29 settembre 2020

Sport

Chiudi

22.01.2020

La prima di Ibrahimovic al Rigamonti in Serie A si chiuse con vittoria e gol

Ibrahimovic segna il 3-0 per il Milan a San Siro il 4 dicembre 2010Ibrahimovic esulta dopo il gol realizzato al Cagliari lo scorso 11 gennaioZlatan  Ibrahimovic bagna il debutto in A con un gol contro il Brescia
Ibrahimovic segna il 3-0 per il Milan a San Siro il 4 dicembre 2010Ibrahimovic esulta dopo il gol realizzato al Cagliari lo scorso 11 gennaioZlatan Ibrahimovic bagna il debutto in A con un gol contro il Brescia

Domenica 12 settembre 2004 al Rigamonti va in scena la prima dei biancazzurri senza Roberto Baggio, a quasi 4 mesi dalla passerella, condita da una straordinaria standing ovation, di San Siro. A Mompiano arriva la Juventus del nuovo fenomeno Zlatan Ibrahimovic, acquistato dall’Ajax per 16 milioni di euro. E l’esordio in bianconero per l’attaccante svedese non potrebbe essere dei migliori. Capello lo inserisce nell’intervallo in sostituzione di Trezeguet, autore del momentaneo raddoppio juventino (di Nedved l’1-0), e lui ripaga chiudendo la sfida al 24’ della ripresa al termine di un’azione di forza dopo aver resistito a un paio di difensori (tra i quali spicca Di Biagio). Il tiro è tutt’altro che irresistibile, ma Castellazzi non trattiene. Un battesimo fortunato per Ibrahimovic, che al termine della partita si definisce «molto contento: la mia avventura italiana non poteva iniziare meglio». A DISTANZA di oltre 15 anni Zlatan Ibrahimovic ha dimostrato di essere ancora in grado di stupire il mondo. Con la maglia del Milan, ritrovata dopo aver maturato importanti esperienze tra Psg, Manchester United e Los Angeles Galaxy. La qualità e il fascino di questo campione restano immutati di fronte al passare degli anni (38 compiuti lo scorso 3 ottobre), al pari di una personalità che sta portando i rossoneri fuori da una crisi di risultati e di identità. Venerdì sera toccherà ai difensori del Brescia arginare quello che sulla carta si presenterà come il primo pericolo. Evitando che la serie positiva dello svedese contro il Brescia possa essere ulteriormente ritoccata. Il 23 gennaio 2005 a Torino la Juve vinse 2-0 nella gara di ritorno. I successivi incroci tra il Brescia e Zlatan Ibrahimovic risalgono invece al campionato 2010/11. Il 4 dicembre 2010 Ibra contribuì a San Siro al successo per 3-0 del Milan (’assist per il primo gol di Boateng e tris rossonero al 31’ del primo tempo). Un ko pesante per il Brescia, che sfociò nell’esonero di Beppe Iachini. Al ritorno (23 aprile 2011, 0-1 al Rigamonti, gol di Robinho), Ibra non giocò per squalifica.

A.MAF.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cittadella
3
Empoli
3
Venezia
3
Pisa
1
Reggio Audace
1
Ascoli
1
Reggina
1
Brescia
1
Salernitana
1
Chievoverona
1
Pordenone
1
Spal
1
Virtus Entella
1
Cosenza
1
Lecce
1
Monza
1
Pescara
1
L.r. Vicenza Virtus
0
Cremonese
0
Frosinone
0
Brescia - Ascoli
1-1
Cosenza - Virtus Entella
0-0
Cremonese - Cittadella
0-2
Frosinone - Empoli
0-2
Lecce - Pordenone
0-0
Monza - Spal
0-0
Pescara - Chievoverona
0-0
Reggio Audace - Pisa
2-2
Salernitana - Reggina
1-1
Venezia - L.r. Vicenza Virtus
1-0