30 novembre 2020

Sport

Chiudi

22.10.2020 Tags: Basket

Germani, così non
va. Anche con
il Malaga l’Europa resta amara

Terra di Spagna amara come quella del Montenegro per la Germani, che a Malaga trova la terza sconfitta esterna consecutiva di questo tribolato girone eliminatorio di Eurocup. Partita che si è decisa nell’ultimo quarto, dopo che in avvio Brescia si era trovata in svantaggio anche di 19 punti, poi clamorosamente rimontati a cavallo dei due periodi centrali. Nel quarto finale, il crollo. TROPPI I PASSAGGI a vuoto nel corso del match e ancora una volta, dopo quello fatto registrare con il Mornar Bar, clamoroso il black out iniziale, quando Malaga è scappata subito sul 16-2. Brava, molto brava la squadra bresciana nel recuperare nel secondo e terzo periodo della sfida, ma poi al momento di tirare le somme il 29-15 siglato dagli spagnoli nel quarto finale, ha condannato alla larga sconfitta una Leonessa che se vorrà fare strada in Europa dovrà assolutamente cambiare marcia. NELLO STORICO «Martin Carpena» la Germani scende in campo senza poter disporre di T.J. Cline e Tyler Kalinoski, infortunato il primo, positivo al Covid e messo in quarantena il secondo. Primi sei minuti da incubo per la Germani, che vittima delle palle perse e di una mira disastrosa finisce subito all’inferno di un 16-2 8 punti consecutivi di Drew Crawford danno la sensazione che la squadra bresciana possa giocarsela contro l’Unicaja, ma alla fine del primo periodo gli iberici conducono ancora sul 24-12. Tanti minuti ancora troppo abulici per la Germani consentono a Malaga di dominare la gara (31-12, 36-18) ma dopo la metà del secondo periodo il team bresciano dà segni di risveglio. Sotto gli occhi del bresciano Sergio Scariolo, leggenda dell’Unicaja Malaga, la Leonessa prova la rimonta. Brizuela sigla il 38-20 per i padroni di casa, ma poi per tre minuti la retina bresciana rimane inviolata, mentre Ristic, Sacchetti, Crawford e Chery confezionano lo 0-13 che li rimette in partita (33-38 al 19’). A inizio ripresa la Leonessa dei canestri completa la rimonta. Straordinario break di 9-0 con Chery, Burns e Ristic protagonisti (24-3 il parziale totale a cavallo dei due tempi) e la Germani vola a condurre sul 44-41. Tocca il massimo vantaggio sul 49-45, ma Malaga non molla (55-51 al 28’) e chiude in vantaggio il terzo periodo sul 57-54. Nei dieci minuti finali la Germani perde completamente la bussola e Malaga conduce in porto una vittoria alla fine assolutamente meritata. La Leonessa si lecca le ferite dopo una sconfitta giunta ancora una volta nel finale dopo aver speso tanto per rimontare il pessimo inizio. Troppe le diciannove palle perse. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Folco Donati
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Salernitana
20
Lecce
18
Empoli
18
Venezia
17
Frosinone
16
Spal
15
Cittadella
14
Chievoverona
14
Monza
13
Pordenone
12
Brescia
9
Cosenza
8
Reggio Audace
8
L.r. Vicenza Virtus
7
Reggina
7
Pisa
7
Ascoli
5
Virtus Entella
5
Cremonese
4
Pescara
4
Brescia - Frosinone
1-2
Chievoverona - Lecce
1-2
Cosenza - Salernitana
0-1
Empoli - L.r. Vicenza Virtus
2-2
Monza - Reggina
1-0
Pescara - Pordenone
0-2
Pisa - Cittadella
1-4
Reggio Audace - Cremonese
1-1
Venezia - Ascoli
2-1
Virtus Entella - Spal