28 ottobre 2020

Sport

Chiudi

16.10.2020 Tags: Brescia Calcio

Il Brescia sfida
il suo passato
ma il Covid ferma Torregrossa

Ernesto Torregrossa consola Alfredo Donnarumma: oggi non sarà al suo fianco.L’ex capitano conta di riprendersi dal Coronavirus quanto prima AGENZIA FOTOLIVE
Ernesto Torregrossa consola Alfredo Donnarumma: oggi non sarà al suo fianco.L’ex capitano conta di riprendersi dal Coronavirus quanto prima AGENZIA FOTOLIVE

La sfida al passato è doppia. Parte dal cuore e arriva alla testa. Si emozionerà, chi ama il Brescia e ha un’idea di calcio romantico, rivedendo al Rigamonti da avversario Eugenio Corini, uno che a questa maglia ha dato tanto. Il cuore. Si preoccuperà, chi è di parte biancazzurra e quindi sa quant’è duro il pane della Serie B, ritrovando il Lecce che non è mai un cliente facile. La testa. Può darsi che stasera allo stadio ci sia anche Massimo Cellino, al rientro direttamente da Londra per assistere a una partita che significa tanto. Più del duello in panchina fra allenatori che a volte ritornano: Diego Lopez richiamato al posto di Gigi Delneri dopo la retrocessione e l’esonero estivo, appunto Corini che si ripresenta da ex dopo gli esoneri d’autunno e d’inverno. Molto di più perché dopo 2 sole giornate di campionato per il Brescia è già tempo di esami da non fallire. Di incroci pericolosi da affrontare nel modo giusto e senza un protagonista come Ernesto Torregrossa. IL BIG dell’attacco, reduce da un’estate da separato in casa (voleva essere ceduto, è rimasto) che ieri sera su Instagram ha squarciato il velo della sua falsa positività: «Ho sperato fino all’ultimo fosse un falso positivo visto che non ho alcun sintomo, purtroppo anche il tampone di controllo è risultato positivo. Di buono c’è che la mia famiglia sta bene e non è stata contagiata. Io mi sono isolato e seguirò le indicazioni del medico. Mi dispiace tanto non poter aiutare i miei compagni, ma spero di poter tornare presto a fare quello che mi riesce meglio». Senza Torregrossa, ma anche senza Cistana e Fridjónsson, Ragusa, Kotnik e Jagiello, bisogna affrontare un Lecce imbattuto e che ha 4 punti in classifica. Il Brescia invece è a quota 4 quanto a palloni raccolti in fondo al sacco: dopo il pareggio con l’Ascoli (1-1), ha perso male contro il Cittadella (3-0). Ha mandato a bersaglio un giocatore solo, il solito Donnarumma, mentre il suo compagno di reparto, finora Ayé, insegue il primo gol italiano dopo 24 partite e 1559 minuti. I CONVOCATI arrivano questa mattina perché diramarli non è un esercizio scontato. I nazionali Joronen, Chancellor, Mateju e Bjarnason sono tornati in extremis, i giri di tamponi si moltiplicano e il quadro è ancora in via di definizione: i contagiati accertati sono due, ma se ne temono altri due e la conta sarà completata oggi, nel giorno della partita. Bisoli procede nel recupero a passi da gigante e non è da escludere una sua presenza in panchina. Così Andrenacci, avviato alla riammissione nella rosa. La formazione prevede pochi dubbi: sarà 4-3-3 con Mangraviti a contendere una maglia in difesa a Mateju e Chancellor, Van de Looi favorito su Labojko in mezzo. Bisogna resettare e ripartire, altrimenti si rischia grosso. Il Brescia è più o meno la squadra dell’anno scorso in A senza Tonali: in B non è fatto per la lotta-salvezza, deve riprendere quota perché impantanarsi subito in fondo sarebbe pericolosissimo. Serve uno scatto di gioco e d’orgoglio per battere il Lecce e iniziare una nuova storia. Costruire il futuro sfidando il passato. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gian Paolo Laffranchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
13
Salernitana
11
Cittadella
10
Frosinone
10
Chievoverona
10
Venezia
7
Reggina
7
Spal
6
Lecce
6
Cosenza
5
Reggio Audace
4
Brescia
4
Pordenone
4
Ascoli
4
Monza
3
Cremonese
3
Virtus Entella
3
Pisa
3
L.r. Vicenza Virtus
2
Pescara
1
Cosenza - Lecce
1-1
Cremonese - Brescia
Empoli - Pisa
3-1
Monza - Chievoverona
1-2
Pescara - Frosinone
0-2
Pordenone - Reggina
2-2
Reggio Audace - Cittadella
Salernitana - Ascoli
1-0
Spal - L.r. Vicenza Virtus
3-2
Virtus Entella - Venezia