diventa titolare inamovibile. I numeri parlano chiaro: 30 presenze, soltanto 3 gare saltate (le 2 col Cosenza per squalifica e quella con il Benevento al 20° turno per scelta tecnica). È in campo anche al «Rigamonti», il 17 dicembre, nella sfida che vede protagonista Gastaldello in una delle poche apparizioni dal primo minuto di questa stagione: 9 su 17 presenze. Ma il padovano lascia un segno profondo: nel recupero, su un angolo di Tonali, è appostato sul palo più lontano per deviare in rete il pallone «pettinato» da La Mantia, impossibilitato ad allontanare per il pressing aereo di Ndoj: il Brescia vince per 2-1 e sono 3 punti che, adesso, si rivelano pesantissimi nella corsa alla promozione. In un anno Gastaldello e Meccariello sono passati dalla salvezza alla possibilità di conquistare la Serie A. Domenica saranno avversari, presto potrebbero ritrovarsi uniti da un comune destino vincente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vincenzo Corbetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Hellas Verona
52
Cittadella
51
Spezia
51
Perugia
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Venezia
38
Salernitana
38
Foggia
37
Padova
31
Carpi
29
Brescia - Benevento
2-3
Carpi - Venezia
2-3
Crotone - Ascoli
3-0
Hellas Verona - Foggia
2-1
Lecce - Spezia
2-1
Padova - Livorno
1-1
Palermo - Cittadella
2-2
Perugia - Cremonese
3-1
Pescara - Salernitana
2-0
Cosenza - [ha Riposato]