16 gennaio 2021

Sport

Chiudi

29.11.2020 Tags: Brescia Calcio

Verzeni, l’ultimo fiore all’occhiello del vivaio

Nicolò Verzeni, classe 2002: è stato il migliore del Brescia
Nicolò Verzeni, classe 2002: è stato il migliore del Brescia

Il vivaio non tradisce mai. L’ultimo fiore all’occhiello è l’unica vera nota lieta di un pomeriggio bestiale, finito con una sconfitta evitabile e ingiusta contro il Frosinone. Nicolò Verzeni, uscito dal campo sull’1-1 in preda ai crampi, era alla prima partita da titolare della sua carriera con la maglia del Brescia allo stadio Rigamonti. Ha resistito 75’ abbondanti, Verzeni, correndo come un matto. Ha ripagato appieno la fiducia, dimostrandosi assolutamente all’altezza di una squadra che sulla carta dovrebbe lottare per la promozione in Serie A. HA SOLO DICIOTT’ANNI, Verzeni. Nato a Clusone, è l’ultima soddisfazione in ordine di tempo che si è tolto in questi mesi il settore giovanile presieduto da Christian Botturi. Bergamasco e jolly come il centrocampista (esterno o mezz’ala, all’occorrenza terzino) Andrea Ghezzi, che era cresciuto nell’Atalanta, nel 2015 è passato su questa sponda e ha già collezionato 5 presenze in A con la V sul petto, Verzeni nasce esterno offensivo. Era un’ala, poi è diventato mezz’ala, infine terzino o come usa dire oggi laterale basso. La definizione in realtà calza a pennello a Verzeni, che sulla catena di destra ha fatto praticamente tutto. Per poi debuttare in Serie B dal 1’ giocando a sinistra. SI ERA FATTO notare entrando con il piglio giusto in Coppa Italia contro il Perugia un mese fa, Verzeni. Anche il suo mattoncino aveva contribuito a costruire il 3-0 che valeva la qualificazione al quarto turno (poi nemmeno affrontato rinunciando alla trasferta ad Empoli per il timore di far divampare un focolaio Covid). Stavolta ha giocato dal 1’, preferito a sinistra a Martella ancora convalescente. Il suo repertorio ha convinto e vale un esame superato a pieni voti: Verzeni sa difendere meglio di compagni più esperti, è attento nelle diagonali, non concede metri agli avversari, non ha paura di attaccare; usa entrambi i piedi, crossa di destro ma anche di sinistro, ha la sfrontatezza che serve per farsi valere in un mondo sempre sul filo della prepotenza (in campo è così, fra professionisti ancora di più). VERZENI è tutto del Brescia, che l’ha prelevato dall’Inter dove giocava a singhiozzo. Così come nei piani dell’Inter non trovava spazio il ragazzo d’oro della difesa Andrea Papetti, centrale milanese del 2002 ora indisponibile già inserito nel novero dei migliori giocatori Under 18 del mondo. A segno in A e in B, esuberante fisicamente e in evoluzione sui piani tecnico e tattico, Papetti ha un futuro radioso. Verzeni ha tutto per seguirne le orme. Papetti milanese, Verzeni e Ghezzi bergamaschi. Ma i bresciani? Ce n’è uno che promette assai bene. Si chiama Andrea Bertazzoli, è nato a Brescia, fa l’attaccante e pure lui è del 2002. Cresciuto nel Sarnico, passato all’Inter, è stato preso dal Brescia l’estate scorsa proprio come Verzeni. NEGLI ANNI SCORSI Bertazzoli ha militato nell’Albinoleffe (esperienza breve) e nella Cremonese, imparando tanti trucchi del mestiere da un giocatore come Danilo Soddimo. Inserito nella Primavera biancazzurra, Bertazzoli sogna adesso di imitare presto Verzeni, Ghezzi, Papetti. Esordire in prima squadra, dimostrare di poter dire la sua anche nel calcio dei grandi. Confermare la produttività del settore giovanile del Brescia, che anche sotto la gestione del presidente Massimo Cellino sa dare frutti incoraggianti.

G.P.L.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
34
Salernitana
31
Cittadella
30
Monza
30
Spal
29
Chievoverona
27
Lecce
26
Frosinone
26
Venezia
25
Pordenone
24
Brescia
21
L.r. Vicenza Virtus
20
Pisa
20
Reggina
17
Pescara
16
Cosenza
15
Cremonese
15
Reggio Audace
15
Virtus Entella
14
Ascoli
13
Chievoverona - Virtus Entella
2-1
Cittadella - Ascoli
Empoli - Salernitana
L.r. Vicenza Virtus - Frosinone
0-0
Monza - Cosenza
Pescara - Cremonese
Pisa - Brescia
Pordenone - Venezia
Reggina - Lecce
Spal - Reggio Audace