26 maggio 2019

Sport

Chiudi

17.04.2019

Feralpisalò, podio
scomodo, il secondo
posto è in salita

Domenico Toscano, allenatore della Feralpisalò ancora in corsa per la promozione a 3 turni dal termine
Domenico Toscano, allenatore della Feralpisalò ancora in corsa per la promozione a 3 turni dal termine

Con la sconfitta di Imola, è diventata più impervia la scalata della Feralpisalò verso il secondo posto. Quando mancano appena tre giornate alla conclusione del campionato, la classifica vede al comando il Pordenone (68 punti), ormai a un soffio dalla B. La Triestina insegue a quota 61. I gardesani, terzi, hanno un bottino di 58, e conservano appena una lunghezza di vantaggio sull’Imolese (quarta), tre sul Sudtirol, quattro sul Monza, cinque sul Ravenna. «In palio ci sono 9 punti – rammenta l’ala Alessio Vita -, e noi vogliamo conquistarne il più possibile. Diamo il massimo per ottenere la migliore posizione possibile». Nei play-off gareggeranno subito (domenica 12 maggio) le formazioni che concluderanno tra il 5° e il 10° posto (quinta contro decima, sesta contro nona, settima contro ottava), in partita unica, sul campo della meglio piazzata.

MERCOLEDÌ 15 entreranno in pista le quarte di ogni girone, ancora per una gara secca. Le terze, e la vincente di coppa Italia (Monza o Viterbese), gareggeranno con le sopravvissute a partire dalla fase nazionale: andata domenica 19, e ritorno mercoledì 22. Le seconde inizieranno la loro fatica coi quarti di finale: mercoledì 29 maggio e domenica 2 giugno. Quindi l’atto conclusivo, entro metà giugno, con la promozione in B delle due formazioni che si aggiudicheranno le semifinali. Quest’anno, al termine degli spareggi, ne emergeranno infatti due, su un totale di 28 al via.

CONCLUDERE il girone al secondo posto vorrebbe dire ritrovarsi in lotta con un numero ristretto di avversarie: soltanto 8 (in poche parole, la crema). Avere l’opportunità di preparare con calma gli spareggi. Recuperare gli infortunati e non essere troppo affaticati dalle fasi iniziali. Arrivare terzi significherebbe invece cominciare prima, e con minori possibilità di emergere. E sempre peggio per chi finirà quarto, quinto, e via discorrendo. Pur essendo scivolati dal secondo al terzo posto, gli uomini di Domenico Toscano confidano di recuperare la posizione perduta. Ma il calendario non li favorisce. Sabato, alla vigilia di Pasqua, riceveranno la Triestina degli ex Maracchi e Codromaz, cui basterà il pareggio per conservare il vantaggio sui verdeblù del presidente Giuseppe Pasini, appena acquisito.

POI ANDRANNO a Meda per affrontare il Renate degli ex Aimo Diana e Finocchio, impegolati nella lotta per evitare la retrocessione. L’ultima giornata, al «Turina», contro il Pordenone, che avrà sicuramente staccato il biglietto per la cadetteria, dovrebbe rivelarsi la meno complicata. Anche se i friulani di Attilio Tesser, mai sconfitti in trasferta, ci terranno a mantenere l’imbattibilità esterna. Vita ha già lanciato un appello: «Speriamo, contro la Triestina, di avere il sostegno di tanti spettatori». «Con l’Imolese abbiamo disputato una ripresa di alto livello – sostiene l’allenatore Toscano -. La Feralpisalò ha dimostrato piglio e qualità. È chiaro che puntiamo al miglior piazzamento possibile, non lasciando nulla di intentato». Il girone B regala una volata appassionante. Andrea Caracciolo, il regista Simone Pesce e soci sono convinti di avere le carte in regola per rimanere in alto. Ma la trasferta di lunedì in Romagna ha ingarbugliato la situazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sergio Zanca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Hellas Verona
52
Cittadella
51
Spezia
51
Perugia
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Venezia
38
Salernitana
38
Foggia
37
Padova
31
Carpi
29
Brescia - Benevento
2-3
Carpi - Venezia
2-3
Crotone - Ascoli
3-0
Hellas Verona - Foggia
2-1
Lecce - Spezia
2-1
Padova - Livorno
1-1
Palermo - Cittadella
2-2
Perugia - Cremonese
3-1
Pescara - Salernitana
2-0
Cosenza - [ha Riposato]