27 novembre 2020

Sport

Chiudi

27.10.2020

Il calcio
regionale va in
letargo: arrivederci al 2021

Il Comitato Regionale sospende l’attività dei dilettanti in Lombardia:  per il ritorno alle partite ufficiali si dovrà attendere il nuovo annoIl 2020  si è confermato «annus horribilis» per l’intero movimento dilettantistico: ufficiale il secondo stop
Il Comitato Regionale sospende l’attività dei dilettanti in Lombardia: per il ritorno alle partite ufficiali si dovrà attendere il nuovo annoIl 2020 si è confermato «annus horribilis» per l’intero movimento dilettantistico: ufficiale il secondo stop

Dilettanti, arrivederci a gennaio 2021. La notizia, nell’aria da giorni, ha assunto ieri i crismi dell’ufficialità con un comunicato del comitato lombardo della Figc. La serie di provvedimenti, prima regionali e poi nazionali, che sono stati presi per arginare la diffusione del virus Covid-19, avrebbe reso impossibile una ripartenza prima del 24 novembre, giorno di scadenza dell’ultimo Dpcm governativo. La federazione regionale, però, ha giocato d’anticipo, dando appuntamento a tutti al gennaio prossimo. SI RIPRENDERÀ prima con i recuperi e le Coppe poi, da domenica 7 febbraio 2021, con i campionati. Cala così il sipario definitivo su un’annata disgraziata, vittima dei capricci di una malattia che ha imperversato a piacimento: basti pensare che, delle 30 giornate in programma nell’anno solare per l’Eccellenza, se ne sono giocate solo 10. Discorso speculare per tutti gli altri campionati dilettantistici, azzoppati e sconquassati dalla doppia ondata pandemica. La prima, all’inizio del 2020, aveva portato all’interruzione momentanea della stagione - ultimo turno giocato il 16 febbraio scorso - e poi alla sospensione definitiva del 21 maggio. La seconda ha cominciato a mietere contagi in autunno: Attilio Fontana, governatore della Lombardia, ha anticipato i provvedimenti di carattere nazionale, bloccando i campionati regionali già il 16 ottobre scorso. Due tempeste di rara forza destabilizzante e, nel mezzo, la quiete di un estate di speranze e protocolli, erculeo impegno e sogni di riscossa: il 13 settembre la ripartenza delle Coppe aveva illuso che questa sarebbe stata la stagione della rivincita dell’intero movimento bresciano. Che, da par suo, ha fatto le cose per bene: le società si sono attrezzate a dovere, comprando la strumentazione adatta e rispettando con ligia costanza i dettami di un protocollo fin troppo arzigogolato. Ma la prepotenza della pandemia ha relegato in secondo piano sforzi societari, passione smisurata e sentimenti di rivincita: la grande ripresa è durata poco più di un mese. Fino all’ordinanza regionale del 16 ottobre, traumatizzante ingerenza esterna. Il comunicato di ieri ha espresso riserve su tempi e modi delle decisioni ministeriali: «I recenti provvedimenti regionali e governativi - tuona il Crl - hanno incontrato la contrarietà dell’intero movimento sportivo, che respinge il ruolo di fonte di contagio». I dilettanti non ci stanno a passare come untori. Ma la realtà dei fatti è che l’ultimo Dpcm avrebbe impedito lo svolgimento delle partite almeno fino al 24 novembre. Tanto valeva, a questo punto, evitare il controverso tergiversare della primavera scorsa e dare addirittura appuntamento a gennaio. Così, a malincuore, il dilettantismo regionale alza bandiera bianca, consapevole di essere di fronte a un nemico subdolo e tracotante. Nel frattempo, la speranza è quella di trovare, sotto l’albero di Natale, la possibilità di ripartire in sicurezza e tornare a vivere un’annata di calcio genuino, quello che germoglia sul campo e dona serenità e divertimento agli appassionati bresciani. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Michele Laffranchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
17
Salernitana
17
Lecce
15
Spal
15
Venezia
14
Chievoverona
14
Frosinone
13
Cittadella
11
Monza
10
Brescia
9
Pordenone
9
Cosenza
8
Reggina
7
Pisa
7
Reggio Audace
7
L.r. Vicenza Virtus
6
Ascoli
5
Virtus Entella
5
Pescara
4
Cremonese
3
Ascoli - Virtus Entella
1-1
Brescia - Venezia
2-2
Cittadella - Empoli
2-2
Frosinone - Cosenza
0-2
Lecce - Reggio Audace
7-1
L.r. Vicenza Virtus - Chievoverona
Pordenone - Monza
1-1
Reggina - Pisa
1-2
Salernitana - Cremonese
2-1
Spal - Pescara
2-0