25 agosto 2019

Sport

Chiudi

10.01.2019

Un anno senza
Clerici. Ma la
sua eredità divide

Roberto Clerici con la Gotha Cup vinta dai suoi ragazzi a Goteborg: è morto l’11 gennaio di un anno fa
Roberto Clerici con la Gotha Cup vinta dai suoi ragazzi a Goteborg: è morto l’11 gennaio di un anno fa

L’11 gennaio di 12 mesi fa, dopo breve ma inesorabile malattia, moriva a 75 anni Roberto Clerici. E domani alle 17,30 nella chiesa dei Cappuccini in via Milano, il «papà» della Voluntas verrà ricordato con una Messa di suffragio. Un anno dopo la sua eredità divide. Da una parte gli amici di sempre e i collaboratori storici della società che ha avviato al calcio decine di ragazzini diventati campioni (Pirlo, Corini, i gemelli Filippini, Bonera, Acerbi: l’elenco è sterminato): parlano «di spirito tradito, non è rimasto più nulla della vera Voluntas»; dall’altra chi di quell’eredità si è fatto carico. LA VOLUNTAS del dopo Clerici non è più al San Filippo. Ora ha sede al Club Azzurri di via Garzetta e il presidente è Germano Panni, ex promessa della Voluntas: «E proprio perché sono stato un suo giocatore, voglio sottolineare che questa società continua a seguire le orme di Clerici - assicura Panni -. In estate abbiamo trattenuto l’80 per cento degli ultimi ragazzini selezionati da Roberto ed era il nostro obiettivo. Abbiamo introdotto anche la scuola calcio, che prima non c’era. Siamo passati da 115 tesserati dell’ultima Voluntas al San Filippo a quasi 200, con squadre doppie per Pulcini ed Esordienti. E tra i genitori, vi assicuro, la soddisfazione per il nostro progetto è piena». La Voluntas è diventata parte della grande galassia Juventus: «Io e Roberto più volte siamo andati a Torino perché la Juventus ci chiese di lavorare per lei - ricorda Ugo Armanetti, per più di 20 anni alla Voluntas e amico storico di Roberto Clerici -. Sapete cosa mi diceva? Ma non vorrai che alla mia età diventi dipendente di qualcuno? Roberto aveva a cuore il Brescia e la brescianità. Adesso, di quello spirito, non è rimasto più nulla e questo mi intristisce non poco. Il vuoto che ha lasciato è incolmabile e non parlo soltanto di calcio». La replica di Panni: «Ho giocato nelle giovanili della Voluntas e del Brescia, sono bresciano e figuriamoci se, lavorando in questo territorio, non abbia un occhio di riguardo per realtà come Brescia e Feralpisalò. I rapporti sono buoni. Ma siamo diventati Juventus Academy perché a Vinovo adottano la miglior metodologia di insegnamento del calcio a livello giovanile. Ai ragazzi della Voluntas vogliamo garantire un percorso di qualità». UNA VISIONE che non trova concorde Osvaldo Vigliani, amico di infanzia di Clerici e per più di 20 anni alla Voluntas: «Ormai questa non è più la Voluntas, è un’altra cosa - la tesi di Vigliani -. Mi fa molta tristezza non vedere più i ragazzini con la maglia biancoverde al San Filippo. Io non demonizzo questo nuovo progetto, il tempo dirà se lascerà nel calcio bresciano e italiano un segno profondo come ha fatto la Voluntas di Roberto, che aveva uno stile inconfondibile in tutto. C’è chi è diventato campione, ma anche chi non ha fatto carriera tra i professionisti è sempre stato il migliore nei dilettanti. Ce ne sono ancora tanti, soprattutto in Serie D. E più d’uno ora fa l’allenatore con successo in provincia». «Clerici aveva una competenza fuori dal comune - a parlare è di nuovo Armanetti -. Alla Voluntas e ai suoi ragazzi ha dedicato passione, tempo, risorse». Sergio Bertelli ha lavorato con Clerici sia alla Voluntas che al Brescia: «Roberto era schietto, diretto ma sapeva ascoltare e, soprattutto, riconosceva quando l’interlocutore aveva ragione. Mi manca», sospira il tecnico. Clerici verrà ricordato con un trofeo a lui intitolato che durerà da febbraio ad aprile: «Un appuntamento cui parteciperanno decine di squadre anche non bresciane: Roberto non va dimenticato», annuncia Panni. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Vincenzo Corbetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Spezia
3
Ascoli
3
Salernitana
3
Cremonese
3
Virtus Entella
3
Benevento
1
Cosenza
1
Crotone
1
Pisa
1
Chievoverona
0
Empoli
0
Frosinone
0
Juve Stabia
0
Perugia
0
Pordenone
0
Venezia
0
Livorno
0
Pescara
0
Trapani
0
Cittadella
0
Ascoli - Trapani
3-1
Cittadella - Spezia
0-3
Crotone - Cosenza
0-0
Empoli - Juve Stabia
Perugia - Chievoverona
Pisa - Benevento
0-0
Pordenone - Frosinone
Salernitana - Pescara
3-1
Venezia - Cremonese
1-2
Virtus Entella - Livorno
1-0