12 agosto 2020

Sport

Chiudi

27.11.2019

Valsabbina, obiettivo ripartire: «Servono equilibrio e serenità»

Con Perugia e Filottrano due sconfitte che hanno fatto male
Con Perugia e Filottrano due sconfitte che hanno fatto male

Tornare a ruggire non sarà semplice. Gli artigli delle leonesse della Banca Valsabbina non graffiano più da tre settimane e la ferocia dei tempi andati sembra uno sbiadito ricordo. Sono tre le sconfitte consecutive rimediate dalla Millenium, che da 17 giorni non vede la luce della vittoria e che in classifica ha perso quattro posizioni, precipitando dalla quarta all’ottava. Un peccato se si considera che le ultime due gare, quella contro i fanalini di coda Bartoccini Perugia e Lardini Filottrano, erano ampiamente alla portata di Mingardi e compagne. Tanto più che nelle partite precedenti le bresciane si erano comportate da vere predatrici, battendo formazioni costruite per puntare al top come Novara, Cuneo e Firenze. Stranezze di un campionato nel quale - ormai lo si è capito - può succedere davvero di tutto, come un Filottrano che si prende lo scalpo di Chieri, lo stesso Chieri che porta Scandicci fino al tie break o un Monza che mette all’angolo Novara. In tutto questo, però, la Valsabbina resta ferma a quota 11 punti, che se per ora rimangono un discreto bottino, andando avanti di questo passo rischiano di diventare maledettamente pochi. «QUESTO È VERO - analizza il dg della Millenium Emanuele Catania - ma per ora siamo davanti a tutte le squadre che sono le nostre dirette concorrenti. Lo scoramento deriva dal fatto che abbiamo fatto zero punti in due partite in cui avremmo potuto fare di più ed essere così più tranquilli in chiave salvezza. Ma a oggi siamo dove avremmo dovuto essere. Anzi, grazie ai risultati ottenuti con Novara, Cuneo e Firenze, anche un po’ più in alto del preventivato». Con gli onori al merito che comunque non mancano. Come quelli a Camilla Mingardi, che con 206 palle messe a terra mantiene ancora il primato come migliore opposto e banda di Serie A1, con 38 punti in più rispetto a Rosimaria Montibeller, opposta brasiliana di Perugia, e 29 di vantaggio su Elica Vasileva, schiacciatrice bulgara di Novara. Ma se una squadra non riesce a girare bene, le cose si complicano; se ci si mette poi anche l’assenza della banda Jessica Rivero, che non è scesa in campo nemmeno contro Filottrano a causa di un’infiammazione che si è aggiunta allo stiramento, tutto diventa ancora più difficile. Perché è vero che una squadra deve farcela anche senza titolari, ma è altrettanto certo che la formazione può faticare a riassettarsi con le sostitute - in questo caso Jones-Perry e Biganzoli -. «L’ASSENZA di Rivero non deve essere una scusa - prosegue Catania - Durante la stagione tutte le squadre hanno i loro infortuni. Le ragazze devono cercare di dare un apporto maggiore». Una cosa comunque è certa: il compito della Valsabbina ora è quello di trovare la proverbiale luce in fondo al tunnel, per affrontare la prossima gara, quella con Monza, senza pensare agli spettri del passato. «Dobbiamo scrollarci di dosso un po’ del nervosismo delle ultime uscite - conclude Catania - e dobbiamo ritrovare quell’equilibrio di squadra che in queste due partite è venuto meno. Abbiamo ancora tutte le strade aperte, possiamo lavorare bene in settimana e affrontare le prossime sfide con serenità». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
86
Crotone
68
Spezia
61
Pordenone
58
Cittadella
58
Chievoverona
56
Pisa
54
Frosinone
54
Empoli
54
Salernitana
52
Venezia
50
Cremonese
49
Virtus Entella
48
Trapani
48
Cosenza
46
Ascoli
46
Pescara
45
Perugia
45
Juve Stabia
41
Livorno
21
Ascoli - Benevento
2-4
Chievoverona - Pescara
1-0
Cosenza - Juve Stabia
3-1
Cremonese - Pordenone
2-2
Frosinone - Pisa
1-1
Livorno - Empoli
0-2
Salernitana - Spezia
1-2
Trapani - Crotone
2-0
Venezia - Perugia
3-1
Virtus Entella - Cittadella
2-3