07 giugno 2020

Sport

Chiudi

28.03.2020 Tags: Rugby

«La salute deve venire prima di tutto»

I Centurioni ripartiranno dal campionato di Serie A
I Centurioni ripartiranno dal campionato di Serie A

Federico Gervasoni Dopo lo stop definitivo comunicato due giorni fa, la palla ovale comincia a interrogarsi sul futuro dell’intero movimento. La mancata disputa di metà della stagione ha aperto scenari imprevisti: numerosi i trofei e gli appuntamenti storici cancellati. Chi proprio non ha digerito questa chiusura è il presidente del Rovigo Francesco Zambelli: «La scelta di non assegnare il titolo in Top12 è grave e non la condivido, così come la chiusura anticipata mi è sembrata prematura». Nel suo sfogo, il numero uno dei bersaglieri avrebbe addirittura minacciato di ritirarsi dal rugby: «Come le altre federazioni si sarebbe potuto temporeggiare - ha aggiunto Zambelli -. Nel caso la situazione fosse migliorata, cosa che mi auguro, avremmo potuto fare i play-off a giugno». Tuttavia, l’attuale primo posto e la vittoria della Coppa Italia garantirebbero proprio ai rodigini la partecipazione alla prossima edizione della Challenge Cup in Europa al posto del Calvisano. Diversamente dalle reazioni dei veneti, in casa giallonera nessuno ha voluto dare seguito alla polemica, rispettando quanto deciso. I campioni d’Italia in carica chiudono al 2° posto e dopo 12 partite disputate. TOLTE le 2 squadre di Pro14, ovvero Zebre e Treviso, nel nostro Paese il rugby non è ufficialmente considerato uno sport professionistico. Pertanto tra Top12, Serie A e B resta da sciogliere il nodo di contratti e stipendi a tecnici e giocatori. Meno complicata potrebbe essere la situazione in C1 e C2. Pacato e riflessivo come al solito è l’intervento del presidente de I Centurioni Ottorino Bugatti: «La salute della popolazione deve essere anteposta a tutto, sport compreso. Ora lavoreremo in modo da strutturarci per il futuro». Intanto, come già annunciato, il mediano di apertura neozelandese Otu Mausia è rientrato in patria concludendo la sua breve esperienza in Valgobbia. La stessa strada era stata presa nelle scorse settimane da Facundo Echazu, pilone argentino che dopo 2 stagioni positive ha salutato Rovato per tornare a casa a Salta: «La situazione è grave e noi stiamo combattendo contro un nemico invisibile – ha dichiarato Pierangelo Merlini, numero uno dei rovatesi -. Al momento, la nostra preoccupazione principale è salute di tutti». Il propagandarsi del Coronavirus ha per la prima volta portato la dirigenza franciacorta a rinviare trofei storici come il Memorial Renata Bellini e il Trofeo Edil Beta: «Ma stiamo cercando di capire se potremo disputare il Città di Rovato a fine maggio», ha concluso Merlini. Nel lungo comunicato, pubblicato ieri mattina, la Federazione ha fatto sapere che terrà l’attenzione nei confronti di società, giocatori, staff dirigenziali e direttori tecnici. Previsto un programma di sostegno economico, che sarà discusso nella riunione di mercoledì 1 aprile. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
69
Crotone
49
Frosinone
47
Pordenone
45
Spezia
44
Cittadella
43
Salernitana
42
Chievoverona
41
Empoli
40
Virtus Entella
38
Pisa
36
Juve Stabia
36
Perugia
36
Pescara
35
Ascoli
32
Venezia
32
Cremonese
30
Trapani
25
Cosenza
24
Livorno
18
Benevento - Pescara
4-0
Chievoverona - Cosenza
2-0
Cittadella - Pordenone
0-2
Empoli - Trapani
1-1
Frosinone - Cremonese
0-2
Juve Stabia - Spezia
3-1
Perugia - Salernitana
1-0
Pisa - Livorno
1-0
Venezia - Crotone
1-3
Virtus Entella - Ascoli
3-0