05 giugno 2020

Sport

Chiudi

07.04.2020 Tags: Brescia Calcio

Mancini riapre a Balotelli «Però deve fare di più»

Balotelli in azzurro con il suo ex compagno Marco Materazzi, 46 anniMario Balotelli, 29 anni, capocannoniere del Brescia con 5 reti. Ma l’ultima risale al 5 gennaio con la Lazio
Balotelli in azzurro con il suo ex compagno Marco Materazzi, 46 anniMario Balotelli, 29 anni, capocannoniere del Brescia con 5 reti. Ma l’ultima risale al 5 gennaio con la Lazio

Gian Paolo Laffranchi Divide e impèra. Era così, una volta, Mario Balotelli. Uno capace di riscrivere anche i detti latini: l’antico «divide et ìmpera» trasformato in uno stile di vita, quel «why always me» rivolto ai detrattori, sempre numerosi come del resto gli estimatori. Balo mai da zero a zero, Balo fischi o applausi. Uno da Pallone d’oro o da cartellino rosso, a seconda delle forme e delle lune. Uno che divide. Ma che sapeva imperare. «ANDIAMO a comandare», con uno così. Se sta bene, se ha voglia, se. Ma si può fare. Lo pensa (ancora) l’allenatore che è stato il suo mentore, Roberto Mancini che l’ha visto crescere nell’Inter, l’ha rivoluto al Manchester City, l’ha richiamato in Nazionale. La sua porta è aperta perché c’è ancora tempo e perché in passato, nel bene e nel male, mister Perché-sempre-io ha saputo spesso essere decisivo: scudetti, coppe, un secondo posto all’Europeo di 8 anni fa che ancora brucia e che l’aveva visto protagonista di una pagina epocale del calcio italiano, doppietta e 2-1 alla Germania in semifinale con una prova di forza indimenticabile. CON QUELLE prodezze Mario si era dimostrato così super da finire sulla copertina del «Time». Se non il mondo ai suoi piedi, quasi. Quest’anno è finito in panchina nel Brescia, ha preso espulsioni evitabili, ha segnato solo 5 gol e al momento dello stop era il centravanti della squadra ultima in classifica. Chissà mai se la lotta salvezza riprenderà, ma nel frattempo il prossimo Europeo è slittato al 2021, quando Balo avrà compiuto trent’anni. Già da buttare? Mancini, commissario tecnico di un’Italia giovane e ambiziosa, spera che le cose non stiano così. Ed è pronto, ancora una volta, a puntare sul grande ritorno del figliol prodigo. «Per le qualità che aveva e che ha tuttora - ha chiarito su Sky il commissario tecnico - Balotelli è forse uno dei migliori centravanti in assoluto. Ma questo non basta e lui lo sa: deve cercare di fare di più, perché quanto ha fatto fino a oggi non è tanto, anche a Brescia intendo. Manca un anno: la speranza è di poterlo riavere al cento per cento come a Euro 2012 o anche all’Inter e al Manchester City». Dunque Mancini ci crede ancora. Il sogno azzurro per Mario è dunque ancora una possibilità. Balo freme, su Instagram pubblica vecchi video in azione con gli hashtag «memories, nevergiveup», poi pubblica stories di pugili e lotte. Pare non veda l’ora di tornare nell’arena. Botte gliene dava, eccome, Marco Materazzi ai tempi dell’Inter. Ma erano a fin di bene. «Mario è il numero uno - ha detto l’ex difensore campione del mondo nel 2006 -: bravissimo ragazzo, ma ogni tanto dovevo dargliele. Un giorno si presentò coi calzini del Milan e glieli tagliai tutti. Lo dovevo picchiare, ma gli voglio bene, è un bambinone. Al primo allenamento con noi ha provato a farmi tunnel, non è riuscito a passare e io e Cordoba gli abbiamo dato il ben servito». Il ragazzino è cresciuto, sì; è ancora incompiuto, vero; ma fa ancora in tempo. Fra quelli che lo pensano c’è anche il ct dell’Italia. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
69
Crotone
49
Frosinone
47
Pordenone
45
Spezia
44
Cittadella
43
Salernitana
42
Chievoverona
41
Empoli
40
Virtus Entella
38
Pisa
36
Juve Stabia
36
Perugia
36
Pescara
35
Ascoli
32
Venezia
32
Cremonese
30
Trapani
25
Cosenza
24
Livorno
18
Benevento - Pescara
4-0
Chievoverona - Cosenza
2-0
Cittadella - Pordenone
0-2
Empoli - Trapani
1-1
Frosinone - Cremonese
0-2
Juve Stabia - Spezia
3-1
Perugia - Salernitana
1-0
Pisa - Livorno
1-0
Venezia - Crotone
1-3
Virtus Entella - Ascoli
3-0