25 maggio 2020

Sport

Chiudi

20.05.2020

«Le prime gare?
Si pensi a
metà giugno»

L’attività in pista può ripartire? Secondo Pierangelo Avigo si deve provare a non perdere più tempo «soprattutto per i nostri giovani»
L’attività in pista può ripartire? Secondo Pierangelo Avigo si deve provare a non perdere più tempo «soprattutto per i nostri giovani»

Una vita dedicata all’atletica. Potrebbe essere questa la prefazione di uno scritto su Pierangelo Avigo, ex atleta di valore assoluto, dirigente e tecnico dalle grandi capacità e qualità, identificato soprattutto, insieme a tutta la sua famiglia, come fondatore e tutt’oggi grande motore trainante dell’Atletica Lonato. «Il mio lavoro mi permette di aver parecchie ore libere da dedicare a quella che è la mia unica vera passione, l’atletica. Prima da atleta vero, poi da Master ed ora quasi esclusivamente da allenatore, anche se non disdegno di mantenermi comunque in forma. Ho un impegno quotidiano con un gruppetto di atleti giovani dediti alla velocità. In modo particolare sto seguendo con attenzione Andreanna Finco, atleta Juniores che vanta un buon 25”75 sui 200 piani e due Allievi di belle speranze come Elisa Maffeis e Gianluca Cornali. Con loro stavo facendo un ottimo lavoro, poi il Covi d ci ha fermato, ma in queste settimane sono almeno riuscito a non farli stare fermi del tutto. Poi, per mia inclinazione personale non sono mai stato uno che ha guardato troppo le casacche. Certo curo la mia società, ma sono sempre stato disponibile anche ad allenare o dare consigli anche a chiunque me lo chiedesse. Per questo alleno anche sette ragazzi del Club San Rocchino ed in giro ho una ventina di Master a cui dare continui suggerimenti».

MA ORA ECCO i tre mesi di stop che hanno spaccato in due la stagione, lasciando pochi spiragli di una pronta ripresa, soprattutto per quanto riguarda le corse su strada: «Partiamo dal presupposto che sono molto preoccupato per quanto accaduto e soprattutto per quello che ci aspetta nei prossimi mesi – spiega Pierangelo Avigo -. Io lavoro soprattutto con i ragazzi giovani e noto che ormai da molte stagioni i ragazzi che si avvicinano al nostro sport sono sempre meno e non sono più animati dalla stessa passione di una volta. Questa fermata così forzata e netta aumenta le difficoltà nel fidelizzare i giovani con la nostra disciplina. Sta a noi dirigenti e tecnici studiare qualcosa di nuovo per incentivare i ragazzi nello scegliere l’atletica, e in particolare, la corsa. Capisco che per le corse affollate, quelle su strada per intenderci dove sono impegnati soprattutto i Master, sia al momento quasi impossibile riprendere le competizioni. Ma la pista, le gare riservate ai giovani devono ripartire alla svelta. Rispettiamo tutti i consigli e le regole per la salute, ma non perdiamo ulteriore tempo. La butto li: a metà giugno secondo me ci sarebbero le condizioni per riprendere le competizioni. I ragazzi hanno bisogno di misurarsi, soprattutto con il cronometro. Prolungando questa fermata rischiamo di perdere tanto, se non tutto».

NEI QUASI TRE mesi di sosta forzata, Avigo ha cercato di stimolare i suoi giovani allievi con sedute giornaliere, imperniate quasi esclusivamente sul potenziamento: «Più che una scelta è stata una specie di obbligo. In video spiegavo gli esercizi da fare e devo dire di essere stato ascoltato. In sostanza sono tornato a riprogrammare la stagione come se fosse autunno tardo. Preparazione fisica e potenziamento per poi tornare in questi giorni a riprendere confidenza con la pista. Fare invece digerire agli Amatori termini come potenziamento e preparazione fisica è come non farsi nemmeno ascoltare – sottolinea sorridendo Avigo -. Ed allora bisogna lasciarli correre. Ognuno di loro un po’ in casa, un po’ per strada, un po’ in montagna se c’erano le condizioni, ha comunque fatto qualcosa durante lo stop. Ora si sbizzarriscono, ma con un consiglio: divertirsi senza strafare». •

Folco Donati
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
69
Crotone
49
Frosinone
47
Pordenone
45
Spezia
44
Cittadella
43
Salernitana
42
Chievoverona
41
Empoli
40
Virtus Entella
38
Pisa
36
Juve Stabia
36
Perugia
36
Pescara
35
Ascoli
32
Venezia
32
Cremonese
30
Trapani
25
Cosenza
24
Livorno
18
Benevento - Pescara
4-0
Chievoverona - Cosenza
2-0
Cittadella - Pordenone
0-2
Empoli - Trapani
1-1
Frosinone - Cremonese
0-2
Juve Stabia - Spezia
3-1
Perugia - Salernitana
1-0
Pisa - Livorno
1-0
Venezia - Crotone
1-3
Virtus Entella - Ascoli
3-0