03 giugno 2020

Sport

Chiudi

10.04.2020 Tags: Brescia Calcio

Mutti: «Brescia e Bergamo si risolleveranno insieme»

Sandro Tonali, 19 anni, in azione nel derby tra Brescia e Atalanta disputato il 30 novembre FOTOLIVELino Mutti, 65 anni: con il Brescia 28 reti in 109 partite dal ’77 all’80
Sandro Tonali, 19 anni, in azione nel derby tra Brescia e Atalanta disputato il 30 novembre FOTOLIVELino Mutti, 65 anni: con il Brescia 28 reti in 109 partite dal ’77 all’80

Vincenzo Corbetta Lino Mutti come Chico Nova, Ottavio Bianchi, Ezio Bertuzzo e Maurizio Ganz. Amati dalle tifoserie di Brescia e Atalanta che, in tempi normali, nella migliore delle ipotesi si guardano e se le cantano in cagnesco. Il nome di Mutti è legato alla promozione in A del ’79-80: 9 reti, una coppia d’attacco con Nico Penzo tra le più amate di sempre al Rigamonti, il gol della vittoria a Mompiano nel derby con l’Atalanta a 5 minuti dalla fine, di testa in tuffo, lui bergamasco di Trescore Balneario dove abita tuttora e dove sta vivendo tappato in casa, come tutti. Mutti, com’è la situazione dalle sue parti? Abito in Valcavallina, non lontano dalla Franciacorta. Da alcuni giorni il suono delle sirene per fortuna è più raro. Ma ci sono state settimane in cui le ambulanze erano il sottofondo delle mie giornate alternate alle campane a morto. Ma non si può dimenticare la fila di camion che trasportano via i morti. Che momento incredibile! Come lo sta vivendo? A casa, come tutti. Per fortuna ho un giardino e mi posso muovere, stare all’aperto, godermi un po’ di sole. La famiglia? Ho 3 figlie e una di loro abita sopra di me. Ogni giorno la saluto dalla finestra. Non si può fare altro in questo momento. Quanti nipoti ha? Ne ho 5 dai 20 ai 2 anni. Rappresentano la vita. Il loro gioioso chiasso, la loro vivacità: mi mancano. Quando sarà il momento, li riunirò tutti. E il calcio le manca? In questo momento non è il primo pensiero. Ma ha accompagnato la mia esistenza, prima da calciatore e poi da allenatore. È stato giusto fermare tutto, non solo il calcio anche se so bene che, dal punto di vista economico, si dovrà riprendere in tempi ragionevoli. Ma prima di tutto viene la salute. E, dico la verità, faccio fatica a guardare le partite adesso. Sto costantemente informato su questa emergenza con i notiziari. Si potrà finire questa stagione? Prima di tutto la salute, ogni altro discorso è secondario. Certo, in teoria si potrebbero giocare 3 partite la settimana d’estate. Così si mettono in difficoltà non solo i giocatori, ma anche gli allenatori e i preparatori atletici. Sarebbe tosta. È dura d’estate, quando ci si allena magari per 10 giorni di fila e si è reduci da un periodo di vacanza, figurarsi da questa emergenza. Brescia e Bergamo non sono mai state così unite. Giusto così, nel nome della solidarietà. Le rivalità adesso hanno ancora meno senso, c’è una battaglia comune da affrontare. Brescia e Bergamo sono tra le province più colpite. Ma i bresciani e i bergamaschi sono tosti: reagiranno alla grande. Una domanda di calcio: perché il Brescia ha deluso così tanto in campionato? Un’annata maledetta. Oltre alla qualità nella rosa, è mancata la tranquillità. Si è partiti con Corini, poi Grosso, ancora Corini e adesso Lopez. Quando c’è una simile girandola in panchina, qualcosa non va, esiste poca chiarezza. E in questa situazione qualsiasi squadra fatica a uscirne. Usciremo dall’emergenza? Certo. Sarà più bello stare con tutta la famiglia. E tornare a divertirsi con il calcio. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
69
Crotone
49
Frosinone
47
Pordenone
45
Spezia
44
Cittadella
43
Salernitana
42
Chievoverona
41
Empoli
40
Virtus Entella
38
Pisa
36
Juve Stabia
36
Perugia
36
Pescara
35
Ascoli
32
Venezia
32
Cremonese
30
Trapani
25
Cosenza
24
Livorno
18
Benevento - Pescara
4-0
Chievoverona - Cosenza
2-0
Cittadella - Pordenone
0-2
Empoli - Trapani
1-1
Frosinone - Cremonese
0-2
Juve Stabia - Spezia
3-1
Perugia - Salernitana
1-0
Pisa - Livorno
1-0
Venezia - Crotone
1-3
Virtus Entella - Ascoli
3-0