12 dicembre 2019

Sport

Chiudi

11.11.2019

Il Cagliari e Nainggolan danno spettacolo La Fiorentina è travolta

Radja Nainggolan realizza il gol del cinque a zero
Radja Nainggolan realizza il gol del cinque a zero

E il Cagliari la nuova realtà di questa Serie A. Con l’Europa che diventa non una speranza, ma un obiettivo. Perché arriva un altro show e un altro successo: a farne le spese la Fiorentina che è stata annichilita. Da un super Nainggolan, protagonista con tre assist e un gol-gioiello. Ma non c’ è solo il Ninja a illuminare il gruppo di Maran. C’è una squadra che gioca sempre il pallone, cerca soluzioni, riparte se non le trova. Ma prima o poi le trova. Segnano i centrocampisti (Rog e Nainggolan), un difensore (Pisacane) e gli attaccanti Simeone, di tacco il gol dell’ex, e Joao Pedro. La prima rete è un pò l’esempio di come gioca e segna il Cagliari. Molto possesso palla, quasi lezioso. Poi, per bucare in mezzo: Cigarini, Joao Pedro, Nainggolan. E infine Rog che va solo davanti a Dragowski e lo infila con un tiro a mezza altezza. La Fiorentina? Castrovilli prova a farla ragionare, ma non funziona niente, soprattutto in fase difensiva, il centrocampo è del Cagliari: dominio assoluto. Davanti Vlahovic e Chiesa, poco serviti, giocano lontanissimi. Tra loro e dal resto della squadra. Dietro? Un altro esempio al 26’: angolo di Cigarini e, in mischia, Pisacane batte sul tempo i giganti della difesa viola e Vlahovic che lo sta seguendo. Fiorentina annichilita con Castrovilli che prova a far ragionare anche i suoi. Ma non c’è nulla da fare. E al 34’ ritorna Nainggolan, un gigante: prima si mangia un gol davanti al portiere ma poi inventa il secondo assist della gara: l’ex Simeone la butta dentro di tacco incrociando le gambe. È il quarto gol del Cholito con il Cagliari. Quando la Fiorentina ci prova con Pezzella c’è Olsen. Nella ripresa Montella cambia Lirola e modulo: entra Sottil e davanti si riparte col tridente. Con Chiesa molto largo. Al primo contropiede c’è ancora Nainggolan che fa tutto da solo, tranne il gol: ruba palla, quasi sposta fisicamente Joao Pedro per indicargli la direzione della corsa e poi gli dà l’assist, il terzo della magnifica giornata dei sardi. Il brasiliano non sbaglia. Poi il belga fa anche da solo con una bomba delle sue da fuori area. Esce con una standing ovation. La Fiorentina può solo ridurre il passivo con doppietta di Vlahovic.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
34
Pordenone
25
Cittadella
25
Chievoverona
24
Frosinone
23
Perugia
23
Crotone
22
Virtus Entella
22
Ascoli
21
Pescara
21
Empoli
21
Pisa
20
Spezia
19
Salernitana
19
Venezia
18
Cremonese
17
Cosenza
14
Juve Stabia
14
Trapani
13
Livorno
11
Benevento - Trapani
5-0
Chievoverona - Cremonese
1-0
Cittadella - Salernitana
4-3
Empoli - Ascoli
2-1
Juve Stabia - Frosinone
0-2
Perugia - Cosenza
2-2
Pescara - Venezia
2-2
Pisa - Virtus Entella
0-2
Pordenone - Crotone
1-0
Spezia - Livorno
2-0