27 maggio 2019

Sport

Chiudi

25.03.2019

Piccolo, sigillo da campione sul colle della Santissima

Andrea Piccolo alza al cielo il dito vittorioso sulla collina della Santissima FOTO RODELLAFederico Chiari, il primo dei bresciani: 4° posto FOTO RODELLA
Andrea Piccolo alza al cielo il dito vittorioso sulla collina della Santissima FOTO RODELLAFederico Chiari, il primo dei bresciani: 4° posto FOTO RODELLA

Sventola il tricolore sul traguardo dell’edizione numero 43 del Trofeo Comune a Gussago: il campione italiano della cronometro individuale su strada juniores Andrea Piccolo si è presentato solitario alla Santissima dopo una dozzina di chilometri percorsi in solitudine. IL CORRIDORE dell’Lvf Bergamo è scattato nel corso del penultimo giro, del secondo circuito in programma e nessun avversario è stato in grado di raggiungerlo. Per la giovane speranza azzurra residente a Pontevico di Magenta in provincia di Milano, già primo nella prova contro il tempo di San Benedetto del Tronto, disputata nell’anteprima dell’arrivo di tappa della Tirreno-Adriatico, ancora un successo, uno dei tanti che ha saputo conquistare nella sua ancora breve carriera. Dietro di lui staccato di 2” si è classificato il bergamasco Alessio Martinelli (Giorgi), davanti a Gianmarco Garofoli ((Lvf) e lo straordinario Federico Chiari (Giorgi), quarto e primo dei bresciani. Il nostro valoroso rappresentante ha chiuso a 12” dal vincitore al termine di una corsa molto accorta, durante la quale ha ribadito di avere qualche buona pallottola da sparare anche sui percorsi estremamente selettivi come quello di ieri. Andrea Piras (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco) e Lorenzo Balestra (Giorgi) hanno chiuso all’ottavo e decimo posto a 23” e 45” dal vincitore. Per Bresciabici una prestazione abbastanza buona, non eccellente come domenica scorsa a Rò di Montichiari dove Giosuè Epis e Mattia Pinazzi dell’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco hanno colto la clamorosa doppietta. Alla corsa organizzata dalla Ronco di Gussago hanno partecipato 185 dei 205 iscritti, i quali hanno affrontato sei e tre giri di due circuiti di dodici e nove chilometri attorno a Gussago. Nel secondo circuito i concorrenti hanno affrontato 2,400 chilometri di sterrato nella zona tra Padergnone e Ronco. Una corsa quindi di grande spessore tecnico che ha portato alla ribalta la crema dei partecipanti. Dei 185 partenti solo in 28 hanno tagliato il traguardo. Numerosi si sono ritirati per il gran caldo e per una caduta, altri sono stati fermati giustamente dal direttore di corsa Guido Sanna. DOPO UN PAIO di giri condotti a velocità elevata dal gruppo compatto, nel corso del terzo giro del primo circuito ha accelerato Pavesi, solitario apripista per una quarantina di chilometri. Sormani, Bottaro e Tosoni a turno cercano di raggiungerlo senza fortuna. Il gruppo però ricuce lo strappo poco dopo l’inizio della sesta tornata. Poco dopo si verifica una caduta che coinvolge una dozzina di corridori, che provoca una spaccatura nel plotone stesso. Stante la velocità sempre molto elevata, per una quindicina di chilometri nessun corridore riesce a mettersi alle spalle gli avversari. Quando però aziona il rapporto più lungo a disposizione Andrea Piccolo si capisce subito che può essere l’episodio decisivo: ben impostato sul mezzo meccanico, mulina sulle pedivelle a ritmo vertiginoso e si presenta solitario all’arrivo, anche se sulla breve ma durissima ascesa finale Martinelli riesce a diminuire notevolmente il distacco. Ma alla fine è lui a trionfare con merito. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Angiolino Massolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Hellas Verona
52
Cittadella
51
Spezia
51
Perugia
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Venezia
38
Salernitana
38
Foggia
37
Padova
31
Carpi
29
Brescia - Benevento
2-3
Carpi - Venezia
2-3
Crotone - Ascoli
3-0
Hellas Verona - Foggia
2-1
Lecce - Spezia
2-1
Padova - Livorno
1-1
Palermo - Cittadella
2-2
Perugia - Cremonese
3-1
Pescara - Salernitana
2-0
Cosenza - [ha Riposato]