23 maggio 2019

Sport

Chiudi

14.04.2019

La Centrale Sferc a Piacenza per andare oltre l’impossibile

Gianluca Signorelli, 27 anni, in campo con la Centrale a Piacenza
Gianluca Signorelli, 27 anni, in campo con la Centrale a Piacenza

Ecco l’atto finale. Ecco la «bella» tra Gas Sales Piacenza e Centrale Sferc Brescia per decidere chi andrà in semifinale dei play-off promozione per la Superlega di pallavolo. Tutto in una gara, tutto in una serata. Chi vince va avanti, chi perde può già andare in vacanza. La Centrale è sfavorita, lo era già all’inizio di questo quarto di finale. Non tanto perché gioca in trasferta, come dimostrano gara-1 e gara-2. Ma Piacenza può contare su un roster di grande livello, superiore a tutte le altre formazioni di A2. Non è un caso che già quest’anno ha raggiunto il primo obiettivo vincendo la coppa Italia, battendo in semifinale proprio Brescia per 3-0. MA NON SEMPRE chi è favorito riesce a prevalere. In una gara secca intervengono tante variabili che possono cambiare i valori a cominciare proprio dal dover vincere, dal dover far vedere di essere superiori, dal dover dimostrare qualcosa in più. Il Brescia non ha invece questi problemi: «Andiamo a Piacenza fiduciosi sapendo di potercela giocare - dice il centrale Gianluca Signorelli -. Perché non sognare?». Già, perché non farlo? «Intanto dobbiamo essere felici e contenti di aver portato una corazzata come Piacenza sino a gara-3 - dice Roberto Zambonardi, tecnico della Centrale Sferc -. Per noi è un onore essere arrivati fin qui. Siamo tranquilli e affrontiamo la partita a cuor leggero, senza pressione, con la voglia di metterci in gioco e far rivedere il nostro valore». BASTERÀ? Difficile dirlo. Molto dipenderà da come giocheranno stasera (ore 18) i padroni di casa. Se Fei e compagni entreranno in campo con la tensione della prima gara tutto è possibile, mentre se riusciranno ad esprimere il loro potenziale sarà davvero difficile contenerli_ «L’abbiamo visto – dice Fabio Bisi, opposto del Brescia e uno dei migliori nelle prime due gare -. Se Piacenza sbaglia qualcosa noi siamo pronti ad approfittarne». Il sestetto di partenza di casa dovrebbe restare lo stesso del San Filippo viste le condizioni fisiche ancora non perfette di Fei, con Paris in regia e Sabbi opposto, Yudin e Mercorio in banda, Tondo e Copelli al centro e Fanuli libero, Klobucar e Beltrami pronti negli inserimenti al servizio. La Centrale Sferc inizierà invece con la stessa formazione che ha chiuso gara-2, a trazione prettamente bresciana, visto che Cisolla non si è ancora ripreso dall’infortunio agli adduttori e Valsecchi è tornato ad avere problemi fisici. Zambonardi dovrebbe pertanto puntare su 4 bresciani: il regista Tiberti, la banda Rodella e i centrali Candeli e Signorelli e completare la squadra con Bisi opposto, Milan schiacciatore e Scanferla libero. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Salvatore Messineo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Hellas Verona
52
Cittadella
51
Spezia
51
Perugia
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Venezia
38
Salernitana
38
Foggia
37
Padova
31
Carpi
29
Brescia - Benevento
2-3
Carpi - Venezia
2-3
Crotone - Ascoli
3-0
Hellas Verona - Foggia
2-1
Lecce - Spezia
2-1
Padova - Livorno
1-1
Palermo - Cittadella
2-2
Perugia - Cremonese
3-1
Pescara - Salernitana
2-0
Cosenza - [ha Riposato]