21 settembre 2020

Sport

Chiudi

17.09.2020

Feralpisalò,
la strada per
la B parte dal «Turina»

Giuseppe Pasini, presidente dell’ambiziosa Feralpisalò
Giuseppe Pasini, presidente dell’ambiziosa Feralpisalò

«Il calendario propone un avvio particolarmente interessante - dice Massimo Pavanel, tecnico della Feralpisalò -. Affronterò subito l’Arezzo (da ex, ha guidato i toscani nel 2017/18). Lo svolgimento delle gare è equilibrato. Non vedo l’ora di scendere in campo, e di misurarmi con tante realtà importanti». Comincia finalmente in casa il campionato della Feralpisalò, che domenica 27 settembre riceverà l’Arezzo di Alessandro Potenza, ex difensore di Inter, Parma, Fiorentina e Catania. Dopo cinque anni consecutivi in cui aveva iniziato in trasferta, con risultati non sempre lusinghieri (vittoria 2-1 ad Alessandria il 6 settembre 2015, sconfitta 1-3 a Santarcangelo il 27 agosto 2016, successo 2-1 a Reggio Emilia il 27 agosto 2017, amaro 0-1 a Monza il 16 settembre 2018, batosta per 1-4 con la Reggiana il 24 agosto 2019), i gardesani ripartono dal «Turina» contro l’unica toscana del girone. Poi la trasferta di Macerata con la neo promossa Matelica. Quindi due romagnole: l’Imolese sul lago e il Cesena alla Fiorita. Il 18 ottobre arriva un osso duro, il Südtirol, da tempo tra le grandi, e il 21 la gara al «Braglia» col Modena, squadra che vuole migliorarsi. Il calendario, stilato ieri pomeriggio nella sede della Lega Pro a Firenze, riserva i due big match nell’arco di una settimana, entrambi in casa: il 15 novembre con la Triestina di Carmine Gautieri (l’ex Massimo Pavanel ci terrà a fare bella figura), e il 22 col Padova di Andrea Mandorlini. Quantomai ardua la conclusione dell’andata: il 23 dicembre, nell’ultima giornata dell’anno solare, a Carpi; la ripresa, dopo le feste, il 10 gennaio contro la Sambenedettese di Paolo Montero e a Perugia (il 17), per affrontare una retrocessa dalla serie B, che non intende rimanere troppo a lungo nell’anonimato. NOVE i turni infrasettimanali, oltre all’anticipo del 3 aprile, vigilia di Pasqua. In maggio previsti gli spareggi. Tre gli anticipi del sabato (uno per girone) e un posticipo il lunedì, alle 20.45. Le gare della domenica si disputeranno alle ore 15 e alle ore 17.30. Il presidente Giuseppe Pasini sostiene che «il girone A è il più abbordabile. Il nostro (B) è molto equilibrato. Padova e Triestina partono favorite. Alle loro spalle 4/5 squadre, tra cui la Feralpisalò. Peccato sia rimasta lettera morta la proposta di suddividere i raggruppamenti in orizzontale. Anche se il problema sanitario è prioritario, sarebbe bello poter cominciare con l’autorizzazione ad aprire lo stadio a qualche tifoso». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sergio Zanca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Ascoli
0
Brescia
0
Chievoverona
0
Cittadella
0
Cosenza
0
Cremonese
0
Empoli
0
Frosinone
0
L.r. Vicenza Virtus
0
Lecce
0
Monza
0
Pescara
0
Pisa
0
Pordenone
0
Reggina
0
Reggio Audace
0
Salernitana
0
Spal
0
Venezia
0
Virtus Entella
0
Fiorentina - Torino
1-0
Genoa - Crotone
4-1
Juventus - Sampdoria
3-0
Milan - Bologna
Parma - Napoli
0-2
Sassuolo - Cagliari
1-1
Hellas Verona - Roma
0-0
Benevento - Inter
Udinese - Spezia
Lazio - Atalanta