22 ottobre 2020

Sport

Chiudi

28.03.2020 Tags: Calcio

Ghirelli: «Molte squadre sono a rischio»

Il presidente della Feralpisalò Giuseppe Pasini e Francesco Ghirelli
Il presidente della Feralpisalò Giuseppe Pasini e Francesco Ghirelli

Sergio Zanca La Serie C, come tutto il movimento calcistico, è ferma e non sa quando potrà ripartire: «Ma le nostre 60 squadre stanno vivendo questo momento con grande unità. Sono compatte - afferma il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli -. Sanno che prima di tutto c’è un problema economico da risolvere». L’esempio, secondo Ghirelli, è la Feralpisalò: «Giuseppe Pasini ha spento gli altiforni - le sue parole -. Per ripartire occorreranno mesi, e parliamo di uno degli industriali più solidi della Lega Pro. Il rischio è di una moria di squadre che non si iscriveranno al prossimo campionato. E non per i fallimenti, come accadeva in passato, ma perché non avranno più soldi da investire nel nostro sistema. Mettiamoci in testa che l’azienda madre verrà preferita all’azienda calcio: è la base della quotidianità di un imprenditore, della sua famiglia e di quella dei suoi dipendenti». Difficile prevedere se e quando riprenderà il campionato: «Dovranno essere le autorità medico-sanitarie a darci il via libera. Poi Governo, Figc, Coni e Leghe di concerto decideranno il da farsi. Prima di tutto, però, bisogna debellare l’epidemia, altrimenti non sapremo mai quando si ripartirà sul serio». QUESTIONE riduzione-ingaggi. Pasini ha dichiarato che «ora la priorità massima è la salute, ma il sistema calcio dovrà dare prova di essere consapevole della situazione. Non ritengo che l’intoccabilità degli stipendi dei giocatori sia un tabù. Va invece vista come un grande gesto di responsabilità, anche nei confronti di quelle strutture ospedaliere in difficoltà, che oggi hanno lavoratori in prima linea, in lotta per la vita altrui a discapito della propria». Ghirelli concorda con il presidente della Feralpisalò: «Parole giuste - risponde Ghirelli -. Con l’Aic ho messo in piedi un tavolo permanente. Non è una trattativa sindacale, possibile in un periodo di vacche grasse. Ora siamo in guerra, quando finirà bisognerà fare sacrifici: miope aspettare. A Damiano Tommasi ho proposto un accordo pilota. Chi dirige deve avere forza, metterci la faccia. Occorre prendere subito delle decisioni. Perché più passerà il tempo e più aumenterà l’insofferenza. In caso di eccessivo ritardo ci frantumeremo. Poi è chiaro: che tagli vuoi chiedere a chi è al minimo salariale? Ma gli altri dovranno concorrere in base alle proprie capacità». Il Monza di Cristian Brocchi (prima in classifica nel girone A), il Vicenza di Mimmo Di Carlo (B) e la Reggina di Mimmo Toscano, ex Feralpisalò (C) reclamano a gran voce la promozione in serie B, nel caso in cui la stagione non terminasse: «C’è un Paese disperato, che cerca mascherine, piange i morti, non sa se tornerà ad avere un lavoro. E noi litighiamo su promozioni e retrocessioni? - replica Ghirelli con un pizzico di amarezza-. Sono ragionamenti sorpassati: qua bisogna salvare il calcio in primis, altro che classifiche. Stiamo attraversando una catastrofe, è cambiato il mondo. Non si ragiona più come prima. Nel ’45, quando mio padre è tornato dalla guerra, ha sistemato il tetto di casa. Rapidamente. Perché altrimenti si sarebbe allagato tutto». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cittadella
10
Empoli
10
Salernitana
8
Venezia
7
Chievoverona
7
Frosinone
7
Reggina
6
Lecce
5
Reggio Audace
4
Cosenza
4
Brescia
4
Ascoli
4
Monza
3
Spal
3
Pordenone
3
Cremonese
3
Virtus Entella
3
Pisa
3
L.r. Vicenza Virtus
2
Pescara
1
Ascoli - Reggio Audace
2-1
Chievoverona - Brescia
1-0
Cittadella - Pordenone
2-0
Empoli - Spal
2-1
Frosinone - Virtus Entella
0-0
Lecce - Cremonese
2-2
L.r. Vicenza Virtus - Salernitana
1-1
Pisa - Monza
1-1
Reggina - Cosenza
0-0
Venezia - Pescara
4-0