24 settembre 2020

Sport

Chiudi

08.08.2020 Tags: Brescia Calcio

Gioco, partita, promozione: questo Brescia sa come si fa

L’esultanza del Brescia di Eugenio Corini promosso al Rigamonti due campionati fa AGENZIA FOTOLIVEDaniele Dessena s’inserisce col tempo giusto e firma il gol dell’1-0 contro l’Ascoli.È l’1 maggio 2019: il Brescia conquista la promozione in Serie A AGENZIA FOTOLIVEMassimo Cellino: al Brescia salvezza, promozione e retrocessione
L’esultanza del Brescia di Eugenio Corini promosso al Rigamonti due campionati fa AGENZIA FOTOLIVEDaniele Dessena s’inserisce col tempo giusto e firma il gol dell’1-0 contro l’Ascoli.È l’1 maggio 2019: il Brescia conquista la promozione in Serie A AGENZIA FOTOLIVEMassimo Cellino: al Brescia salvezza, promozione e retrocessione

Presentarsi ai blocchi di partenza, scattare e andare in progressione, tagliare il traguardo. Il Brescia, questo Brescia, sa come si fa. L’ha già fatto nel 2018/19 e oggi non è troppo diverso da allora: l’ossatura dei giocatori è quella e difficilmente sarà stravolta, il presidente è sempre Massimo Cellino e punterà nuovamente al massimo risultato. L’obiettivo è lasciarsi alla spalle la più dolorosa delle retrocessioni ripetendo il percorso virtuoso di allora. Ci si può riuscire, ricorrendo alle stesse armi. DUE ANNI FA è stato importante partire con il piede giusto dalla campagna-acquisti. Donnarumma in attacco, Romagnoli in difesa: furono loro, in particolare, i tasselli decisivi. Con il contributo prezioso anche degli innesti di gennaio Martella e Dessena (autore del gol-promozione l’1 maggio contro l’Ascoli). Quella campagna, orchestrata come sempre dal patron, fu portata avanti dal direttore sportivo Marroccu. Per ristrutturarsi dopo una stagione fallimentare Cellino ha assunto un ds di esperienza come Perinetti. In teoria avrebbe scelto anche un responsabile dell’area tecnica, Delneri, ma non l’ha ancora ufficializzato. Chissà se lo farà al ritorno dalle vacanze. Due campionati fa fu sbagliata in prima battuta la scelta dell’allenatore. Suazo, alla prima esperienza, sbandava: fondamentale averlo sostituito presto con Corini, bresciano desideroso di essere profeta in patria da tecnico dopo gli anni vissuti in biancazzurro da giocatore. Entusiasta, motivato. Come dovrà dimostrare di essere il prossimo allenatore, che sia Lopez (se sarà confermato), Dionisi o chiunque altro. OGNI PROMOZIONE del Brescia che si rispetti ha la sua coppia-gol: Ganz-Saurini, Hübner-Bonazzoli, Caracciolo-Possanzini. E, nel 2019, Torregrossa-Donnarumma: 37 gol in tandem. Sono ancora qui: ripartire da loro sarebbe un’iniezione di fiducia. Così come riuscire a riproporre il giusto mix fra senatori di esperienza (per esempio Gastaldello, che nel frattempo ha smesso) e giovani di talento (per esempio Tonali, nel frattempo diventato il regista della Nazionale). Non è stato considerato all’altezza della Serie A, con le sue movenze felpate da fantasista di una volta, ma per l’ultima scalata aveva significato parecchio la spinta di Tremolada. I suoi lampi sono utili almeno quanto la continuità senza strappi di Spalek. Trovare un altro trequartista capace d’inventare è un’altra delle missioni da compiere. Martella non è impeccabile sul piano difensivo, ma in B è stato un fattore con le sue doti da ala sinistra. Se sarà ceduto, il sostituto dovrà essere mancino e incisivo come lui due anni fa. A differenza dell’ultimo campionato, condizionato dagli infortuni, nell’ultima B disputata il Brescia era una corazzata anche perché i protagonisti erano quasi sempre disponibili. Anche da lì, da un’infermeria il più possibile vuota, si deve ripartire. Non è da ritrovare il feeling con il pubblico: i tifosi, finché hanno potuto entrare allo stadio, hanno fatto di tutto e di più per incoraggiare la squadra. Ma dopo la retrocessione la piazza andrà rincuorata dimostrando di aver ritrovato armi che si sono dimostrate vincenti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gian Paolo Laffranchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Ascoli
0
Brescia
0
Chievoverona
0
Cittadella
0
Cosenza
0
Cremonese
0
Empoli
0
Frosinone
0
L.r. Vicenza Virtus
0
Lecce
0
Monza
0
Pescara
0
Pisa
0
Pordenone
0
Reggina
0
Reggio Audace
0
Salernitana
0
Spal
0
Venezia
0
Virtus Entella
0
Fiorentina - Torino
1-0
Genoa - Crotone
4-1
Juventus - Sampdoria
3-0
Milan - Bologna
2-0
Parma - Napoli
0-2
Sassuolo - Cagliari
1-1
Hellas Verona - Roma
0-0
Benevento - Inter
Udinese - Spezia
Lazio - Atalanta