24 ottobre 2020

Sport

Chiudi

23.09.2020 Tags: Brescia Calcio

Sollievo Brescia: Sabelli graziato Niente squalifica

Stefano  Sabelli lascia sconsolato il campo di Torbole Casaglia nell’amichevole persa con il Lecco FOTOLIVE
Stefano Sabelli lascia sconsolato il campo di Torbole Casaglia nell’amichevole persa con il Lecco FOTOLIVE

Graziato. Rigenerato? Stefano Sabelli non è stato squalificato. Potrà scendere in campo, a Gigi Delneri piacendo, sabato contro l’Ascoli. Il debutto in campionato attende il Brescia e il suo terzino destro, vero stakanovista delle stagioni scorse. Non gli toccherà pagare nulla dopo gli scatti di nervi dell’ultima amichevole, sabato scorso contro il Lecco. Sabelli deve ringraziare l'arbitro Zambetti di Lovere, che non ha calcato la mano nel referto. Anzi. Le escandescenze del test disputato a Torbole Casaglia sono rimaste confinate al rettangolo verde del centro sportivo di proprietà realizzato nella gestione-Cellino. L'entrataccia su Celjak, le polemiche con il tecnico avversario D'Agostino, il cartellino giallo, la saggia decisione di sostituirlo, l'ostinazione con cui si è comunque diretto verso la panchina rivale per approfondire la discussione e la conseguente espulsione: comportamenti sbagliati, fortunatamente non sanzionati fino in fondo da un direttore di gara che ha evidentemente voluto valutare il contesto. NÉ SQUALIFICA né multa, per Sabelli, mentre è il Lecco a finire sul banco degli imputati: il suo dirigente Angelo Maiolo è «inibito a svolgere ogni attività in seno alla Figc, a ricoprire cariche federali e a rappresentare la società nell'ambito federale fino al 30 settembre per comportamento offensivo verso un tesserato della squadra avversaria». Il nervosismo di Sabelli non nasce in campo e probabilmente non finirà lì. La speranza è che si tramuti in carica positiva contro l'Ascoli un'agitazione che deriva da una situazione di mercato complicata. Il presidente Massimo Cellino è stato chiaro: i migliori non se ne vanno e Sabelli rientra nella categoria. Sessantacinque presenze e nessun gol in due stagioni, un ruolo di primo piano nella promozione e un rendimento all'insegna della continuità anche nella retrocessione. Una sicurezza, ma con il contratto in scadenza il 30 giugno del 2021. Fra pochi mesi, dunque, il terzino romano sarà svincolato. Potrà scegliere dove andare. Nel frattempo? Allo stato attuale delle cose, non c'è una proposta di rinnovo sul tavolo da parte del Brescia e ci sono invece interessamenti nei suoi confronti sia in Serie A che in B. Udinese, Sampdoria, Benevento e Lecce seguono Sabelli. E sarebbe clamoroso se il suo trasferimento si perfezionasse proprio in Salento, alla corte di Eugenio Corini che è stato profeta in patria conducendo il Brescia fino al traguardo della A due stagioni orsono e che adesso rivorrebbe con sé il terzino destro di allora. Insieme si ripresenterebbero da avversari al «Rigamonti» alla terza giornata: sarebbe una preoccupazione in più e un po’ anche una beffa, perché un pilastro biancazzurro svanirebbe per ricomparire nel campo d’azione di una delle concorrenti più pericolose. «Le voci di mercato incidono», osserva Delneri dall’alto della sua esperienza. All’allenatore interessa, eccome, recuperare un Sabelli nel motore. In fondo l’Ascoli evoca solo pensieri positivi: è la squadra contro cui il Brescia celliniano ha tagliato i suoi traguardi, la promozione nel 2019 e la salvezza nel 2018. Basterà a restituire l’umore dei giorni migliori a uno dei senatori più preziosi? • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gian Paolo Laffranchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
13
Cittadella
10
Salernitana
8
Venezia
7
Chievoverona
7
Frosinone
7
Reggina
6
Lecce
5
Reggio Audace
4
Cosenza
4
Brescia
4
Ascoli
4
Monza
3
Spal
3
Pordenone
3
Cremonese
3
Virtus Entella
3
Pisa
3
L.r. Vicenza Virtus
2
Pescara
1
Cosenza - Lecce
Cremonese - Brescia
Empoli - Pisa
3-1
Monza - Chievoverona
Pescara - Frosinone
Pordenone - Reggina
Reggio Audace - Cittadella
Salernitana - Ascoli
Spal - L.r. Vicenza Virtus
Virtus Entella - Venezia