18 febbraio 2020

Sport

Chiudi

14.02.2020

Germani, operazione
riscatto. C’è una
macchia da cancellare

Luca Vitali, 33 anni, in azione nella gara di campionato contro la FortitudoIl 3 novembre la Germani vinse a Bologna con il punteggio di 88-74Il logratese Pietro Aradori (Fortitudo) con Brian Sacchetti (Germani)
Luca Vitali, 33 anni, in azione nella gara di campionato contro la FortitudoIl 3 novembre la Germani vinse a Bologna con il punteggio di 88-74Il logratese Pietro Aradori (Fortitudo) con Brian Sacchetti (Germani)

L’attesa è finita. La Germani Brescia ci riprova: c’è la Coppa Italia 2020 da conquistare, il primo trofeo da mettere in bacheca. Due anni dopo la cocente delusione di Firenze, mai completamente assorbita da società, tifosi e veterani della squadra, per la Leonessa c’è una nuova opportunità nella final eight di Coppa Italia. Il primo scoglio da superare nei quarti di finale è la Fortitudo Bologna del logratese Pietro Aradori (contesa alle ore 20.45), una neopromossa sui generis, un mix di esperienza ed entusiasmo. Alla Vitifrigo Arena di Pesaro sarà battaglia. E se vince, domani alle 21 sfiderà la vincente di Sassari-Brindisi, in programma oggi alle 18. PER CURIOSA ANALOGIA con quanto successo a Firenze nel 2018, il cammino bresciano di coppa riparte da una formazione bolognese che annovera tra le proprie fila il giocatore bresciano più vincente dell’era moderna, ma allora era la Virtus: «La partita contro la Fortitudo sarà complessa - conferma coach Vincenzo Esposito -. Giochiamo contro un team che ha caratteristiche ben precise ed è costruita su un gruppo di veterani particolarmente solido, con enorme talento offensivo». L’ex giocatore del Treviso Fantinelli in cabina di regia, capitan Mancinelli pronto dalla panchina a spaccare in 2 la partita, un gruppo di americani da tener d’occhio, oltre naturalmente ad Aradori, talento bresciano: questi i punti di forza della Fortitudo che nel girone d’andata ha sorpreso e che vuol continuare a stupire anche in questa final eight pesarese. Brescia dal canto suo cercherà di avere tutti gli effettivi a disposizione: in panchina tornerà Travis Trice, mentre tra i giovani aggregati è stato scelto Giacomo Veronesi per la trasferta marchigiana. In tribuna - almeno questa sera - si accomoderà Angelo Warner che potrebbe invece tornare utile nei prossimi giorni di gara, ammesso che Brescia passi l’ostacolo Fortitudo e rimanga a Pesaro. Sulla carta la partita odierna è sicuramente alla portata della Leonessa, ma l’ultimo mese della squadra di Vincenzo Esposito però qualche perplessità l’ha suscitata. La stanchezza dettata dal tour de force Serie A-Eurocup, è reale e il timore è che la formazione biancazzurra non sia al massimo della condizione per questo appuntamento clou. Di fronte a una competizione che mette in palio uno dei 3 trofei della stagione, conterà poco il passato, seppur recente: saranno determinanti le motivazioni e le forze mentali dei ragazzi in biancazzurro. «L’aspetto emozionale e di gestione della gara sarà fondamentali, così come la gestione dello sforzo fisico per tutti i 40 minuti», la conferma di Esposito. E sulla forma della propria squadra, l’allenatore della Germani è pronto a scommettere: «Ci presentiamo alla competizione in un buon momento e conterà avere fiducia e consapevolezza delle nostre caratteristiche, andando in campo con la convinzione e la felicità di aver comunque raggiunto un traguardo eccezionale». DA DIFENDERE con i denti e la volontà di chi vuole togliersi una grandissima soddisfazione: da agosto ad oggi la Leonessa dei canestri ha mostrato un carattere da squadra di prim’ordine. In campionato sono arrivate vittorie di prestigio, compresa quella del Paladozza, fortino inespugnabile fino al passaggio di capitan Moss e compagni (74-88), il 3 novembre. Nell’immensità del palasport pesarese (capienza da 10.000 posti a sedere) si respirerà l’ambiente dell’impianto bolognese (2.000 i tifosi della «F» previsti in terra marchigiana): uno stimolo in più per la Germani Brescia a ripetere l’impresa del 3 novembre scorso e a proseguire nell’avventura di coppa. C’è una macchia che attende di essere cancellata. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Banzola
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
57
Spezia
40
Frosinone
40
Crotone
37
Salernitana
36
Cittadella
36
Pordenone
36
Virtus Entella
35
Chievoverona
34
Empoli
33
Perugia
33
Pescara
32
Juve Stabia
32
Ascoli
31
Pisa
30
Venezia
28
Cremonese
26
Cosenza
23
Trapani
19
Livorno
14
Benevento - Pordenone
2-1
Chievoverona - Salernitana
2-0
Cremonese - Trapani
5-0
Empoli - Pisa
2-1
Frosinone - Perugia
1-0
Juve Stabia - Crotone
3-2
Livorno - Cosenza
0-3
Pescara - Cittadella
1-2
Spezia - Ascoli
3-1
Venezia - Virtus Entella
2-2