22 aprile 2019

Sport

Chiudi

11.05.2016

Feralpi Salò-Diana,
arriva già
il capolinea

Aimo Diana: si è già conclusa l’esperienza alla guida della Feralpi Salò
Aimo Diana: si è già conclusa l’esperienza alla guida della Feralpi Salò

Ieri si è consumata la rottura della Feralpi Salò con Diana. In un comunicato diffuso nel tardo pomeriggio la società ha spiegato di non voler «proseguire il rapporto lavorativo con il signor Aimo Diana, il cui contratto avrà naturale scadenza il 30 giugno 2016. Lo ringraziamo per l’opera svolta sul campo in qualità di allenatore della prima squadra e gli auguriamo i migliori successi professionali per la sua carriera futura. Il ringraziamento viene esteso, inoltre, per la precedente attività di tecnico della formazione Berretti, con la quale ha esordito nel nostro club. Nelle prossime settimane valuteremo il nuovo profilo a cui affidare la guida della squadra maggiore in vista della stagione sportiva 2016-17».

Informato con qualche ora di anticipo, Diana ha salutato i giocatori a Nuvolento, dove si effettuano le sedute quotidiane, elogiandone l’impegno profuso nel corso della stagione, e la serietà dimostrata in ogni circostanza. E li ha informati che non si presenterà più: gli allenamenti di oggi e dei prossimi giorni saranno condotti da Alessio Baresi e dal suo staff.

«La decisione che era nell’ aria, e mi trova abbastanza d’accordo – spiega Diana -. Forse nemmeno io avrei voluto proseguire. Pazienza. Per tre quarti del cammino abbiamo svolto un bel lavoro. Non posso dimenticare il calcio spettacolo offerto in molte partite. Peccato essere giunti in dirittura d’arrivo col fiatone. Avremmo dovuto avere maggiori motivazioni. Pur essendo riusciti a costruire tantissime occasioni, non abbiamo centrato l’obiettivo prefissato dai dirigenti».

«PURTROPPO CI SIAMO presentati all’appuntamento decisivo di Pordenone senza tre difensori, poiché squalificati –aggiunge -, perdendo dopo avere lottato a testa alta. Da lì è venuta un po’ meno la concentrazione. Sono rammaricato per la brutta conclusione di domenica col Pavia. Ci tenevo a finire in maniera diversa. Comunque i 50 punti ottenuti al termine della mia prima esperienza costituiscono un buon bottino, e raggiungere il 6° o il 5° posto non avrebbe cambiato le cose». Gli chiediamo di ripercorrere i momenti più belli. «Innanzitutto il giorno in cui mi hanno chiesto di assumere l’incarico – rammenta Diana -. E poi le vittorie conquistate a Cittadella, a Bassano, nel derby col Lumezzane, il 3-0 con l’Alessandria, il 4-2 con la Cremonese. Prestazioni esaltanti, che non vanno dimenticate. Purtroppo l’ultima parte della stagione le ha fatte passare in secondo piano. Avrei qualcosa da dire, ma non è il momento. Ho ringraziato il direttore sportivo Eugenio Olli e il presidente Giuseppe Pasini per l’opportunità che mi hanno concesso. Spero che il mio successore abbia la possibilità di lavorare al meglio, e di conseguire un risultato migliore».

E sul suo futuro: «Adesso ho bisogno di rilassarmi, perché ho trascorso un anno pesante. Sto valutando alcune proposte, ma è ancora troppo presto per parlare». Diana coglie l’occasione per rivolgere un cordiale saluto a «Emanuele Filippini, che mi ha portato nelle giovanili della Feralpi Salò, a Gian Pietro Piovani e al vice presidente Giovanni Goffi, e allo staff». E sui calciatori della rosa attuale: «Hanno dato il massimo, e si sono sempre comportati lealmente. Nessuno ha tradito. Forse non eravamo pronti a pensare di arrivare ai play-off. Nel momento in cui l’asticella si è alzata, non siamo riusciti a compiere il salto decisivo».

Sergio Zanca
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
60
Lecce
57
Palermo
56
Benevento
50
Pescara
49
Hellas Verona
48
Spezia
46
Cittadella
45
Perugia
45
Cremonese
39
Cosenza
39
Ascoli
39
Salernitana
38
Crotone
34
Venezia
33
Foggia
30
Livorno
30
Padova
25
Carpi
25
Ascoli - Venezia
Brescia - Salernitana
Carpi - Pescara
Cittadella - Cremonese
Cosenza - Spezia
Foggia - Livorno
Hellas Verona - Benevento
Palermo - Padova
Perugia - Lecce
Crotone - [ha Riposato]