05 dicembre 2019

Sport

Chiudi

12.11.2019

L’Airone e la
Feralpisalò volano
sempre più in alto

Sergio Zanca RAVENNA È una serata tutta cuore e coraggio, quella della Feralpisalò, che vola sulle ali dell’Airone Caracciolo, autore di una doppietta decisiva, al termine di azioni ben congegnate. Fin che il terreno regge, i gardesani esprimono una manovra lucida e precisa. Poi c’è il rigore (dubbio) ottenuto da Nocciolini, e trasformato dallo stesso. Nella ripresa, con la superficie ai limiti della praticabilità, la gara si trasforma in una battaglia. E il Ravenna, pur senza avere particolari meriti, sfiora il 2-2 con una punizione di Giovinco che si infrange sulla traversa, ma il pareggio sarebbe stato un regalo immeritato. NEL POSTICIPO la Feralpisalò conquista la quinta vittoria nelle ultime sei gare, oltre al pareggio col Piacenza. E recupera in classifica, portandosi a -5 dalla capolista Vicenza. È davvero un momento favorevole per gli uomini del presidente Giuseppe Pasini. L’unica novità è rappresentata dall’inserimento di Ceccarelli al posto di Maiorino. Rinaldi e Giani i centrali della difesa, con De Lucia tra i pali. Esterni: Zambelli a destra e Contessa a sinistra. In cabina di regia Pesce, abile a prendere in mano le redini, e a dettare i movimenti ai compagni. Mezze ali Magnino e Altobelli. Caracciolo torre d’attacco. Ceccarelli e Scarsella i trequartisti chiamati a rifornirlo, e a fraseggiare con lui, ma, al tempo stesso, capaci di inserirsi per seminare scompiglio. L’unico ex, Eleuteri, parte dalla panchina. Ricompare Carraro: ha smaltito il guaio muscolare, ed è stato recuperato in extremis. Il tecnico del Ravenna Luciano Foschi, ex di Novara, Reggiana, Alessandria, Pordenone, Renate e Livorno, utilizza il 3-5-2. Nocciolini, autore di 5 reti, è l’attaccante più temibile, in grado di costituire reparto da solo, e di fare la differenza. Al «Benelli» non piove, ma c’è foschia. Il terreno, pieno di buche e scivoloso, non consente di sviluppare una manovra pulita. I rimbalzi sono spesso indecifrabili. I romagnoli avrebbero la possibilità di sbloccare il punteggio con Nigretti, ma De Lucia è molto reattivo, e respinge coi piedi. Gol mancato, gol subito. È la Feralpisalò a passare per prima. Magistrale lancio a spiovere di Ceccarelli per Caracciolo, che entra in area e fulmina il portiere. L’Airone torna ad aprire le ali: 1-0. Al 24’ è ancora Caracciolo ad andare a segno, firmando il raddoppio. Stavolta la palombella è di Altobelli: l’attaccante milanese stacca in acrobazia e scavalca Spurio, proteso in un volo inutile. Nonostante le cattive condizioni del rettangolo, la Feralpisalò triangola, scambia, fraseggia. Esprime azioni efficaci, e di qualità. Il Ravenna comincia a sbagliare anche gli appoggi più semplici, e dalle gradinate piovono fischi. Ronchi prova di testa, ma non inquadra lo specchio. Ci pensa Nocciolini a risollevare il morale dei suoi. Lanciato in area, un po’ inciampica, e un po’ viene toccato da Giani. L’arbitro, che in precedenza aveva mostrato il giallo a Pesce, ammonisce il difensore, e indica il dischetto. Lo stesso Nocciolini trasforma. RIPRESA. Al termine di un’azione insistita, Ceccarelli è cinturato davanti al portiere: l’arbitro lascia correre. La gara si trasforma in una battaglia. Al 25’ Contessa respinge con la schiena una conclusone di Giovinco. Alla mezz’ora lo stesso Giovinco si procura una punizione, che lui stessi calcia: respinge la traversa. È il pericolo maggiore sofferto dalla Feralpisalò, che lotta in maniera ringhiosa per tenere lontani gli avversari. L’ultima girata è di Nocciolini: De Lucia para a terra. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sergio Zanca
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
31
Crotone
22
Pordenone
22
Cittadella
22
Perugia
22
Ascoli
21
Chievoverona
21
Pescara
20
Pisa
20
Frosinone
20
Salernitana
19
Virtus Entella
19
Empoli
18
Venezia
17
Cremonese
17
Spezia
16
Juve Stabia
14
Cosenza
13
Trapani
13
Livorno
11
Cosenza - Spezia
1-1
Cremonese - Livorno
0-0
Crotone - Cittadella
1-1
Frosinone - Empoli
4-0
Perugia - Pescara
3-1
Pisa - Pordenone
2-0
Salernitana - Ascoli
1-1
Trapani - Chievoverona
1-0
Venezia - Benevento
0-2
Virtus Entella - Juve Stabia
1-0