10 dicembre 2019

Sport

Chiudi

13.11.2019

La Sarca Italia scopre una nuova arma letale

Se ogni traguardo è un nuovo inizio, allora la Sarca Italia Centrale del Latte ha iniziato bene per 3 volte. Al termine della 4ª giornata di campionato di serie A2 maschile, la squadra guidata dal tecnico Roberto Zambonardi ha centrato per la terza volta consecutiva il successo. Il 3-0 di domenica in casa del Lagonegro ha consolidato l’ottimo avvio di stagione dei tucani. UN ANDAMENTO del genere non era certo prevedibile. Tutti, a inizio stagione, sapevano che non sarebbe stato facile a causa del buon livello di tutte le formazioni. Ma, piano piano, l’Atlantide ha abbattuto un avversario dopo l’altro, partendo praticamente a pieni motori e proseguendo a vele spiegate: «Sicuramente una partenza così sprint non ce l’aspettavamo neppure noi - ammette il nuovo centrale della Sarca Roberto Festi -, sapevamo che affrontavamo un campionato che era visibilmente cresciuto in qualità, poi abbiamo strappato 4 punti alle 2 squadre candidate alla promozione e, domenica, abbiamo portato a casa una vittoria importantissima». Il 3-0 in Calabria ha confermato il brillante livello raggiunto dalla squadra e dai singoli: «L’ultima gara ha fatto vedere il valore della squadra - prosegue Festi, che in 3 set ha messo a terra ben 12 punti -. Siamo stati bravi a rimanere concentrati e ad essere spietati nei momenti che contavano. Sì, credo di essere cresciuto, sto vedendo buoni risultati». Sono più che buoni, se si conta che il centrale trentino ha raggiunto la perfezione assoluta in attacco, con il 100 per cento delle schiacciate andate a segno. Da una parte è evidente come l’intesa con Tiberti sia ormai rodata, dall’altra si notano le ottime capacità del giocatore, capace di sfruttare al meglio i palloni offerti dal regista bresciano: «Sono soddisfatto di come sta andando. Ma un palleggiatore come Tiberti ti semplifica la vita, sa quando è il momento in cui passarti la palla, sa come servirtela al meglio». MA FESTI ha puntato anche sul servizio, una particolare flot al salto capace di mettere decisamente in difficoltà la ricezione avversaria: «Rispetto all’inizio ho cambiato battuta - conferma il centrale -, la facevo già in passato ma quest’anno l’ho migliorata e ho cominciato a sfruttarla. Funziona e la sto mantenendo: è una variante in più che può aiutare in diverse situazioni per poter sviluppare al meglio la fase break». I risultati finali sono la partita di Lauria al limite della perfezione e il 2° posto in classifica, a un solo punto dalla capolista Ortona. Risultati che dimostrano anche come il gruppo sia ben amalgamato: «Nel corso delle settimane ci siamo uniti sempre di più, ora si vedono anche i frutti del lavoro tecnico, che provano come siamo sulla strada giusta». Chissà se Festi avesse scelto un’altra strada al posto della pallavolo: originario di Pieve di Bono, della frazione di Por, definita da lui stesso come la «megalopoli del Trentino» forte dei suoi 139 abitanti, il centrale della Sarca Italia è anche un appassionato di sci: «Mi piace molto, da piccolo lo praticavo spesso - racconta -, poi però ho preferito le scarpette di pallavolo al posto degli scarponi». La scelta, evidentemente, si è rivelata giusta. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Biancamaria Messineo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
34
Pordenone
25
Cittadella
25
Chievoverona
24
Frosinone
23
Perugia
23
Crotone
22
Virtus Entella
22
Ascoli
21
Pescara
21
Empoli
21
Pisa
20
Spezia
19
Salernitana
19
Venezia
18
Cremonese
17
Cosenza
14
Juve Stabia
14
Trapani
13
Livorno
11
Benevento - Trapani
5-0
Chievoverona - Cremonese
1-0
Cittadella - Salernitana
4-3
Empoli - Ascoli
2-1
Juve Stabia - Frosinone
0-2
Perugia - Cosenza
2-2
Pescara - Venezia
2-2
Pisa - Virtus Entella
0-2
Pordenone - Crotone
1-0
Spezia - Livorno
2-0