20 giugno 2019

Sport

Chiudi

20.05.2019

Cima e Frapporti,
nove tappe
da protagonisti

Damiano  Cima, da Malocco di Lonato: al debutto al Giro è in evidenza in cinque classifiche specialiMarco Frapporti: il bresciano è undicesimo nella classifica a puntiJakub Mareczko: per il velocista finora un sesto posto di tappa
Damiano Cima, da Malocco di Lonato: al debutto al Giro è in evidenza in cinque classifiche specialiMarco Frapporti: il bresciano è undicesimo nella classifica a puntiJakub Mareczko: per il velocista finora un sesto posto di tappa

Il Giro d’Italia numero 102 osserva oggi il suo primo giorno di riposo ed è tempo quindi di fare un primo, sommario bilancio del quartetto made in Brescia in corsa, vale a dire Damiano Cima (Nippo Fantini), Marco Frapporti (Androni Sidermec), Andrea Garosio (Bahrain Merida), Jakub Mareczko (CCC). Damiano Cima e Marco Frapporti possono archiviare le prime nove tappe con grande soddisfazione. Entrambi sono andati spesso all’attacco e figurano in ben cinque classifiche speciali. AL DEBUTTO nella corsa rosa Damiano Cima, lonatese di Malocco, occupa la nona posizione nella classifica a punti a quota 28, lontanissimo dal capofila Pascal Ackermann ma comunque nella top ten. Marco Frapporti è invece undicesimo con 26 punti a un soffio dai primi dieci della classe. Nel gran premio della montagna dove comanda Giulio Ciccone con 32 punti, Frapporti occupa la quinta posizione con 15. Quattordicesimo rango invece, a quota 5, per Damiano Cima. Nella graduatoria dei traguardi volanti comanda con autorità Damiano Cima con ben 48 punti nel carniere: davvero un bottino ragguardevole che fa ben sperare per il prosieguo della corsa. L’avversario più vicino a lui è proprio Marco Frapporti il quale insegue con dieci lunghezze di distacco. Nella classifica della combattività è Pascal Ackermann a occupare la prima piazza con 30 punti, con solo due lunghezze di vantaggio sul solito Damiano Cima e quattro su Marco Frapporti. Quest’ultimo è primo tra i corridori che hanno percorso il maggior numero di chilometri con ben 620 all’attivo, con 56 di vantaggio su Damiano Cima. In corsa ci sono pure Andrea Garosio che ha finora spalleggiato a dovere capitan Vincenzo Nibali, nonché Jakub Mareczko, ancora a secco di podi per via di una infezione alle vie urinarie in via di risoluzione. Il velocista di Puegnago ha finora conquistato un sesto posto, che intende migliorare domani sul traguardo di Modena, forse l’ultima chiamata per i routier-sprinter. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Angiolino Massolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Hellas Verona
52
Cittadella
51
Spezia
51
Perugia
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Venezia
38
Salernitana
38
Foggia
37
Padova
31
Carpi
29
Brescia - Benevento
2-3
Carpi - Venezia
2-3
Crotone - Ascoli
3-0
Hellas Verona - Foggia
2-1
Lecce - Spezia
2-1
Padova - Livorno
1-1
Palermo - Cittadella
2-2
Perugia - Cremonese
3-1
Pescara - Salernitana
2-0
Cosenza - [ha Riposato]