02 luglio 2020

Sport

Chiudi

26.06.2020 Tags: Brescia Calcio

L’orgoglio di
Donnarumma: «Io ci
sono sempre stato»

AD9 festeggia la rete dal dischetto con il compagno Birkir Bjarnason. Finirà 1-1 AGENZIA FOTOLIVEAlfredo Donnarumma calcia il rigore che porta il Brescia in vantaggio a Firenze AGENZIA FOTOLIVEAlfredo Donnarumma si allena sul campo del centro sportivo di Torbole Casaglia. Il tecnico uruguaiano lo ha rilanciato da titolare: fiducia ripagata AGENZIA FOTOLIVE
AD9 festeggia la rete dal dischetto con il compagno Birkir Bjarnason. Finirà 1-1 AGENZIA FOTOLIVEAlfredo Donnarumma calcia il rigore che porta il Brescia in vantaggio a Firenze AGENZIA FOTOLIVEAlfredo Donnarumma si allena sul campo del centro sportivo di Torbole Casaglia. Il tecnico uruguaiano lo ha rilanciato da titolare: fiducia ripagata AGENZIA FOTOLIVE

La rabbia. «C’è sempre stata». L’entusiasmo. «Non si è spento niente». L’orgoglio, sempre vivo, del bomber. Che sa che non è finita finché non è finita. Sarà dura, ma si può ancora fare. Alfredo Donnarumma è tornato AD9 fra le porte c hiuse dello stadio Franchi. Ha mandato il suo bacione da Firenze a Brescia, all’ospedale in cui l’amico e compagno di squadra Dimitri Bisoli proprio in quel momento si stava operando per la ricostruzione del tendine. È risorto in una strana sera di giugno, alla ripresa di un campionato rimasto sospeso mesi per una pandemia senza precedenti. Ha fatto gol e conta di ripetersi domani contro il Genoa. Ha la fiducia di chi ha vinto e ha perso, ma sente di esserci sempre stato e adesso vuole tradurre la sua convinzione sul campo. Vuole scacciare lo spettro della B, dove ci sono sirene pronte a tutto pur di convincerlo a riscendere (il Monza offre un triennale da 700mila euro a stagione). Si sente nient’affatto spacciato, Donnarumma, e come lui il Brescia, di cui veste i colori dal 2018. «NEI MIE OCCHI la rabbia non è mai mancata. Si è spento nulla. C’è sempre stata voglia di fare bene, ho sempre voluto dire la mia in questa categoria. Ho coltivato questa voglia dentro di me e adesso la sento ancora di più forte». La situazione rimane critica: 8 punti da rimontare in 11 giornate, ma un turno fa erano 9 e alle porte c’è lo scontro diretto con il Genoa. Partita da dentro-o-fuori. «Bisogna essere realisti, sappiamo che sarà difficile, ma Donnarumma ci crede - assicura il centravanti del Brescia, parlando di sé in terza persona -. È tutta la squadra a crederci. Ci giocheremo ogni partita come fosse una finale, a cominciare dal confronto che ci attende con il Genoa». Il gol di Donnarumma con dedica a Bisoli è la riprova del legame forte che si è creato nel gruppo biancazzurro: «Io credo che sia il valore fondamentale di un’impresa, quello che ci ha contraddistinto l’anno scorso e che dobbiamo mantenere quest’anno per il finale di stagione. È la nostra forza. La scintilla c’è». SONO STATI mesi travagliati, dagli infortuni al caso Balotelli, ma il gruppo c’è sempre stato. Mario ne ha sempre fatto parte ed è ancora parte del gruppo. Abbiamo avuto difficoltà in questa categoria. Sappiamo di aver lasciato qualcosa indietro, ma cerchiamo di recuperarlo nelle partite che rimangono. Io credo che abbiamo qualcosa da recuperare. Vale per ognuno di noi: ci sentiamo in debito, dobbiamo tirare fuori il massimo per raggiungere qualcosa di importante». La Leonessa può provarci con Donnarumma, il suo numero 9, che torna in auge forse in tempo per un rush finale da tramandare ai posteri Bresciadipendenti. «Ma io me stesso lo sono stato sempre, eccome - ribadisce -: Sono partito fortissimo, in una categoria che non avevo mai fatto. Sono contento. Nelle annate ci sono sempre difficoltà per la squadra e per i singoli. Io ho cercato di dare tutto e così farò fino alla fine. Siamo ripartiti affrontando una squadra forte come la Fiorentina e potevamo anche uscire dal campo con i 3 punti. Abbiamo giocato bene e possiamo fare bene anche contro il Genoa. Con tanta voglia di fare bottino pieno». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gian Paolo Laffranchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
76
Crotone
52
Cittadella
52
Spezia
50
Pordenone
49
Frosinone
48
Chievoverona
45
Salernitana
44
Pisa
43
Empoli
42
Virtus Entella
41
Perugia
40
Venezia
39
Pescara
39
Juve Stabia
36
Cremonese
34
Ascoli
33
Cosenza
31
Trapani
30
Livorno
21
Ascoli - Crotone
1-1
Benevento - Juve Stabia
1-0
Chievoverona - Frosinone
2-0
Cittadella - Perugia
2-0
Cosenza - Trapani
2-2
Livorno - Venezia
0-2
Pescara - Empoli
1-1
Pordenone - Virtus Entella
2-0
Salernitana - Cremonese
3-3
Spezia - Pisa
1-2