24 agosto 2019

Sport

Chiudi

15.04.2019

Prevalle delle
meraviglie:
Eccellenza anticipata

Mancava solo la matematica a sancire il balzo in Eccellenza del Prevalle: ora che con la vittoria sull’Asola è arrivata, si può dare il via ai festeggiamenti. Il giusto riconoscimento per una squadra che ha disputato un campionato di vertice. Dopo un girone d’andata di inseguimento alla capolista Lumezzane con un ritardo che aveva raggiunto le 5 lunghezze, il Prevalle non si è scoraggiato e a inizio ritorno ha cominciato a rosicchiare punti alla prima della classe, superata una prima volta alla terza giornata. Sei domeniche in vetta, poi il controsorpasso da parte dei valgobbini fino allo scontro diretto con l’undici del tecnico Osvaldo Zobbio e un gol di Bonassi per il nuovo primato. Da lì in poi una travolgente cavalcata che ha permesso al Prevalle di guadagnare l’Eccellenza con una giornata d’anticipo. LA NUOVA categoria mai disputata dalla società biancorossa, fondata nel 1971, era nelle corde visti i sacrifici fatti l’estate scorsa per mettere a disposizione di Zobbio una rosa competitiva. Ad un organico già di per sé di spessore si è messo ancora mano nel mercato invernale con gli innesti di Salvi, Galante e Amassoka. Alla fine l’Eccellenza arriva dalla porta principale, con la società che sotto la guida del presidente Giuseppe Mora ha compiuto un doppio salto di categoria nell’arco di 5 stagioni. Anche sotto l’aspetto impiantistico si è compiuto un notevole salto di qualità con il nuovo campo sintetico, tutto a spese della società, pronto per accogliere le giovanili e gli allenamenti. Un grosso merito va riconosciuto anche all’allenatore Osvaldo Zobbio, che ha compiuto un notevole lavoro e ora al pari dei suoi giocatori si gode la vittoria del campionato. Chi pensava che con l’Asola fosse una passeggiata ha dovuto ricredersi: trovata la rete del vantaggio all’11’ con un colpo di testa di Amassoka, che l’ arbitro convalida nonostante il suo assistente di linea avesse segnalato un fuorigioco, il Prevalle ha dovuto subire il ritorno dei virgiliani, che al 31’ con una spizzata di Mingardi sugli sviluppi di un angolo riequilibravano le sorti in campo. Tutto da rifare anche perché giungevano notizie del vantaggio del Lumezzane. Nella ripresa parte forte subito il Prevalle, ma l’occasione d’oro capita all’Asola al 18’ quando Scariolo si fa respingere un calcio di rigore da un superbo Benedetti. Il momento topico sono gli ingressi in campo a metà tempo di Dosso, Pagati e Sene che imprimono l’accelerata decisiva per il Prevalle. Poco dopo al 26’ Pedruzzi trasforma un rigore e porta in vantaggio i biancorossi. Ora c’è solo da gestire ed il Prevalle lo fa nel migliore dei modi, guadagnandosi l’Eccellenza con una giornata d’anticipo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco Menoni
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
1
Pisa
1
Ascoli
0
Chievoverona
0
Cittadella
0
Cosenza
0
Cremonese
0
Crotone
0
Empoli
0
Frosinone
0
Juve Stabia
0
Livorno
0
Perugia
0
Pescara
0
Pordenone
0
Salernitana
0
Spezia
0
Trapani
0
Venezia
0
Virtus Entella
0
Ascoli - Trapani
Cittadella - Spezia
Crotone - Cosenza
Empoli - Juve Stabia
Perugia - Chievoverona
Pisa - Benevento
0-0
Pordenone - Frosinone
Salernitana - Pescara
Venezia - Cremonese
Virtus Entella - Livorno