06 agosto 2020

Sport

Chiudi

07.07.2020 Tags: Brescia Calcio

Papetti + Tonali: linfa verde che ridà speranza al Brescia

La splendida torsione di Andrea Papetti, che ha spianato al Brescia la strada del successo nel derbyL’angolo battuto da Sandro Tonali da cui è nato l’1-0 contro il VeronaAndrea Pirlo, in gol a 17 anniRoberto Baronio, in gol a 17 anniAndrea Papetti, 18 anni, abbraccia l’allenatore Diego Lopez dopo il gol al VeronaSandro Tonali, 20 anni, ormai più di una certezza per il Brescia SERVIZIO FOTOLIVE
La splendida torsione di Andrea Papetti, che ha spianato al Brescia la strada del successo nel derbyL’angolo battuto da Sandro Tonali da cui è nato l’1-0 contro il VeronaAndrea Pirlo, in gol a 17 anniRoberto Baronio, in gol a 17 anniAndrea Papetti, 18 anni, abbraccia l’allenatore Diego Lopez dopo il gol al VeronaSandro Tonali, 20 anni, ormai più di una certezza per il Brescia SERVIZIO FOTOLIVE

Sono bastate 5 gare ad Andrea Papetti per andare a segno e gustare un’emozione indescrivibile. L’allenatore del Brescia Diego Lopez lo ha fatto esordire il 9 marzo al Mapei Stadium di Reggio Emilia (0-3 col Sassuolo), nell’ultima gara di Serie A prima del lungo stop per la pandemia, e anche alla ripresa del campionato il ragazzo non è più uscito dal gruppo dei titolari. L’assenza per infortunio di Cistana gli ha consentito di prendere possesso del ruolo di centrale difensivo, a fianco di Chancellor o Mateju. E DOMENICA, nel derby del Garda contro il Verona, ha colto l’occasione per trasformarsi in goleador. All’inizio della ripresa, su angolo battuto da Tonali, ha girato di testa, sorprendendo il portiere Silvestri e sbloccando il punteggio. Una prodezza che ha rilanciato le speranze dei biancazzurri di recuperare il terreno perduto. Quando al termine del campionato mancano ancora 8 turni, e il distacco dalla linea rossa che divide la salvezza dalla retrocessione è sceso a 6 punti (dal Genoa). Non tutto è perduto, insomma, anche se gli alti e bassi degli ultimi tempi non inducono all’ottimismo. Resta il fatto che la linea verde sta dando i suoi frutti e il presidente Cellino può mettere in vetrina ragazzi in grado di farsi largo ad alto livello. Chissà che non siano proprio loro a garantire freschezza e brio nella disperata volata finale. Non hanno nulla da perdere, vista la situazione, e tanto da guadagnare in termini di prospettive future. E tra i protagonisti c’è Tonali che ha confezionato 6 assist: nessuno, tra i giovani della A, è stato capace di tanto. Papetti, originario di Cernusco sul Naviglio, 18 anni compiuti il 3 luglio, ha iniziato nella Pioltellese, prima di entrare nell’Enotria di Milano, club affiliato all’Inter. Dal 2014 al ’17 si è fatto le ossa nel settore giovanile nerazzurro. Rimasto libero, ha accettato l’offerta del Brescia, crescendo a vista d’occhio. L’esordio in A contro il Sassuolo trascinato da Caputo, non è stato entusiasmante. Ma nella prima gara dopo il lungo stop, di fronte a Ribery e Chiesa della Fiorentina, le cose sono andate meglio. Col Genoa l’arbitro Irrati ha punito col rigore un innocente contrasto con Romero: che rabbia! Le folate a San Siro dell’Inter sono diventate un incubo, ma contro il Verona ecco il riscatto. Papetti è andato in gol dopo avere spento le candeline dei 18 anni da soli 3 giorni. In passato altri hanno segnato prima ancora di diventare maggiorenni. Come Ugo Locatelli, di Toscolano Maderno, poi vincitore delle Olimpiadi a Berlino nel ’36 e dei Mondiali in Francia nel ’38, all’inizio attaccante e successivamente mediano. Nato il 5 febbraio ’16, ha rotto il ghiaccio il 9 aprile del ’33 (2-0 con la Pistoiese), alla 2ª presenza. A 17 ANNI E 3 MESI si è sbloccato Ivano Bonetti (1-0 contro il Perugia, l’11 novembre ’81). A 17 anni e 6 mesi Gianpiero Piovani, in occasione del 3-1 rifilato al Cagliari il 5 gennaio ’86, al debutto fra i cadetti (erano i tempi di Pasinato). A 17 e 8 mesi Andrea Pirlo (a Palermo il 9 febbraio ‘97); a 17 e 9 Dario Bonetti (a Foggia il 6 maggio ‘79); a 17 e 10 Roberto Baronio (a Foggia il 28 ottobre ‘95); a 17 anni e 11 mesi Sandro Tonali (il 28 aprile 2018 a Salerno). • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sergio Zanca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
86
Crotone
68
Spezia
61
Pordenone
58
Cittadella
58
Chievoverona
56
Pisa
54
Frosinone
54
Empoli
54
Salernitana
52
Venezia
50
Cremonese
49
Virtus Entella
48
Trapani
48
Cosenza
46
Ascoli
46
Pescara
45
Perugia
45
Juve Stabia
41
Livorno
21
Ascoli - Benevento
2-4
Chievoverona - Pescara
1-0
Cosenza - Juve Stabia
3-1
Cremonese - Pordenone
2-2
Frosinone - Pisa
1-1
Livorno - Empoli
0-2
Salernitana - Spezia
1-2
Trapani - Crotone
2-0
Venezia - Perugia
3-1
Virtus Entella - Cittadella
2-3