02 luglio 2020

Sport

Chiudi

28.06.2020 Tags: Brescia Calcio

Semprini, Papetti, Ghezzi: il Brescia del futuro ci crede

Il debuttante Andrea Ghezzi, 19 anni, a contrasto con il centrocampista genoano Stefano Sturaro
Il debuttante Andrea Ghezzi, 19 anni, a contrasto con il centrocampista genoano Stefano Sturaro

Gian Paolo Laffranchi Il quadro è desolante. La classifica una sinfonia di delusioni, la partita un inno al rimpianto. E se pensi che in un confronto diretto il tuo avversario, il Genoa, mette gente che ha vinto la Champions League o si è fermato in semifinale, mentre tu hai da spendere una punta che non segna mai e un trequartista che non tocca palla, c’è poco da stare allegri. Però poi ci sono loro. Semprini, Papetti, Ghezzi. Giovani, cresciuti nel Brescia, sono come il calabrone del famoso aforisma: quello non potrebbe volare ma non lo sa e vola lo stesso; loro giocano in una squadra spacciata ma non lo sanno e magari, chissà, alla fine riusciranno pure a salvarsi. È BELLO crederlo, d’accordo. Ma se si escludono i pochi soliti noti - Donnarumma, Torregrossa, Dessena, Sabelli, Joronen, la garanzia Bjarnason, ovviamente Tonali - a chi bisognerebbe appellarsi per non smettere di sperare in un finale diverso da quello che pare scontato? Meglio consolarsi con questi ragazzi. Che lottano, danno tutto e saranno l’ossatura del Brescia di domani, sulla carta chiamato a risalire di slancio dalla B, ma fin d’ora sono la speranza a cui aggrapparsi, prima di rassegnarsi a salutare la Serie A. In principio era Sandro Tonali, che l’anno prossimo sarà comunque altrove. Giocherà nell’Inter, si batterà per lo scudetto e per la Champions, oltre che per l’Europeo con la maglia della Nazionale. Il suo vice, Mattia Viviani, è come lui un classe 2000. Ha qualità e tutto il tempo del mondo. Chi lo sta sfruttando da quando è stato mandato in campo è Alessandro Semprini da Gussago. Terza presenza, seconda da titolare dopo il lockdown, ottima prova sulla fascia sinistra nonostante il suo piede sia il destro. E con quel destro ha infilato di giustezza la rete del raddoppio. Semprini può essere fra i simboli della riscossa. Lui che a 22 anni è già vissuto due volte: ceduto giovanissimo alla Juventus, restituito al mittente, si sta ricostruendo da giocatore di Serie A. Sfortunato, ma sempre affidabile Andrea Papetti. Che ha 17 anni, contro il Genoa le ha date e le ha prese, ha faticato e anche sbagliato ma è rimasto in piedi. Sta dimostrando di essere un centrale su cui puntare adesso e nel futuro. E poco male per il rigore: la decisione dell’arbitro è stata eccessiva ma il pareggio non è un caso, come non lo è la prova offerta da un giovane in crescita costante. Centrocampista del 2001, Andrea Ghezzi è l’ultimo arrivato, promosso dal settore giovanile guidato da Christian Botturi che ha altre frecce pronte all’arco (Ruocco, Capoferri, Carminati sono già in rampa). Contro il Genoa ha debuttato, è entrato, si è subito procurato un tiro, lo ha calciato alle stelle ma non si è demoralizzato. Si è fiondato su ogni pallone fino alla fine. Anche dalla sua voglia si potrà ripartire per non rassegnarsi a un destino che pare già scritto. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
76
Crotone
52
Cittadella
52
Spezia
50
Pordenone
49
Frosinone
48
Chievoverona
45
Salernitana
44
Pisa
43
Empoli
42
Virtus Entella
41
Perugia
40
Venezia
39
Pescara
39
Juve Stabia
36
Cremonese
34
Ascoli
33
Cosenza
31
Trapani
30
Livorno
21
Ascoli - Crotone
1-1
Benevento - Juve Stabia
1-0
Chievoverona - Frosinone
2-0
Cittadella - Perugia
2-0
Cosenza - Trapani
2-2
Livorno - Venezia
0-2
Pescara - Empoli
1-1
Pordenone - Virtus Entella
2-0
Salernitana - Cremonese
3-3
Spezia - Pisa
1-2