22 settembre 2019

Sport

Chiudi

11.08.2019

La Feralpisalò riparte per la missione Coppa Italia

Andrea Caracciolo:  ci sarà lui al centro dell’attacco della Feralpisalò
Andrea Caracciolo: ci sarà lui al centro dell’attacco della Feralpisalò

Superare il Pordenone di B per andare a caccia della Spal, che milita nella massima serie. Dopo avere sconfitto l’Adriese, l’obiettivo della Feralpisalò è di entrare per la prima volta della sua storia nel terzo turno della Coppa Italia dei grandi. Stasera, contro i friulani di Attilio Tesser, allo stadio Friuli di Udine, ridenominato Dacia Arena, in una gara secca, con eventuali supplementari e rigori, c’è tanta voglia di lottare a viso aperto, proprio come nello scorso campionato, quando entrambi i duelli, sia all’andata che nel ritorno, si sono chiusi col punteggio di 2-2. Andrea Caracciolo ha fatto sapere, attraverso il suo procuratore Andrea D’Amico, di rifiutare le offerte del Palermo per rimanere sul lago, e il giovane attaccante Leonardo Moraschi è approdato a Breno, la rosa gardesana è giunta a Udine dopo un viaggio estenuante, tra le code dei vacanzieri. Non convocati Carraro, che lamenta un indolenzimento muscolare, Hergheligiu e Bertoli. In extremis è arrivato il transfer di Maiorino, partito coi compagni. IL TECNICO Damiano Zenoni è curioso di vedere il grado di preparazione raggiunto dai suoi, in un confronto di notevole spessore tecnico-agonistico. «Abbiamo lavorato bene, e nell’ultimo test ho apprezzato la pressione, la corsa e la tenacia dei ragazzi, che si sono battuti con decisione - ha detto l’allenatore bergamasco -. Sono convinto che ci comporteremo bene, e reggeremo il passo degli avversari». Il Pordenone è reduce dalla vittoria nel test amichevole contro il Cittadella». Il modulo dovrebbe essere lo stesso provato nelle ultime settimane: il 3-5-2. Con l’alternativa rappresentata dal 4-3-1-2. I giocatori a disposizione consentono infatti di passare da uno schema all’altro. È l’ottava volta che la Feralpisalò partecipa alla Coppa Italia con le grandi (sono infatti presenti anche le squadre di serie A e B). In due occasioni consecutive ha perso contro il Taranto al primo turno: 0-1 in Puglia l’8 agosto 2010 (il portiere Branduani battuto da una deviazione di piatto di Russo) e 1-2 il 6 agosto dell’anno successivo, sul lago. Vantaggio di Guazzo, vecchia conoscenza del calcio bresciano avendo indossato le maglie di Palazzolo, Chiari e Darfo, replica temporanea di Savoia, e allungo definitivo di Girardi. Nel 2014 i gardesani hanno superato in casa il Santarcangelo, con rete di Gulin, ma in seguito sono stati eliminati dal Perugia, in Umbria (0-2), rigore di Taddei e raddoppio di Falcinelli. Nel 2015 fragoroso esordio col Fano, che militava in serie D. Risultato: 5-1, caratterizzato dalle prodezze di Simone Guerra, autore di una tripletta, Maracchi e Romero. Poi la sconfitta di Crotone (0-1, guizzo decisivo di De Giorgio, espulso Guerra), formazione di B, rivelatasi l’autentica sorpresa nell’arco della stagione, culminata con la promozione nella massima serie. IL 31 LUGLIO 2016 lo scivolone interno con la Reggiana (2-3). A segno Ettore Marchi, Nolè e Guidone (per gli ospiti), Bracaletti e Romero. Il 30 luglio 2017 la Feralpisalò ha perso subito, a Livorno: 0-0 al 120’, e 4-5 ai rigori. L’anno scorso, battuta la Virtus Francavilla (2-0) con una doppietta di Mattia Marchi, si è dovuta inchinare allo stadio di via del Mare contro un’altra formazione pugliese, il Lecce di Fabio Liverani (0-1 dopo i supplementari, gol di Palombi), salito in A al termine del campionato. Al tirar delle somme la compagine del presidente Giuseppe Pasini è stata eliminata quattro volte al primo turno, e tre al secondo. Stavolta spera di sgambettare il Pordenone, così da affrontare domenica 18 la Spal a Ferrara. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sergio Zanca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
10
Virtus Entella
10
Ascoli
9
Pisa
8
Perugia
8
Empoli
8
Pescara
7
Pordenone
6
Salernitana
6
Cremonese
6
Chievoverona
5
Crotone
5
Spezia
4
Venezia
4
Frosinone
4
Livorno
3
Cittadella
3
Cosenza
1
Juve Stabia
1
Trapani
0
Benevento - Cosenza
1-0
Chievoverona - Pisa
2-2
Cremonese - Crotone
2-1
Empoli - Cittadella
1-0
Frosinone - Venezia
1-1
Juve Stabia - Ascoli
1-5
Livorno - Pordenone
2-1
Pescara - Virtus Entella
1-1
Spezia - Perugia
2-2
Trapani - Salernitana